Roma, Federalberghi ripulisce Torre Argentina

Annamaria Serinelli
Print Friendly, PDF & Email

Per pulire Roma bisogna scendere in piazza e rimboccarsi le maniche, questa l’iniziativa di Federalberghi per contribuire alla lotta al degrado, piaga che non riguarda solo abusivismo e microcriminalità.

 

Retake Roma e Federalberghi, domenica 25 gennaio alle 9 si ritroveranno a Largo di Torre Argentina per eliminare la maggior parte possibile degli elementi di degrado dall’arredo urbano dell’area, supportati da AMA e dalla sezione PICS (Pronto Intervento Centro Storico) della Polizia.

Direttori e dipendenti degli hotel della Capitale, armati di raschietto, guanti da lavoro e spray con acqua e sapone, passeranno la mattina a riportare Torre Argentina al decoro. Al loro fianco scende in campo la politica con gli onorevoli Giovanna Marinelli e Marta Leonori, rispettivamente Assessori a Cultura e Turismo e Roma Produttiva.

L’iniziativa potrebbe essere il primo passo per restituire a cittadini e turisti un’area archeologica tra le più significative di Roma. Pochi sanno che la Curia di Pompeo, teatro dell’uccisione di Giulio Cesare, si trovava proprio nell’area archeologica di Torre Argentina. Per ora la custodiscono gatti e gattini.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti