Shopping hi-tech. L’essenziale per la stagione degli sci

Print Friendly, PDF & Email
in montagna con stile

Le previsioni sono buone. E c’è chi promette l’apertura delle piste già per il ponte dell’Immacolata. Al via allora le prenotazioni per un weekend o una settimana ad alta quota.

Entusiasmo e voglia di partire per assaggiare la prima neve della stagione, ma anche solito vecchio dramma: cosa mettere in valigia? Quello del bagaglio è un evergreen anche per i più navigati, sempre pronti a partire. A maggior ragione quando ad accessori e abbigliamento classico si aggiungono sci, giacche, scarponi e tutto il necessario per sopravvivere a temperature al di sotto dello zero.

Niente paura. A far spazio in valigia e ad alleggerire sulla pista ci pensa la tecnologia. Scienza e moda si incontrano per non rinunciare al comfort e allo stile neppure ad alta quota. Ecco le ultime novità da non perdere per un viaggio tra chalet, piste e tanta neve.

1. Gli Sci

Partiamo dagli sci. Gli strumenti del mestiere non possono mancare se, oltre alla tintarella fuori stagione, si ama la montagna specialmente per gli sport invernali. Completamente rinnovati rispetto alla passata stagione, si presentano decisamente meno larghi e dalle forme più regolari, perfetti sia per la neve artificiale che per quella profonda. E soprattutto più leggeri e morbidi, ottimi anche per i principianti.

2. Gli Scarponi 

Non possono esserci sci senza scarponi. Sempre più facili da indossare (bastano due sole mosse grazie alle leve d’entrata e d’uscita) e a misura di discese e salite.
La forma si adatta all’anatomia del piede in modo da assicurare una presa più stabile e agevolare il freeride, mentre le suole in sughero e resina garantiscono un piede asciutto anche nelle situazioni più estreme.

3. Le Giacche

Nuovi materiali anche per le giacche. Se l’obiettivo è restare il più a lungo possibile caldi e asciutti è anche vero che a nessuno piacerebbe essere paragonati all’omino Michelin. Per non rinunciare allo stile neppure a più di mille metri d’altitudine ecco che le giacche si imbottiscono di materiale sintetico e naturale e di altri tessuti che non disperdono calore, dalla flanella alla fodera in nylon. Il risultato? Capi caldi, comodi, di tendenza, ultraleggeri e facili da comprimere.

Accessori di ultima generazione

4. Lo zaino

I più tecnologici ameranno senz’altro lo zaino dotato di airbag. Sperando di farne a meno, non si può partire senza. In caso di valanga, potrebbe rivelarsi necessario: gonfiandosi, aiuta a rimanere a galla.

5. Il localizzatore anti valanga

Obbligatorio per legge, il localizzatore elettronico è una vera e propria bussola nelle mani dei soccorritori. Facilita la ricerca, in caso di incidenti, delle persone sepolte sotto la neve. Numerosi i modelli e le marche in commercio tra cui scegliere. L’importante è non uscire senza.

 

Ti potrebbe anche interessare Cortina, shopping nel cuore delle Dolomiti

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti