Allerta 36 ore su Lazio e centro-sud, poi bel tempo

Chiara Arroi
Print Friendly, PDF & Email

La regione Lazio dirama un allerta meteo di 36 ore.

“Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un Avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla mattina di domani, 26 novembre e per le successive 24-36 ore, si prevedono sul Lazio ‘precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Lazio orientale e meridionale con nevicate al di sopra di 800-1000 metri. Si prevedono inoltre venti forti prevalentemente settentrionali, con raffiche fino a burrasca o burrasca forte, con possibili mareggiate lungo le coste esposte'”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Il Centro Funzionale Regionale ha inoltre emesso un avviso di criticità idrogeologica codice giallo su Appennino di Rieti – continua la nota – Aniene e Bacino del Liri e una pre-allerta per vento su tutte le Zone di Allerta del Lazio. La Sala Operativa Permanente della Regione ha emesso l’Allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza e ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Regionale al numero 803.555“.

Anche ilMeteo.it conferma il peggioramento meteorologiche: “Le regioni meridionali sono attraversate da piogge e temporali, causate da una bassa pressione Nord africana, il mar Tirreno sta per essere investito da un profondo ciclone. Il tempo peggiorerà dalla Sardegna, verso le coste toscane, laziali, quindi Campania, Sicilia e Calabria all’insegna di piogge abbondanti e temporali. Il ciclone Venti di tempesta su tutti i bacini, forte maltempo al Centro-Sud con temporali frequenti, nubifragi, mareggiate e locali grandinate. Neve copiosa in Appennino sopra i 600/900 metri. Attenzione al forte maltempo in Campania, specie sul Salernitano e anche sul Gargano e Cosentino, poi Leccese con nubifragi intensi. In serata la neve scende ulteriormente di quota e fin sopra i 300/400 metri su Abruzzo, Molise e Puglia garganica, a 500/700 metri in Irpinia. Neve possibile fino a l’Aquila, con 2/4 cm.

Antonio Sanò de IlMeteo.it avvisa che venerdì 27, il ciclone si sposterà verso oriente con intenso maltempo su Abruzzo, Molise, Puglia e Sicilia settentrionale. Neve abbondante sopra i 600 metri in Abruzzo, localmente fin sulla pianura adiacente all’Appennino. Neve in Irpinia sopra i 900/1000 metri. Entro sera le precipitazioni tenderanno a diminuire gradualmente. Potranno cadere fino a 60/80 cm di neve in Abruzzo e sull’Appennino campano e molisano. Nel corso del weekend il tempo migliora per l’arrivo di un’imponente alta pressione che garantirà bel tempo per molti giorni, forse fino a Natale”

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti