La Cattedrale di Strasburgo festeggia 1000 anni

Alice Smiroldo
Print Friendly, PDF & Email

A Strasburgo, la sede del Parlamento Europeo, si trova la meravigliosa cattedrale gotica di Notre Dame, tra le più antiche ed imponenti del mondo (142 metri di altezza).
Quest’anno festeggia il millennio dalla costruzione e per l’occasione la città francese ha in programma un ricco calendario di eventi, conferenze, incontri ed esposizioni in giro per la città.
L’occasione è ghiotta per i viaggiatori, che avranno la possibilità di scoprire la sede politica più importante dell’Unione Europea, scoprendone l’arte, la cultura e le tradizioni.
Il centro storico della città, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è dominato dalla maestosa cattedrale la cui torre svetta oltre i 140 metri di altezza.

strasburgo_cathedrale_notre_dame

Cattedrale di Strasburgo vista dall’alto

La cattedrale è un magnifico esempio di architettura gotica ed è caratterizzata da tre altissime navate tra le quali è incastonato un particolare orologio astronomico rinascimentale che segna la precessione degli equinozi (fenomeno per cui nel giorno dell’equinozio il Sole non ha ancora compiuto il suo moto di rivoluzione sull’eclittica).

orologio_astronomico

L’orologio astronomico

 

La costruzione dell’edificio iniziò intorno al 1015 in stile romanico, ma il progetto subì varie modifiche nell’arco del tempo e al termine dei lavori, intorno alla metà del 1400, la cattedrale assunse le caratteristiche tardo gotiche francesi e tedesche. Ha mantenuto alcuni elementi romanici nella parte posteriore per quanto riguarda il presbiterio e il transetto.

strasburgo_rosone

Rosone, dettagli

Le vetrate del XII-XIV secolo, tipiche dello stile gotico, creano dei suggestivi giochi di luci e colori all’interno della cattedrale

I più sportivi e avventurieri possono salire i 330 gradini e arrivare quasi in cima alla torre e godersi una spettacolare vista della città di Strasburgo.

strasburgo_vetrate

Vetrate della cattedrale

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti