Paul Gauguin fino al 28 giugno alla Fondation Beyeler di Basilea

Alice Smiroldo
Print Friendly, PDF & Email
Nafea Faa Ipoipo

Nafea Faa Ipoipo

Le opere di Paul Gauguin si potranno ammirare fino al 28 giugno alla Fondation Beyeler di Basilea. La mostra raccoglie circa 50 opere di uno degli artisti più amati del Post Impressionismo.

Le opere arrivano dai maggiori musei del mondo e da collezioni private: spiccano, tra esse, il Cristo giallo e L’Autoritratto con il Cristo giallo.
Una curiosità: fino alla fine della mostra sarà possibile ammirare “Nafea Faa Ipoipo”
, in Italiano “Quando ti sposi?”, che è stato venduto ad un misterioso acquirente facoltoso per 300 milioni di dollari, e raffigura due donne tacitiane. Il quadro, venduto all’asta, è il più caro di sempre: ha infatti battuto il record detenuto da “Giocatori di carte” di Cezanne, ceduto a 250 milioni di euro nel 2011 ad acquirenti del Qatar.

L’esposizione dà ampio spazio a tutti i dipinti che rappresentano diversi momenti di vita e di esperienze personali dell’artista che usava i colori vivaci e contorni marcati per rappresentare in modo armonico la natura, l’erotismo, il sogno e la realtà.

Oltre ai dipinti la mostra comprende una selezione di enigmatiche sculture di Gauguin che evocano l’arte dei mari del sud.

La mostra è stata realizzata da Hansjörg Wyss, Wyss Foundation, Beyeler-Stiftung, Walter Haefner Stiftung, L. e Th. La Roche Stiftung, Dr. Christoph M. Sibylla M. Müller, Stavros Niarchos Foundation and Novartis.

Il Cristo giallo

Il Cristo giallo

Matamua

Matamua

gauguin.sermon
woman-with-a-flower-1891

Bagnanti

Bagnanti

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti