Botero a Spoleto

Lorenza Rallo
Print Friendly, PDF & Email

Per la prima volta i gessi dalla collezione privata di Fernando Botero sono in mostra al Palazzo Comunale a Spoleto, dal 27 giugno 2015 al 20 settembre 2015 all’interno della 58° edizione del Festival dei 2Mondi.

a7a7b221634234769f532fede6b429f35bf1bf9

I gessi di Botero

48 gessi esposti nella Sala dello Spagna e nella Sala dei Duchi all’interno della Cappella palatina di San Ponziano. Le opere, come un laboratorio didattico, riassumono l’attività scultorea dell’artista. Per questo motivo si può dire che la mostra segue un percorso “interattivo”. È forte il richiamo ai principali temi iconografici comuni a Botero: cavalieri, centauri, figure maschili e femminili, ballerini, gatti, cavalli.

d2031db49b54172f7cfee2dd52af7eb391ac5

I gessi di Botero

In queste opere scultoree il gesso è la matrice comune e il bianco opaco della luce che riflette le forme è l’anima di ogni scultura. Le opere in gesso sono oggi pezzi unici al mondo se mancano gli originali in marmo e in bronzo anche se considerate per molto tempo delle copie dallo scarso valore artistico. Tutte le sculture sono caratterizzate dalle forme generose a cui è affezionato l’artista. La dilatazione dei corpi assume delle forme insolite e irreali. Botero dichiara: «Un artista è attratto da certi tipi di forme senza saperne il motivo. Prima adotto una posizione per istinto, e solo in un secondo tempo cerco di razionalizzarla o anche di giustificarla».

Botero, artista di origine colombiana, comincia la sua attività di scultore negli anni ’60 e raggiunge l’apice nel 1973 quando trasferitosi a Parigi si dedica completamente alla scultura.

Botero-Mostra-bronzo-1024x773

Scultura in Bronzo in via Saffi a Spoleto

Le sculture di Botero si trovano nelle strade e piazze delle più importanti città di tutto il mondo come La mano sul Paseo de la Castellana a Madrid o Il gatto nel quartiere El Raval di Barcellona. Una scultura monumentale in bronzo esposta all’esterno indica l’inizio del percorso della mostra, sistemata all’ingresso di via Saffi a Spoleto.
La mostra è promossa dal Comune di Spoleto con il patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia, Spoleto Festival dei 2Mondi, Università per Stranieri di Perugia, Ambasciata della Colombia e organizzata da ARTEInternazionale a cura di Zeno Zoccheddu.

Informazioni utili:
Data Inizio: 27 giugno 2015
Data Fine: 20 settembre 2015
Costo del biglietto: 10,00 euro
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Spoleto, Palazzo Comunale
Orario: dal 28 giugno al 12 lugliodalle ore 10.00 alle ore 23.00dal 13 luglio al 20 settembre dalle ore 10:00 alle ore 19:00
E-mail: ufficio.stampa@comunespoleto.gov.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti