Sotto il cielo di Parigi

Lorenza Rallo
Print Friendly, PDF & Email

Parigi, capitale della Francia, è una delle città più visitate al mondo. Il suo valore storico e artistico la rende il simbolo stesso della cultura francese e la sua posizione geografica, sull’ansa della Senna, la rende il centro dei principali commerci europei.

 

La top 10 dei luoghi più popolari a Parigi

tour eiffel parigi

Tour Eiffel

1) Tour Eiffel
Una storia controversa quella della torre di ferro che domina la città, tra chi l’ha apprezzata e chi l’ha criticata aspramente, è diventata il simbolo di Parigi e della Francia in tutto il mondo. La Torre Eiffel, costruita in occasione dell’Esposizione Universale del 1889, dopo l’evento doveva essere smantellata, ma così non è stato. Costituita da ben 18.038 pezzi di metallo è l’edificio più alto della città: ben 324 metri di altezza e il monumento più visitato del mondo. Visitare la Torre è un obbligo per qualsiasi turista in visita a Parigi.

tour eiffel notte

Tour Eiffel di notte

Spettacolo estasiante è quello dell’illuminazione notturna, uno sbrilluccicante gioco di luci che puntualmente parte ogni ora per 10 minuti.
Da non perdere l’esperienza unica di camminare sul primo piano interamente di cristallo trasparente a 57 metri d’altezza e mangiare in uno dei ristoranti con vista al 1° e al 2° piano. Meno costoso quello al 1° piano, ma è consigliabile prenotare per entrambi.

 

museo d'orsay parigi

Museo d’Orsay

2) Museo d’Orsay
Costruito nella vecchia stazione d’Orsay in occasione dell’esposizione Universale di Parigi del 1900. Si trova lungo la Senna, nel cuore della città e la sua composizione architettonica ha un fascino unico, dove tra le strutture moderne si scorgono i resti della vecchia stazione. Al suo interno sono custoditi opere di rara bellezza come:Colazione sull’erba di Manet, I papaveri di Monet, l’Autoritratto di Van Gogh e Due donne tahitiane di Gauguin.

 

notre dame

Cattedrale di Notre-Dame

3) Cattedrale di Notre-Dame
Situata al centro di Parigi, davanti al suo ingresso è collocata la stella di bronzo che segna il Punto Zero della città, da cui vengono calcolate tutte le distanze stradali della Francia. Il fascino e il mistero che avvolgono la cattedrale, oltre a essere legati all’architettura tipicamente gotica, sono anche legati al romanzo Notre Dame de Paris di Victor Hugo.

 

louvre museo

Museo del Louvre

4) Museo del Louvre
Secondo Dan Brown per visitarlo tutto occorrono 5 settimane. Louvre custodisce così tanti capolavori, impossibile vederli tutti in una sola giornata: è bene che il turista scelga in anticipo quali vedere. Da non perdere le opere di Leonardo, una tra tutte la mitica Gioconda, i romantici Amore e Psiche di Canova e la misteriosa Nike di Samotracia.

sacro cuore sacre coeur

Basilica del Sacro Cuore

5) Basilica del Sacro Cuore e Montmartre
Situata sulla collina di Montmartre, per il suo colore bianco splendente, è una perla nel panorama che la circonda. A due passi dal quartiere bohémien della città. È il luogo in cui è stato martirizzato San Dionigi, il quale, secondo la leggenda, dopo la decapitazione avrebbe percorso qualche passo con la sua testa tra le mani.

sainte chapelle

Interno Sainte Chapelle

6) Sainte Chapelle
Uno dei più importanti monumenti di arte gotica a Parigi, rappresenta uno dei più antichi reliquari della storia cristiana. Al suo interno sono custoditi il chiodo della croce di Gesù e la corona di spine. Da non perdere.

 

centre pompidou

Centre Pompidou

7) Centre Pompidou
La sua struttura è particolarissima: numerosi tubi intrecciati e cristallo brillante, in rue Beaubourg. Progettato da Renzo Piano e Richard Rogers è la sede del museo d’arte moderna, della biblioteca e del centro di ricerche.

 

moulin rouge

Moulin Rouge

8) Moulin Rouge
Centro della Parigi più libertina, posto ai piedi di Montmartre. È identificato spesso come il centro della Parigi by night, dove ancora oggi si può assistere a balletti di can can.

chapms elysees arco di trionfo

Champs Elysees e Arco di Trionfo

9) Arco di Trionfo
Posto all’inizio del viale degli Champs-Élysées, è una versione neoclassica degli antichi archi di trionfo tipici dell’Impero Romano. È stato fatto costruire da Napoleone per celebrare le sue vittorie, nel 1806.

 

reggia di versailles

Reggia di Versailles

10) Reggia di Versailles
Una delle edifici più maestosi e più grandi al mondo. Gioiello unico fatto costruire da Luigi XIV, il fu Re Sole. La Reggia di Versailles rappresenta la potenza del suo longevo regno. Ogni stanza ha il nome di un pianeta e come il sistema solare gravitano attorno al Salone di Apollo, il dio del Sole, che ospita la Camera del tronoDa non perdere la Galleria degli specchi, gli splendidi giardini che circondano la reggia e le maestose fontane.

galleria specchi versailles

Galleria degli specchi – Reggia di Versailles

Parigi è una delle città più influenti della regione francese che vanta la presenza di numerosi palazzi reali, abbazie e musei. L’influenza della Belle Époque sulla capitale ha reso Parigi la città più romantica del mondo. Grazie al suo stile di vita ha saputo influenzare la politica, la cultura e l’economia dell’intero mondo occidentale. La città ospita anche le sedi centrali dell’OECD e dell’UNESCO.

 

7 cose da fare a Parigi

louis vitton fondazione

Fondazione Louis Vuitton

1. La mostra Dolce Vita? Dal Liberty al design italiano, dal 14 aprile al 13 settembre 2015, al Museo d’Orsay. L’esposizione ripercorre i principali movimenti artistici italiani dal 1900 al 1940;

2. Il museo della Fondazione Louis Vuitton, situato nel Bois de Boulogne, è stato progettato da Frank Gehry ed è una vera e propria opera d’arte, con la sua forma stravagante e leggera, al centro di Parigi;

3. Il Palais de Tokyo, centro dell’arte contemporanea di Parigi, presenta la mostra Acquaalta, un paesaggio lacustre ricreato da Céleste Bousier-Mougenot;

4. Le Militor, gioiello dell’arte décò, adesso divenuto hotel con ristorante dove si può fare brunch o cena al bordo di una favolosa piscina;

5. Le Perchoir, una terrazza del BHV Marais, dove si possono bere cocktail e ballare, con animazione per tutta l’estate.

6. La Paris Plages, la caratteristica spiaggia artificiale lungo la Senna, sulla Voie Georges-Pompidou;

7. La Recyclerie, il bar vicino l’ex stazione Ornano. È possibile raggiungerlo nella Petite Ceinture, un antico raccordo ferroviario ritornato da poco in attività.

Dai Fratelli Lumière a oggi: i luoghi di Parigi che hanno fatto la storia del cinema

ratiocrop

Ratatouille

Il 28 dicembre del 1895, nel seminterrato del Gran Cafè del Boulevard des Capucines, i fratelli Louis e Auguste Lumière mostrano per la prima volta al pubblico la loro invenzione, il cinématographe. La capitale francese diviene la città dove il cinema ha mosso i primi passi e molti film hanno legato il proprio successo a Parigi. Il fascino e l’atmosfera elegante che riesce a regalare la città ha fatto da scenario a innumerevoli pellicole, sia francesi che straniere. E grazie ai suoi luoghi magici, le sequenze girate in questa romantica città sono ormai indelebili nell’immaginario collettivo.

woody allen owen wilson midnigh in paris

Midnight in Paris

Non c’è un film ambientato a Parigi che non abbia una scena girata lungo la Senna, ma sono assolutamente da vedere anche:

• Le stanze del Louvre in cui corrono i protagonisti del film Bande à part diretto da Godard, nel 1964. La sequenza rappresenta una delle scene più belle della Nouvelle Vague. Anche Bertolucci omaggia il film nel suo The Dreamers.

• Le Champs Élysées, luoghi d’incontro per diversi divi del cinema, come: Audrey Hepborn e Cary Grant nel film Schiarada, Jean-Paul Belmondo e Jean Seberg in Fino all’ultimo respiro.

• I quartieri che fanno da sfondo al film Il favoloso mondo di Amelie, come: il quartiere di Montmartre, dove vive la protagonista e il Café des 2 Moulins nel quartiere di Pigalle, in cui lavora la giovane ragazza.

• Le location principali de Il Codice da Vinci, tra cui: l’Hotel Ritz di Place Vêndome, la chiesa di Saint Sulpice; la Salle des Etats del Louvre.

• l’elegante Café Nemours, in Place Colette, a pochi passi dalla stazione Palais Royal della metropolitana dove era seduta la bellissima Angelina Jolie nel film The Tourist;

• il Pont de Bir-Hakeim, rue Valentin Hauy e il Café Debussy alla rue Cesar Franck nel film Inception;

• I suggestivi e romantici luoghi di Midnight in Paris, come: il Musée Rodin, l’Église Saint-Étienne-du-Mont, dove Gil comincia il suo “viaggio”, al mercatino delle pulci di Saint-Ouen, il Pont Alexandre III, che, sotto la pioggia, fa da sfondo al finale del film.

• l’antico ristorante Tour D’Argent, che ha ispirato il ristorante del film Ratatouille, si trova a pochi passi da Notre Dame, fondato nel 1582, è ancora oggi uno dei più apprezzati (e costosi) ristoranti di Parigi, con una sala panoramica e un museo gastronomico al piano terra.

• Il Cafè aux Trois Marches, in rue de Harlay, a cui si è ispirato Simenon per Maigret. In realtà il commissario si dirigeva nell’immaginaria Brasserie Dauphine. Oggi il ristorante è all’interno di La Maison du Barreau.

 

Parigi: la capitale dell’alta moda nel mondo

shopping parigi alta moda

 

Parigi è la capitale dell’alta moda nel mondo. Qui hanno mosso i primi passi i grandi nomi della storia della moda internazionale e per questo ha un’origine antica, che affonda le sue radici nelle grandi corti francesi, come quella del Re Sole o della stessa Maria Antonietta.

AVT_Musee-de-la-mode-de-la-Ville-de-Paris_2384

Musée de la Mode de la Ville de Paris

Per questo motivo a Parigi non può mancare un museo dedicato alla moda, il Museo Galliera meglio conosciuto come Musée de la Mode de la Ville de Paris. Situato in Avenue Pierre-Ier-de-Serbie 10 dove tutti gli appassionati della moda, e non, possono ammirare più di 70.000 pezzi, tra cui: vestiti, accessori, biancheria e disegni.

Madeleine Vionnet, una delle più grandi stiliste francesi, nel 1912 ha aperto la propria casa di alta moda, apportando una rivoluzione nel mondo degli stilisti. Tanti i prestigiosi atelier e boutique che oggi continuano a essere meta da non perdere per l’alta moda parigina, tra cui:
Coco Chanel: la casa di alta moda più nota del mondo e il suo impero costruito passo passo dalla celebre Gabrielle “Coco” Chanel, che nella sua creatività esprime tutta l’essenza dello stile di vita francese. La sede storica di Maison Chanel si trova in rue Cambon 31, dove ancora oggi nascono le nuove collezioni che portano la sua firma.

Curiosità: La Place Vendome, nel 1921, ha ispirato la forma della confezione del famoso profumo Chanel N° 5, lì dove si trova l’ Hotel Ritz, dimora stabile di Coco Chanel.

Christian Dior: patrimonio nazionale dell’alta moda parigina ha modellato negli anni lo stile francese e ha saputo attraversare le epoche con stile provocatorio e innovativo. La sede nata nel 1946 si trova sull’Avenue Hoche. Adesso fa parte del gruppo Moët Hennessy Louis Vuitton.

Yves Saint Laurent: uno degli stilisti più famosi e conosciuti dell’alta moda parigina nel mondo. Yves Saint Laurent è stato il primo marchio, nel 1966, a rendere popolare il prêt-à-porter e a considerare la moda non solo come una questione elitaria, con l’apertura della boutique sulla Rive Gauche. Saint Laurent è stato il primo stilista a far sfilare modelle di colore sulle proprie passerelle. La sua maison fondata con il proprio partner Pierre Bergé, nasce nel 1962 e si trova sull’Avenue George V.

Pierre Cardin: di origini italiane ma naturalizzato francese è un altro nome che conta nel panorama dell’alta moda parigina. Il suo stile è una costante sperimentazione. In rue Saint-Merri, nel quartiere Marais si trova il suo museo dal nome Passato-presente-futuro, dove si trovano più di 200 tra i suoi modelli e le sue creazioni di mobili, accessori e gioielli.

Jean-Paul Gaultier: scoperto da Pierre Cardin, si distingue nel panorama dell’alta moda per il suo insolito gusto kitsch. In attività dal 1977, la sua maison si trova sulla rue Saint Martin.

 

Da romantiche terrazze a ristoranti storici: dove mangiare a Parigi

ciel de paris

Ciel de Paris

La moda del rooftop con vista panoramica sulla città è sbarcata anche a Parigi. Qualsiasi momento dedicato ai pasti è il momento giusto per degustare i prodotti tipici della capitale parigina dalle romantiche terrazze, spesso in cima a musei, cinema e grandi magazzini.

Monsier Bleu: in cima al Palais de Tokyo, dove si può trovare la tradizionale cucina francese abbinata al cibo esotico, serviti con un sottofondo di musica lounge.

The 7th: nel cuore di Montmartre, un ambiente rilassante con tavoli di legno nel verde e sotto gli ombrelloni, sembra di essere in campagna. Ideale per il relax del weekend.

Ciel de Paris: al 56° piano del secondo grattacielo più alto della capitale francese, la Tour Montparnasse. La cucina è un’esperienza unica, come la sensazione di avere Parigi sotto i propri piedi.

le petit zinc paris

Le Petit Zinc

Ma per chi è amante della tradizione, accanto alla novità del rooftop, la scelta si indirizza verso i ristoranti storici della città, nei quali si cerca un’atmosfera più intima.

Le Petit Zinc: nel cuore del quartiere di St Germain-des-Prés. Il ristorante è una costruzione in stile Art-Nouveau, ideale per chi cerca un ambiente sereno e intimo.

Allard: alla rue Saint-André des Arts, nato negli anni Trenta è stato rilevato dal famoso chef Alain Ducasse. Nel ristorante si sviluppa il connubio tra la cucina dei grandi chef e la realtà tipica del bistrot, che valorizza i prodotti del territorio.

Brasserie Lip: è la più famosa brasserie della capitale. Il ristorante è caratterizzato dall’antica decorazione dei primi del Novecento, grandi specchi, maioliche e affreschi, la rendono un monumento storico sulla boulevard Saint Germain.

 

Cosa mangiare a Parigi

La cucina francese è considerata una delle migliori del mondo. Un tradizionale pasto francese comprende 3 portate: gli antipasti o primi piatti (hors-d’oeuvres o entrées), i secondi ovvero il piatto principale (plats) e i desserts. I condimenti utilizzati sono spesso a base di burro e non è contemplato l’uso della pasta o del riso come piatto principale, considerati come contorni. Sono sempre presenti sulle tavole francesi le “salse”, che danno al piatto il tipico gusto francese.

Formaggi paris

Formaggi

I prodotti tipici della capitale francese:

Croissant
il dolce francese di pasta sfoglia, ideale per la colazione;

Baguette
il tipico filoncino di pane francese;

Formaggi
Ne esistono almeno 300 diversi tipi, tra i più rinomati: il Brie (formaggio a pasta tenera), il Camembert (semistagionato), il Roquefort (simile al gorgonzola).

 

I piatti tipici della nouvelle cuisine:

foie gras paris

Foie gras

Foie Gras
Uno dei più famosi piatti della cucina francese, il fegato grasso francese può essere di due tipi: Foie Gras d’Oie (oca) o de Canard (anatra). La versione più prestigiosa è il foie gras intero, che contiene due lobi di due fegati diversi o il bloc de foie gras, la variante più comune: che prevede la miscelazione di diversi fegati
Altre tipologie sono: il bloc de foie gras avec morceaux (con pezzi), una crema di foie gras cui vengono aggiunti dei pezzi dopo la miscelatura; la mousse de foie gras è invece un’emulsione di foie gras e di una parte grassa; il pâté di foie gras (50% di foie gras); e il parfait di foie gras (75% di foie gras). Il foie gras può essere anche: cru (crudo), mi cuit (semi cotto) e cuit (cotto e tradizionale), questo dipende dai gradi di pastorizzazione.

Ostriche;

Mouclade: cozze alla francese, cotte con burro, cipolla e sfumate nel vino bianco.

 

Souvenir da Parigi: cosa comprare

Vini
Parigi è il luogo ideale per degustare e comprare un buon vino francese, tra cui il Beaujolais (vino rosso fresco e leggero) e il Sauvignon (vino bianco ideale per i pasti).

 Foie gras
Uno dei piatti tipici della cucina francese. È possibile acquistare un  buon foie gras presso la drogheria Fauchon alla Place de la  Madeleine. Un ambiente elegante e trendy che produce uno dei  migliori Foie gras de Canard (anatra). E anche al Dubernet alla  rue Augereau, si trova uno dei migliori foie gras di Francia,  prodotto secondo la tradizione del villaggio di Saint-Sever, in Aquitania.

La Maison de Thé Mariage Frères paris

La Maison de Tea Mariage Frères

 

Tea Paris
Mariage Frères, fondata a Parigi nel 1854, è tra i marchi più prestigiosi e importanti di tea al mondo. La qualità del tea si unisce all’eleganza e all’inconfondibile stile della maison. È possibile acquistare le numerose qualità di tea nei classici barattoli neri in latta o in appositi cofanetti regalo. Pezzi dal valore unico sono le teiere in vetro e ceramica artigianale e in ghisa o ceramica giapponese.

 

Profumo
Fragonard rappresenta oggi una istituzione nel mondo del profumo e la sua maison vanta una lunga tradizione.

 bouquinistes paris parigi

Bouquinistes

Libri
È possibile acquistare vecchie pubblicazioni di libri e giornali nei famosi bouquinistes sulla Senna Le bancarelle, grandi scatole verdi, si trovano lungo le strade che costeggiano il fiume. Da non perdere per gli amanti dei libri, un giro nel Marché du livre nel 15° arrondissement, dove trovare edizioni antiche di libri a prezzi vantaggiosi. Da visitare assolutamente anche Shakespeare and Company, vera e propria istituzione letteraria di Parigi, per anni crocevia di scrittori e poeti parigini, soprattutto negli anni cinquanta sede d’incontro per molti scrittori della beat generation. La libreria si trova alla rue de la Bûcherie, vicino Place St.Michel. Nella libreria si tengono presentazioni di libri e anche eventi come il sunday tea, letture di poesia e incontri con gli scrittori.

Mercato delle pulci di Saint-Ouen parigi

Mercato delle pulci di Saint-Ouen

 

Oggetti di antiquariato
Il luogo ideale nel quale trovare qualsiasi genere di articoli è il Mercato delle pulci di Saint-Ouen. Il primo mercato di antichità al mondo, dove trovare mobili, specchi, e oggettistica di qualsiasi epoca. Un paradiso per chi ama gli oggetti vintage ed è alla ricerca di gadgets insoliti.

 

 

Louis_Vuitton,_Champs-Elysées parigi paris

Louis Vuitton, Champs Elysées

Shopping
Fare shopping a Parigi è il sogno di ogni turista. Da non perdere la  Galeries Lafayette, dietro l’Opéra, il complesso è un capolavoro  dell’art  nouveu parigina. Non lontani da questa zona sono da visitare,  anche, i magazzini  Printemps

Mete dello shopping per i turisti sono anche: Rue du Faubourg  Saint  Honorè, Avenue Marceau, Avenue Montaigne e gli  Champs Elyseés, con  un’alta concentrazione di boutiques di alta  moda. Da vedere  assolutamente le meravigliose vetrine di  Cartier  a Place  Vendome e di Louis Vuitton, sempre sugli Champs  Elysées.

Disneyland Paris

disneyland-hotel-paris

Disneyland Paris, proprietà della società francese Euro Disney S.C.A, è uno dei più famosi parchi divertimento situato a Marne-la-Vallée, a 32 km da Parigi.

L’intero complesso è formata da Disneyland park e Walt Disney Studios park, un Disney Village, un campo da golf e una serie di hotel. È considerato il miglior parco Disneyland (modello Magic Kingdom) del mondo per la cura delle scenografie e dei dettagli e per l’organizzazione degli spazi. Le attrazioni si ispirano alla maggior parte dei film di animazione Disney e nei vari Stores è possibile acquistare gadgets dei personaggi più famosi del mondo Disney.

Informazioni utili:
Disneyland Paris è aperto tutto l’anno, ma gli orari di apertura variano da stagione a stagione.
Disneyland Paris Express è un servizio di navetta che effettua il trasporto dalla città di Parigi al parco divertimento e viceversa.

 

Soluzioni utili per chi visita Parigi: abbonamenti e card speciali

PARIS CITY MUSEUM VISITE PASS

Paris Visite
È un abbonamento ai trasporti della città di Parigi, una soluzione creata per il turista o per chi si trova in città per pochi giorni. Questo titolo di viaggio con banda magnetica, consente di viaggiare illimitatamente su tutta la rete trasporti dell’Île-de-France: Metropolitana, RER, Autobus, Tram, treni di periferia SNCF, Funicolare di Montmartre, Montmartrobus, Noctilien, autobus della rete Optile.
Gli abbonamenti Paris Visite sono divisi per giorni (1, 2, 3 o 5 gg consecutivi) e per zone (ricordiamo che Parigi e Ile de France sono divise convenzionalmente in 5 zone concentriche e le destinazioni di maggiore interesse sono Disneyland Paris (zona 5), Il castello di Versailles (zona 4), gli aeroporti Charles de Gaulle (zona 5) e Orly (zona 4).
Il pass ParisVisite è valido dal primo giorno di utilizzo e vi consente di utilizzare i trasporti pubblici dalla loro attivazione al mattino (alle 5:30 circa) fino alla chiusura del servizio, sono incluse anche le ultime corse notturne della metropolitana e il servizio dei Noctilien.
Gli abbonamenti sono nominativi e non possono essere ceduti a terzi e devono essere sempre convalidati su qualsiasi mezzo scegliate di prendere. Paris Visite è acquistabile presso gli sportelli automatici nelle stazioni metro e RER, biglietterie o attraverso servizi di prevendita

Paris Museum Pass
È un abbonamento che permette al turista di visitare gratuitamente più di 60 musei e monumenti di Parigi e della regione parigina che aderiscono al programma ed eliminare i tempi di attesa.
Le varie soluzioni di Pass sono divise in giorni: 2, 4 o 6 giorni consecutivi e permettono un accesso libero e diretto ai monumenti e alle collezioni permanenti dei musei per un numero di visite illimitato.
Informazioni utili:
La maggior parte dei musei e monumenti sono gratuiti per i minori di 18 anni e per i cittadini dell’Unione Europea (UE) con meno di 26 anni eccetto per i giardini musicali di Versailles.
Paris Museum Pass non comprende l’accesso alle mostre temporanee, né alle visite conferenze.
Il valore “elimina-code” del Pass non può essere sempre garantito quando in alcuni siti l’ingresso dei visitatori è limitato per ragioni di sicurezza.
La Tour Eiffel non è compresa nel pass.
Non è possibile saltare la coda alle Torri di Notre Dame e alla Sainte Chapelle.

Paris City Pass
È il pass ufficiale dell’Ufficio del Turismo di Parigi, una soluzione di viaggio molto comoda. Il pass è un pacchetto che comprende carta trasporti e musei, con una riduzioni fino al -20% per le attrazioni parigine.
Paris City Pass si divide in 3 soluzioni valide per 2, 3 e 5 giorni consecutivi.
Il pass comprende:
Paris Visite: per viaggiare sui mezzi di trasporto della zona 1-3
Paris Museum Pass;
Crociera sulla Senna Bateaux Parisiens: Crociera commentata (in diverse lingue) sulla Senna a bordo dei caratteristici Bateaux Parisiens. La durata del percorso è di 1 ora con partenza da Port de la Bourdonnais (ai piedi della Tour Eiffel).
The Big Bus Les Cars Rouges: Citysightseeing-bus con hop-on e hop-off illimitato su tutto il circuito. La durata completa è di 2 ore e 15 minuti. A bordo sono disponibili audioguide in diverse lingue.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Parigi

Vai alla barra degli strumenti