In viaggio tra castelli e piatti tipici, dall’Alto Adige alla Sicilia

Print Friendly, PDF & Email
castello

Da nord a sud l’Italia è ricca di meraviglie per gli occhi e il palato. Avventuriamoci alla scoperta di alcuni dei castelli più belli d’Italia che, oltre a una posizione territoriale invidiabile, possono vantare patrimoni eno-gastronomici d’eccezione, per un viaggio tra arte e gusto.

1. VALLE D’AOSTA – CASTELLO DI FENIS. Costruito tra il XIV e il XV secolo, è uno dei manieri più suggestivi della fascia alpina. Sede del Museo del Mobile Valdostano, si erge nella patria della fontina. Il formaggio DOP è uno degli ingredienti della seupa à la Vapelenentse: zuppa locale a base di brodo di manzo, cavolo, pane, fontina e burro.

castello di fenis

Castello di Fenis

Seupa a la vapelenentse

Seupa a la vapelenentse

2. TRENTINO ALTO ADIGE – CASTELLO DI PRESULE E CASTEL COIRA. Nel cuore delle Dolomiti, dopo una visita al castello gotico di Presule, risalente al XVI secolo, si possono assaporare le specialità locali, dallo speck al pane di segale croccante. La Val Venosta è, invece, famosa per la produzione ortofrutticola: dalle albicocche alle mele golden, gala e braeburn. Qui merita una visita Castel Coira, fortezza medievale che vanta la più grande armeria d’Europa.

presule

Castel di Presule

3. FRIULI VENEZIA GIULIA – CASTELLO DI MIRAMARE. Nella bella Trieste, dopo una visita alla residenza della Corte Asburgica, ci si può perdere tra torrefazioni e caffè storici.

trieste

Castello di Miramare

4. PIEMONTE – CASTELLO DI POLLENZO. Nelle Langhe, si può fare visita alla residenza sabauda, patrimonio UNESCO, e gustare la celebre salsiccia di Bra, prodotta con carne di vitello e pancetta di maiale. È perfetta cruda come antipasto.

bra

Salsiccia di Bra

5. LOMBARDIA – CASTELLO SCALIGERO DI SIRMIONE. È molto suggestivo il castello medievale di Sirmione, unico punto di accesso al centro storico del borgo, con affaccio sul Lago di Garda. Se siete da queste parti provate le varie ricette a base di pesce. Carpioni e alborelle sono tipici della cucina locale.

sirmione

Castello di Sirmione

6. EMILIA ROMAGNA – ROCCHETTA MATTEI. Se vi trovate a 407 metri sul livello del mare, in località Savignano, approfittatene per fare visita alla rocca, in stile moresco, una volta dimora del Conte Cesare Mattei. Assaggiate poi i tipici zuccherini montanari, biscotti ricoperti da glassa.

Rocchetta Mattei

Rocchetta Mattei

zuccherini

Zuccherini montanari

7. TOSCANA – CASTELLO MALASPINA E CASTELLO DI MONTERIGGIONI. In Toscana, nella Lunigiana, merita una visita il Castello Malaspina, il più importante della zona. Approfittatene poi per mangiare piatti a base dell’ottimo lardo di colonnata, stagionato nelle tradizionali conche di marmo di Carrara. Se passate da Monteriggioni, il borgo fortificato cantato da Dante, sorseggiate un ottimo Chianti o del Vin Santo accompagnato dai famosi cantucci toscani.

Castello Malaspina

Castello Malaspina

Cantucci

Cantucci

8. MARCHE – CASTELLO DI GRADARA. Proseguendo verso sud, fermiamoci al Castello di Gradara. Qui, secondo la leggenda, si è conclusa la tragica storia d’amore tra Paolo e Francesca, protagonisti del V canto dell’Inferno dantesco. Tra le pietanze tipiche il brodetto alla pesarese, zuppa di mare con pesce san pietro, triglie, canocchie e seppie.

Castello di Gradara

Castello di Gradara

9. LAZIO – CASTELLO ORSINI-ODESCALCHI. Nei pressi del castello Orsini-Odescalchi, sul Lago di Bracciano, alle porte di Roma, è molto forte la tradizione casearia. Da provare la ricotta e il caciofiore di Columella.  Altra specialità della zona è il carciofo romanesco, che si coltiva proprio nell’area tra Tolfa e Ladispoli.

Caciofiore di Columella

Caciofiore di Columella

10. ABRUZZO – ROCCA CALASCIO. Nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso, a 1.460 metri di altezza, non perdetevi Rocca Calascio, fortezza risalente all’anno Mille, nei cui dintorni si produce lo zafferano di Navelli, la varietà più pregiata al mondo.

Rocca Calascio

Rocca Calascio

11. CAMPANIA – CASTEL DELL’OVO. Come non citare il castello più antico di Napoli, sull’isolotto di Megaride. Qui è d’obbligo una sosta in una delle tante pizzerie locali.

Castel dell'Ovo

Castel dell’Ovo

12. PUGLIA – CASTEL DEL MONTE. In Puglia, nei pressi di Andria, è obbligatoria una visita a Castel del Monte, la fortezza a pianta ottagonale costruita nel XIII secolo per volere di Federico II. Tra le specialità gastronomiche locali la burrata e i tenerelli, confetti ripieni di mandorle e nocciole.

Castel del Monte

Castel del Monte

Tenerelli

Tenerelli

13. SICILIA – CASTELLO DI VENERE. Fa da sfondo a molte foto di sposi il romantico Castello di Venere a Erice, costruito tra l’XI e il XII secolo sui resti del tempio di Venere Erycina, in una terra di grandi vini, dall’Erice DOC al più famoso Marsala.

Castello di Venere

Castello di Venere

 

Ti potrebbero interessare anche i Castelli della Loira

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti