ESTA, le regole per viaggiare senza visto

Lorenza Rallo
Print Friendly, PDF & Email
esta visto stati uniti usa

Dal 12 gennaio 2009 chi intende recarsi negli Stati Uniti può usufruire del Visa Waiver Program, che permette di viaggiare senza il visto. Per fare ciò, prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti, bisogna richiedere un’autorizzazione al viaggio elettronica, ESTA -Electronic System for Travel Authorization.

ESTA è un documento che consente di soggiornare per un periodo non superiore a 90 giorni negli Stati Uniti, ai cittadini dei paesi aderenti al programma VWP , che possiedono tutti i requisiti stabiliti dal Department of Homeland Security.

È possibile ottenere ESTA se sei un cittadino Italiano o se hai la cittadinanza di uno dei paesi aderenti al programma Visa Waiver. Una volta approvata l’autorizzazione ESTA è valida per un periodo di 2 anni in cui i visitatori possono visitare gli Stati Uniti più volte, fino alla scadenza di ESTA o del passaporto. L’approvazione di ESTA è un requisito obbligatorio per i viaggiatori verso gli Stati Uniti nell’ambito del Programma Viaggio Senza Visto e questo nuovo sistema serve a migliorare la sicurezza.

Come richiedere ESTA

È possibile ottenere l’autorizzazione ESTA attraverso il sito https://esta.cbp.dhs.gov/, disponibile anche in italiano e compilare la domanda online. La richiesta può essere inviata in qualsiasi momento, prima della partenza, anche se è consigliato inviarla il prima possibile. La risposta è immediata e può essere di varia natura:

Autorizzazione approvata: il viaggio è autorizzato
Viaggio non autorizzato: il viaggiatore in questo caso deve ottenere un visto per non immigrati presso l’Ambasciata o il consolato degli Stati Uniti, prima di recarsi negli Usa.
Autorizzazione in corso di concessione: in questo caso il viaggiatore deve controllare la pagina web Esta, nel corso delle 72 ore successive, per ricevere una risposta finale.

Motivi utili per ottenere ESTA

Sono diversi i motivi per i quali ottenere l’autorizzazione ESTA:
• scopi turistici e vacanza;
• visita da amici o parenti;
• visite mediche;
• partecipazione a eventi, congressi o conferenze;
• per scopi di lavoro;
• frequentare corsi di formazione a breve termine (non si può percepire denaro da qualsiasi fonte negli Stati Uniti con l’eccezione di oneri accessori per il vostro soggiorno);
• negoziare un contratto;

Prerogativa fondamentale è possedere un biglietto di ritorno.

In mancanza anche di uno solo dei requisiti elencati, o di tipo di passaporto e documentazione diverse da quelle previste dal programama, è necessario richiedere il visto. La permanenza negli U.S.A. oltre i 90 giorni di soggiorno prestabilito, compromette la possibilità di usare nuovamente il programma.

I minori per benificiare del Visa Waiver Program devono essere in possesso di passaporto individuale.

Bisogna fare attenzione, perché esistono alcuni casi in cui non è possibile ottenere l’autorizzazione ESTA:
• studio;
• occupazione;
• lavoro di stampa estera, radio, cinema, giornalisti o altri mezzi d’informazione;
• residenza permanente negli Stati Uniti.

I documenti necessari per ottenere ESTA

I documenti necessari per usufruire del programma “Visa Waiver Program – Viaggio senza Visto” sono:

passaporto con microchip elettronico inserito nella copertina, unico tipo di passaporto rilasciato in Italia dal 26 ottobre 2006;
passaporto a lettura ottica rilasciato prima del 26 ottobre 2005 e se, qualora rinnovato dopo i 5 anni, il rinnovo è avvenuto prima di tale data;
passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

Altre informazioni utili

È indispensabile sapere che l’autorizzazione al viaggio ESTA non è un visto. È l’autorizzazione a salire a bordo di un aereo o di una nave diretti negli Stati Uniti.

L’obiettivo dell’autorizzazione al viaggio ESTA è di permettere al governo degli Stati Uniti di esaminare tutti i viaggiatori esonerati dal visto prima della loro partenza per gli Stati Uniti.
Solo i cittadini dei paesi partecipanti al programma Viaggio senza Visto recandosi negli Stati Uniti nell’ambito del programma Viaggio senza Visto possono richiedere l’autorizzazione al viaggio ESTA.

È consigliato inoltrare la domanda di autorizzazione al viaggio ESTA almeno 72 ore prima della partenza.

Nel caso che l’autorizzazione al viaggio ESTA non venga concessa è necessario fare richiesta di un visto B-1 per soggiorni d’affari o di un visto B-2 per soggiorni di turismo.

L’autorizzazione al viaggio approvata non garantisce il diritto del richiedente di entrare negli Stati Uniti.

Anche i bambini e i neonati in viaggio per gli Stati Uniti o in transito negli Stati Uniti nell’ambito del Programma Viaggio senza Visto devono essere in possesso di un’autorizzazione al viaggio ESTA approvata.

Viaggi in Canada, Messico, e isole vicine

Se si è ammessi negli Stati Uniti nell’ambito del VWP, si può fare un breve viaggio in Canada, Messico o un’isola vicina ed essere riammessi negli Stati Uniti nell’ambito del VWP per il resto dei 90 giorni concessi dal momento dell’arrivo negli Stati Uniti. Il viaggio non deve superare i 90 giorni.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti