Maldive: informazioni sulla sicurezza nazionale

Lorenza Rallo
Print Friendly, PDF & Email

L’ex-Presidente Nasheed è stato arrestato il 22 febbraio nelle Maldive, per accusa di terrorismo. L’accaduto ha scatenato una serie di insurrezioni e di manifestazioni di protesta nella città di Male’ e nei principali centri abitati.

Violenti manifestazioni continuano a interessare le città. Si consiglia di evitare sia nella capitale che negli altri centri abitati minori qualsiasi forma di manifestazione e assembramenti vari, usare la massima cautela e informarsi regolarmente sulle condizioni di sicurezza.

Il primo maggio si sono verificati a Male’ violenti scontri che hanno coinvolto polizia e manifestanti e una decina di arresti.

Nel 2012 Nasheed era stato accusato di aver utilizzato l’esercito per arrestare un giudice. Per il partito democratico di centrosinistra, dopo le dimissioni, è diventato capo dell’opposizione al partito progressista di centrodestra che sta al governo e guidato dall’attuale presidente Abdulla Yameen.

INFORMAZIONI UTILI:
Le attività delle strutture turistiche e del “Malé International Airport” (situato sulla contigua isola di Hulhule) continuano regolarmente.

In caso di necessità, si ricorda la possibilità di consultare anche l’Ambasciata d’Italia in Colombo (tel.:0094112588388, 0094112508418; reperibilità: 0094777488688; mail: ambasciata.colombo@esteri.it) ed il Consolato Onorario a Malé (tel.: 009603342071; reperibilità:009607786773; e-mail male.onorario@esteri.it.).

Si consiglia infine ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti