Aeroporti italiani, passeggeri in aumento Previsione raddoppio di Fiumicino

Chiara Arroi
Print Friendly, PDF & Email

Passeggeri in aumento e raddoppio di Fiumicino previsto nei prossimi anni. Queste le buone notizie di Enac, l’ente per l’aviazione civile, presentate in una conferenza sul bilancio della stagione estiva 2015 del trasporto aereo in Italia.

Vito Riggio - Presidente Enac durante la conferenza stampa di presentazione bilancio della stagione estiva 2015

Vito Riggio, Presidente Enac durante la conferenza stampa

Stiamo pensando ad un raddoppio di Fiumicino. Prevediamo un aumento dei passeggeri a 55 milioni da qui al 2021. E bisogna decidere se fermarsi o rispondere alla crescente esigenza di collegamenti aerei attraverso un nuovo aeroporto intercontinentale e arrivare così a 100 milioni di passeggeri su questo scalo”. Con queste parole Ivo Riggio, presidente Enac conferma il buon andamento del trasporto aereo nel nostro paese e i progetti di investimento infrastrutturale.

Questo conferma gli ottimi dati sul turismo 2015 con un’Italia che sfida la crisi e torna un polo attrattivo per italiani e stranieri. E bellezza, competitività e ottime infrastrutture possono fare da volano alla crescita del paese.

Con più di 34 milioni di passeggeri nei mesi di luglio-agosto 2015, 36 aeroporti italiani si confermano in crescita (+3,9) rispetto agli stessi mesi dello scorso anno. In ben 13 scali si superano i 3 milioni di passeggeri (tra cui Bari, Bergamo, Roma Fiumicino, Ciampino, Milano Linate, Malpensa, Napoli, Pisa, Palermo, Torino e Venezia). Segnando un aumento medio del 7 per cento. Un trend positivo confermato anche per i piccoli scali, come Olbia, Ancona, Parma e Crotone. Restano comunque le difficoltà strutturali per gli aeroporti del sud e delle isole, quelli che soffrono di più.

Balza agli occhi Fiumicino, che continua a crescere con gli oltre 8 milioni e 500 mila passeggeri di luglio-agosto (+4,7 per cento rispetto al 2014), nonostante i danni subiti e i disagi dovuti all’incendio dei mesi scorsi. Su questo scalo Riggio ha confermato grandi investimenti, già decisi da qui al 2021 e il più ampio progetto del raddoppio dell’aeroporto, auspicando messaggi positivi da parte del governo.

Due miliardi e mezzo già stanziati per l’ammodernamento fino al 2021. Poi si deciderà come mettere in atto quello che al momento è solo su carta, Fiumicino II, che dovrebbe essere costruito a Nord dell’attuale aeroporto, nella zona di Maccarese.

Enac segnala anche un miglioramento della situazione disagi e disservizi negli scali, misurati in base alle segnalazioni telefoniche ricevute. Ad esempio meno cancellazioni voli (170 telefonate nel 2015 contro 429 telefonate nel 2014. diminuiscono anche le segnalazioni per ritardo nel volo (380 nel 2015 contro le 1.195 del 2014.

Si torna a volare, quindi. A spostarsi in Italia e all’estero. E dall’estero si viaggia verso l’Italia. Il Belpaese torna a piacere e gli investimenti in programma mirano a ottimizzare la competitività italiana rispetto agli scali esteri e a creare nuovi posti di lavoro nel settore.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti