10 regole di guida da rispettare in giro per il mondo

Print Friendly, PDF & Email
strade

L’auto è tra le opzioni di trasporto di chi viaggia. Che sia di proprietà o a noleggio richiede la conoscenza del codice della strada del paese in cui si ha intenzione di andare o almeno delle norme principali.

Kayak, motore di ricerca di viaggi online, ha stilato la top ten delle norme più bizzarre da conoscere se si ha intenzione di guidare in alcuni paesi europei o del mondo.

1. TACHIMETRO UMANO – AUSTRIA

Strano ma vero. La polizia stradale austriaca è in grado di riconoscere ad occhio nudo quando un veicolo supera il limite massimo di velocità consentito. Attenzione quindi che non ci sia un agente nelle vicinanze, se doveste trovarvi a passare nelle aree urbane con limiti di circa 10 km/h.

2. GORILLA SI, MA SOLO SE ACCANTO ALL’AUTISTA – USA

Sembra fantascienza eppure nello stato americano del Minnesota trasportare un gorilla in auto non desterebbe alcuno shock. È, infatti, consentito portare con sé l’animale ma solo sul sedile anteriore del veicolo.

3. MAI SENZA UN SET DI LAMPADINE EXTRA – CROAZIA E REP. CECA

Lascia perplessi la norma che impone in Croazia e in Repubblica Ceca il trasporto di un set di luci extra, ma vieta quello di taniche di benzina di scorta.

strada

4. PRIMA IL CAMMELLO – EMIRATI ARABI UNITI

Nessuna confusione al riguardo negli Emirati Arabi Uniti: se dovesse passare un cammello, considerato sacro nello Stato, bisogna fermarsi e dargli precedenza. Su qualsiasi strada.

5. ESAME DI GUIDA – CINA

Bisogna dimostrare di conoscere le norme locali prima di mettersi alla guida in Cina. Probabilmente chi sta per partire per l’estremo Oriente non ne sarà entusiasta.

6. CINTURE DI SICUREZZA PER TUTTI – ITALIA

Non tutti probabilmente sanno che per viaggiare con un amico a quattro zampe in Italia è importante assicurarsi che abbia le cinture allacciate.

7. INCIDENTI DI PERCORSO – ISLANDA

Stupisce meno la norma che raccomanda a quanti si recano in Islanda, l’isola dei Geyser e dei vulcani attivi, di procurarsi una copertura assicurativa per eventuali danni dovuti proprio a eruzioni vulcaniche o a venti forti. Basti pensare che metà dell’isola è accessibile solo con un veicolo a 4 ruote motrici.

strada

8. SOSTA CONCESSA MA SOLO SE CI SI APPOGGIA AL VEICOLO – INGHILTERRA

Fa sorridere, invece, la norma che consente in Inghilterra di fermarsi improvvisamente e di scendere dall’auto per una sosta di qualche minuto. L’importante è restare dietro al veicolo e con una mano appoggiata sullo stesso.

9. COME MAMMA T’HA FATTO – GERMANIA

Davvero bizzarra la regola che consente di guidare completamente nudi in Germania. Nessuna garanzia però se l’autista dovesse essere coinvolto in un incidente mentre guida scalzo. Non è detto che l’assicurazione copra il sinistro.

10. IN BIKINI SI PUO’ – USA

È concesso guidare un po’ meno svestiti rispetto alla Germania in un altro stato americano, nel Kentucky. Alle donne è, infatti, consentito guidare in costume da bagno ma solo se scortate da due uomini della polizia o se munite di uno strumento di autodifesa.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti