Le 10 truffe per turisti alle quali fare attenzione

Valerio Zoveralli
Print Friendly, PDF & Email

Se amate viaggiare dovete essere consapevoli dei rischi a cui andate incontro: ogni città può riservare sorprese tanto inaspettate quanto poco gradite. Di seguito ecco le 10 truffe per turisti dalle quali fareste bene a guardarvi.

 

  • Giochi da stradaNelle strade di città come Parigi o Londra è molto facile imbattersi in giocolieri o maghi che catturano l’attenzione dei passanti. Il problema è che l’attenzione dei complici dell’artista di turno è rivolta ai distratti malcapitati, che come per magia si vedono sparire il portafoglio o svuotare la borsa.

maxresdefault

  • Il portafogli caduto. Questo trucco è diffusissimo in tutta Europa, dalle strade di Roma fino in Ucraina: un borseggiatore lascia un portafogli vuoto a terra e osserva le reazioni dei passanti. Spesso la gente, vedendo il portafogli a terra, controlla con le mani di avere il proprio al suo posto, dando modo al ladro di sapere esattamente dove andare a cercare una volta scelta la vittima da derubare.

 

  • Tassista costosoSe siete dei turisti, è facile che i tassisti cerchino di prolungare la vostra corsa con improbabili scorciatoie o deviazioni non necessarie, in modo da far correre il tassametro e lucrare quanto più possibile.

taxi

  • Bus notturno. Se scegliete di muovervi tramite un bus notturno a un prezzo fin troppo conveniente, fate attenzione: luoghi come Bangkok, in Thailandia, invogliano i turisti ad affollare i pullman per poi sottrarre loro tutti gli oggetti di valore durante il sonno.

 

  • Borseggiatori sul treno. Fate sempre attenzione ai treni affollati: costituiscono il luogo ideale per essere derubati visto il poco spazio a disposizione per muoversi e controllare chi ci sta intorno. La regola di base da osservare è quella di tenere portafoglio e cellulare il più vicino possibile a sé, in modo da poterli controllare costantemente.

 

  • Fantastico accordo sui gioielli. In paesi come la Thailandia o l’India vi potrebbe capitare di trovare un autista che devierà dal percorso dell’autobus dicendovi che la destinazione non è al momento raggiungibile, per portarvi a parlare con alcuni complici: questi vi racconteranno di come hanno acquistato gioielli e pietre preziose per poi rivenderle in altri paesi a prezzi più alti. Lo scopo ovviamente è quello di truffarvi.

Pietre-preziose

  • Il venditore di mappe. Questo è un trucco diffuso in tutta Europa: un finto venditore di mappe potrebbe all’improvviso spiegarvi di fronte una cartina, mentre un complice approfitta della vostra sorpresa e dell’impossibilità di vedere per fare razzia di tutto ciò che avete in tasca.

 

  • Il mendicante. Può capitare che un donna anziana o incinta chieda l’elemosina su un lato della strada. Se vi fate impietosire darete modo a un complice di scoprire dove tenete il portafogli e di derubarvi in modo molto più semplice.

borseggiatori

  • Flirt. In Grecia vi potrebbe capitare di conoscere una donna affascinante che vi farà delle avances abbastanza esplicite e vi chiederà di portarla fuori a cena in un bar o in un club. Occhi aperti: la donna potrebbe essere d’accordo con il proprietario del locale e portarvi a pagare un conto davvero molto salato.

Bella-donna-

  • Il braccialetto dell’amicizia. Che vi troviate a Roma, a Parigi, a Barcellona o nel resto del mondo, non vi fate abbindolare dai mercanti che cercheranno di vendervi il braccialetto dell’amicizia: una volta infilato il bracciale il venditore comincerà a stringerlo inesorabilmente al vostro polso e chiederà di essere pagato per lasciarvi andare. Se siete particolarmente sfortunati un complice potrebbe approfittare della vostra distrazione per derubarvi.
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti