3 ottobre, I tesori delle banche aprono al pubblico

Linda Tiralongo
Print Friendly, PDF & Email

Avete tempo fino alle 19 di stasera per visitare i tesori delle banche italiane in giro per il Paese. Da Roma  a Torino, da Genova a Verona, sono 55 le città italiane e 16 le regioni coinvolte in cui le banche aprono solo per oggi le porte dei loro palazzi per svelare tesori, collezioni d’arte e affreschi  maestosi.

“Invito a palazzo” è l‘iniziativa dell’ABI giunta alla XIV edizione con cui gli istituti di credito italiani celebrano l’arte ogni anno e mostrano il loro costante impegno nella conservazione del patrimonio artistico-culturale dell’Italia in lungo e in largo.

Fiore all’occhiello tra le città italiane che hanno preso parte all’iniziativa  è Roma. Sono 8 i palazzi aperti al pubblico nella giornata odierna in cui i visitatori potranno accedere gratuitamente agli edifici storici più prestigiosi che ospitano le sedi degli istituti di credito italiani.

Dal neorinascimentale Palazzo  Koch sede della Banca d’Italia  alla barocca Cappella del Monte di Pietà, sede dell’Unicredit, passando per la Banca di Sassari di Largo Susanna, dove sarà possibile visitare la Domus Romana dei sotterranei.

Ecco i palazzi  più importanti da visitare:

20090311 - ROMA - SPE : TORNA GIORNATA FAI, PORTE APERTE IN 580 LUOGHI D'ARTE. LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGERA' IL 28-29/3 IN 210 CITTA'.  L'interno di Palazzo Koch, a Roma, sede della Banca d'Italia, aperto eccezionalmente al pubblico durante la 17/a edizione della "Giornata FAI di primavera", che il 28 e 29 marzo permettera' di visitare, in 210 citta' italiane, 580 beni, in gran parte dei casi normalmente chiusi al pubblico. ANSA / ALESSANDRO DI MEO / PAL

Salone Palazzo Koch

Palazzo Koch, sede della Banca d’Italia, via Nazionale
Risale al 1894 ed  è opera del architetto Gaetano Koch. L’edificio fu costruito come sede centrale della Banca d’Italia, all’epoca chiamata Banca Nazionale. Ai saloni sontuosi di Palazzo Koch, si accede dalla  scalinata d’onore riservata agli ospiti illustri. Le stanze, tutte marmi e stucchi, custodiscono affreschi e arredi preziosi dell’epoca in cui fu realizzato.

 

 

 

 

 

roma_palazzo_del_monte_di_pieta_03

Particolare della Cappella

 Cappella del Palazzo Monte di Pietà, sede di Unicredit, piazza Monte di Pietà
Perla dell’ arte barocca romana, la cappella presenta all’interno un’importante decorazione in marmi policromi.
Meritano particolare interesse tra le sculture presenti, la pala d’altare raffigurante la Pietà, realizzata da Domenico Guidi, e i due rilievi a lato, opere rispettivamente di  Pierre Le Gros e Jean Baptiste Théodon.

 

 

roma_palazzo_altieri_banca_popolare_01

Apollo e Marsia, Tintoretto

 

Palazzo Altieri, Associazione bancaria italiana (ABI), piazza del Gesù
Barocco romano e neoclassicismo si fondono nel fasto di Palazzo Altieri.  Tra i capolavori presenti all’interno ci sono L’Apoteosi di Romolo di Domenico Maria Canuti l’affresco Allegoria della Clemenza di Carlo Maratta,  celebrativo di  papa Clemente X Altieri che commissionò la maggior parte delle decorazioni delle sale dell’edificio. Famosissimo anche l’Apollo e Marsia del Tintoretto.

 

 

Giuditta-con-la-testa-di-Oloferne[1] copia

Giuditta e Oloferne

Edificio del Piacentini, sede di BNL, via Vittorio Veneto
A ridosso di Porta Pinciana, il palazzo, con i suoi ampi corridoi e saloni maestosi, annovera capolavori quali Giuditta e Oloferne del Lotto, La Madonna Albani del Barocci, un Capriccio del  Canaletto.Vanta inoltre una collezione di capolavori di pittura moderna da Morandi a Severini.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti