Il Ponte del Diavolo in Germania

Valerio Zoveralli
Print Friendly, PDF & Email

Sassonia, Germania: nel parco di Kromlauer è possibile ammirare il Rakotzbrucke, noto anche come Ponte del Diavolo. Un ponte davvero particolare dal momento che la sua forma è in grado di creare sull’acqua dei riflessi che sembrano formare un cerchio perfetto, indipendentemente dall’angolazione dalla quale lo si osserva.  Uno spettacolo che attira i fotografi professionisti, ansiosi di immortalare l’opera.

5535061de4b0062e3eef54dd_1429539078_c446x251

 

Il Ponte del Diavolo è stato realizzato con pietra locale e non è stato in alcun modo modificato dalla sua costruzione: niente barriere, niente parapetto e niente corrimano, il che significa che non è possibile attraversarlo.

A volere la costruzione del ponte fu il cavaliere Friedrich Hermann Rotschke, che non si limitò a collegare le due sponde del fiume per consentire il passaggio dei pedoni ma arrivò a realizzare un’opera che richiese dieci anni di lavoro: la prima pietra fu posata nel 1860 e il lavoro venne terminato solo nel 1870.

ponte diavolo

La bellezza del ponte e il lungo tempo necessario a realizzarlo diedero vita a una leggenda che sosteneva che fosse stato dedicato al Diavolo. Un’altra credenza popolare attribuiva la costruzione del ponte a Satana in persona, dal momento che l’arco formato dal Rakotzbrucke è talmente perfetto che nessuna mano umana sarebbe mai stata in grado di dargli una tale forma.

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti