Vacanza on line paure e identikit del viaggiatore 2.0

Linda Tiralongo
Print Friendly, PDF & Email

La sicurezza nei pagamenti, la trasparenza delle piattaforme di prenotazione, le recensioni di altri utenti  sono questi gli elementi che contano per il viaggiatore 2.0 .

Come rileva il sondaggio svolto dall’Unione nazionale dei consumatori (UNC) in collaborazione con Airbnb, i consumatori sono molto attenti a come scegliere la propria vacanza sul web.

Ma quali sono i timori dell’utente che organizza la vacanza on line?

  • trovare differenze significative tra la sistemazione pubblicizzata su Internet e quella che riscontra  arrivato a destinazione (l’80%);
  •  la sicurezza e la tutela nel sistema di pagamento on line (39%).

Vacanze on line: i dati del sondaggio

Secondo l’analisi dell’UNC il 75% del campione ha affermato di acquistare vacanze on line e di esserne soddisfatto; l’11% dichiara di non averlo mai fatto, ma che vorrebbe provare.

Il 34% preferisce la prenotazione di appartamenti privati e il 30% di bed and breakfast/ostelli.

Analizzando le differenze tra gli under e gli over 35, emerge che solo il 4% degli under 35 afferma di non aver mai acquistato vacanze on line contro il 10% degli over 35.

Per quanto riguarda la sistemazione una volta arrivati alla meta prescelta, tra i giovani il bed and breakfast è l’alloggio più scelto (35%) rispetto agli utenti più adulti che lo scelgono in una percentuale del 26%.

Un ruolo decisamente importante giocano le recensioni di utenti  che hanno visitato le mete turistiche o alloggiato presso le sistemazioni a cui il viaggiatore è interessato.

Il 77% si fida abbastanza delle recensioni con una lieve differenza tra under e over 35: i primi si fidano nel 90% dei casi rispetto all’80% dei secondi.

Il sondaggio ha analizzato anche la gestione dei disservizi: il 75% preferisce l’assistenza telefonica seguita dal contatto di posta elettronica oppure contattare personalmente il gestore della struttura ricettiva prescelta.

La share economy ha cambiato il modo di organizzare le vacanze:

  • il viaggiatore diventa 2.0 e abbandona le agenzie:
  • acquista vacanze on line e ne è soddisfatto
  • preferisce i B&b
  • sicurezza nei pagamenti, la trasparenza e le recensioni sono gli elementi  a cui non può rinunciare.
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti