I cerchi delle fate nel deserto della Namibia

Valerio Zoveralli
Print Friendly, PDF & Email

Namibia, Africa meridionale: se avete modo di fare un’escursione nelle vaste distese desertiche del paese, le probabilità che vi imbattiate nei cosiddetti ‘cerchi delle fate’ sono molto alte. Stiamo parlando di cerchi di sabbia che possono raggiungere dimensioni considerevoli, con un diametro che può arrivare fino a 20 metri, ognuno dei quali è delimitato da un anello d’erba. La maggiore concentrazione di queste formazioni si può riscontrare nel margine orientale del deserto della Namibia, in una stretta fascia di territorio che corre dall’Angola fino alla parte nord occidentale del Sud Africa.

l43-namibia-cerchi-fate-130329133246_medium

Figure perfettamente geometriche, i cerchi delle fate hanno sempre incuriosito popolazione locale e visitatori, che hanno cercato di dare una spiegazione al fenomeno. Il popolo Himba crede che i cerchi siano le impronte lasciate sulla terra dagli dei. Una leggenda narra di un drago che vive sotto la crosta terrestre e con i suoi sbuffi incandescenti provocherebbe gli anelli circolari.

Gli scienziati sono riusciti a capire che tutto dipende dal lavoro delle termiti: il ricercatore tedesco Norbert Juergens, dell’università di Amburgo, ha pubblicato uno studio a tal proposito sulla rivista Science.

Le termiti si nutrono delle radici della vegetazione che cresce dopo le piogge stagionali. Così facendo il sottosuolo rimane umido e loro riescono a sopravvivere anche durante i lunghissimi periodi di siccità. Mangiando le radici dell’erba l’acqua non viene assorbita dalle piante e non traspira.

La forma circolare dei cerchi delle fate deriva proprio da tale attività, in quanto man mano che le termiti consumano la vegetazione si delinea la struttura ad anello. Infatti i nidi di questi animali si sviluppano dal centro verso l’esterno e formano una figura molto simile a quella del cerchio.

L’erba che si trova nella parte esterna al cerchio cresce mentre quella interna muore a causa dell’assenza si radici. Questo origina la vistosa cornice degli anelli.

Ecco la spiegazione scientifica della forma ad anello. Ma a noi piace pensare che sia il drago degli Himba a disegnare la terra.

cerchi delle fate

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti