Il Barocco in mostra a Palazzo Cipolla a Roma

Print Friendly, PDF & Email

Immergersi nel Barocco è possibile: dal 1 aprile al 26 luglio , la Fondazione Roma Museo-Palazzo Cipolla presenta la mostra “Barocco a Roma.La meraviglia delle arti”.

Un’esperienza tutta da vivere nella città che nel ‘600 divenne centro culturale e ritrovo per eccellenza dei maggiori artisti del periodo, italiani e stranieri.

 

Barocco a Roma. La meraviglia delle arti.

200 opere provenienti da vari musei: Musée du Louvre, Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, Kunsthistorisches Museum e Albertina Museum di Vienna, Museo Nacional del Prado di Madrid, Victoria & Albert Museum di Londra, Musei Vaticani

A cura di Maria Grazia Bernardini e Marco Bussagli

Roma, Museo-Palazzo Cipolla, Via del Corso, 320. Dal 1 aprile al 26 luglio

Per info e prenotazioni: 06 22761260

la costruzione del tabernacolo

Romanelli, La costruzione del tabernacolo.
Credits @Museo Fondazione Palazzo Cipolla

L’esposizione offre al pubblico circa 200 opere provenienti dalle collezioni dei maggiori musei internazionali: Musée du Louvre, Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, Kunsthistorisches Museum e Albertina Museum di Vienna, Museo Nacional del Prado di Madrid, Victoria & Albert Museum di Londra, Musei Vaticani.

madonna con bambino e santi

P.Da Cortona, Madonna con Bambino e Santi.
Credits @ Museo Fondazione Palazzo Cipolla

Tra i capolavori più ricercati troviamo i bozzetti del Bernini per le statue di ponte Sant’Angelo e per l’Estasi di Santa Teresa (Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo), Ritratto di Costanza Bonarelli del Bernini (Museo Nazionale del Bargello), Atalanta e Ippomene di Guido Reni (Museo di Capodimonte), Trionfo di Bacco di Pietro da Cortona (Musei Capitolini), Santa Maria Maddalena penitente di Giovan Francesco Barbieri detto il Guercino (Musei Vaticani), Il Tempo vinto dalla Speranza e dalla Bellezza di Simon Vouet (Museo Nacional del Prado).

Ritratto di Costanza Bonarelli

Bernini, Ritratto di Costanza Bonarelli.
Credits @ Museo Fondazione Palazzo Cipolla

L’arte barocca si esprime ai suoi massimi livelli nel corso del 1600 e influenza parte del secolo successivo. Il movimento è caratterizzato da una stravaganza e una teatralità che nell’Ottocento sono sfociate nel rococò. Il Barocco nasce come reazione contro l’arte rinascimentale del 1500 con le sue forme che riproponevano la perfezione del classicismo.

Specchi, Borioni, Modello del terzo braccio Colonnato San Pietro

Specchi, Borioni, Modello del terzo braccio Colonnato San Pietro.
Credits @ Museo Fondazione Palazzo Cipolla

L’architettura barocca è contraddistinta dalle sagome massicce e dall’uso esagerato del chiaroscuro.
Per quanto riguarda la pittura barocca, due sono le linee guida del periodo: il realismo di Caravaggio e l’eclettismo dei Carracci (poche linee e toni essenziali).

Baciccio, Giustizia, Pace e Verità

Baciccio, Giustizia, Pace e Verità.
Credits @ Museo Fondazione Palazzo Cipolla

La mostra ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico, artistico e architettonico del periodo Barocco attraverso una serie di eventi satellite: al di fuori del percorso espositivo, infatti, è possibile visitare itinerari esclusivi, fare tour tematici, partecipare a mostre di approfondimento e percorsi barocchi.

 Guercino, Santa Maria Maddalena Penitente

Guercino, Santa Maria Maddalena Penitente.
Credits@ Museo Fondazione Palazzo Cipolla

La mostra è promossa dalla Fondazione Roma e organizzata dalla Fondazione Roma-Arte-Musei, con la partecipazione di: Roma Capitale, Assessorato alla Cultura e al Turismo-Sovrintendenza Capitolina e Dipartimento Cultura; Musei in Comune; Archivio Storico Capitolino; Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico-Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma, Galleria Nazionale di Arte Antica in Palazzo Barberini; Archivio di Stato di Roma; Galleria Doria Pamphilj; Palazzo Colonna; Propaganda Fide; Palazzo Chigi in Ariccia.

Borromini, Progetto per S. Ivo alla Sapienza

Borromini, Progetto per S. Ivo alla Sapienza.
Credits@ Museo Fondazione Palazzo Cipolla

Per l’occasione, Trenitalia ha ideato alcune promozioni per agevolare le visite alla mostra: se si è in possesso della Cartafreccia o si raggiunge Roma tramite i treni Freccia, il biglietto d’ingresso alla mostra è ridotto. Se si viaggia in 2, si paga un solo biglietto d’ingresso mostrando la Cartafreccia e il biglietto Freccia.

Algardi, Riposo durante fuga in egitto

Algardi, Riposo durante fuga in egitto.
Credits@ Museo Fondazione Palazzo Cipolla

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti