California, in viaggio per San Francisco

Print Friendly, PDF & Email

San Francisco, California. Inverno mite, atmosfera natalizia al top e una miriade di eventi e manifestazioni per vivere la città durante le festività.
Cosmopolita e moderna, San Francisco accoglie i suoi visitatori in un turbinio di luci e attrazioni imperdibili.

Dal Golden Gate Bridge a Union Square, dai magazzini Macy’s al Fisherman’s Wharf, la città si illumina e vive a 360° la stagione invernale. Le nebbie che spesso avvolgono la metropoli, lasciano spazio alla magia di una delle destinazioni più visitate dell’intera California.

Ecco un itinerario di viaggio, nel caso in cui decideste di fare i bagagli e volare nella West Coast.

San Francisco, 5 cose da vedere

1. North Beach

Partiamo dal quartiere della Little Italy di San Francisco.
Lo spirito Jazz e Blues dominano le strade di North Beach. La zona è famosa anche per la famosa libreria City Lights Bookstore, fondata dal poeta Lawrence Ferlinghetti negli anni Cinquanta, ritrovo della Beat Generation assieme al Jack Kerouac Alley e al Cafè Vesuvio.

Curiosità Jack Kerouac ha introdotto l’espressione Beat Generation nel 1948, per caratterizzare quel movimento giovanile anticonformista emergente dell’underground newyorkese e da lì diffuso nel resto degli Usa.
Potrebbe interessarti USA, una mappa interattiva svela le “routes” dei grandi scrittori

2. Fisherman’s Wharf 

A nord della metropoli, il quartiere rappresenta una delle maggiori attrazioni. Musei e punti di riferimento dello shopping come il centro commerciale Pier 39, fanno della zona una destinazione turistica a tutti gli effetti. Si possono vedere anche i leoni marini della California sdraiati sui pontili intorno al Pier 39.

Come suggerisce la denominazione del quartiere, non è poi così difficile perdersi tra le strade dello street food ittico: frutti di mare, vongole ed il granchio di Dungeness sono i protagonisti food dell’offerta culinaria di Fisherman’s Wharfs.

Per i più curiosi, inoltre, c’è la possibilità di salpare sul primo traghetto per Alcatraz, l’isola della Baia di San Francisco che ha ospitato il temuto carcere di sicurezza.

3. Alcatraz

Al centro della baia ed ex sede dell’omonimo carcere, Alcatraz fu per anni sinonimo di estrema rigidità e soprattutto di impossibilità di fuga. Al Capone e altri nomi “illustri” fecero tappa sull’isola.

Curiosità Alcatraz in spagnolo significa pellicano. Il toponimo deriva dai numerosi pellicani presenti sull’isola.

4. Bay Bridge e Golden Gate Bridge

Colline e ponti sono le caratteristiche principali della viabilità della metropoli. Vivere la città significa anche percorrere le immense salite e discese o attraversare l’Oceano Pacifico lungo i “suoi” ponti.

Il Bay Bridge attraversa la Baia di San Francisco, collegando la città di San Francisco con la città di Oakland sulla sponda orientale della West Coast.

Curiosità Prima della sua apertura il ponte fu benedetto dal Cardinale Segretario di Stato Eugenio Pacelli che poi diventò papa col nome di Pio XII.

Il Golden Gate Bridge è il simbolo di San Francisco. Sospeso sul Golden Gate, lo stretto che collega l’Oceano Pacifico con la Baia di San Francisco, il ponte di colore arancione, è formato da 6 corsie adibite al traffico veicolare, un marciapiede per pedoni e uno per le bici.
Fort Point Lookout e il belvedere di Vista Point sono i luoghi migliori per ammirare il ponte e il suo spettacolare slancio sulla Baia.

5.  Golden Gate Park

Leggermente più grande del Central Park di New York e terzo parco più visitato negli Stati Uniti, il Golden Gate Park vanta oltre un milione di alberi e oltre 10 km di piste ciclabili.

L’ampia superficie del parco ospita alcune tra le più interessanti attrazioni per i viaggiatori. Dal famoso Young Memorial Museum al Conservatorio dei fiori, una delle più grandi serre al mondo in stile vittoriano costruita nel 1878, dalla California Academy of Sciences, allo Strybing Arboretum, il giardino botanico di San Francisco.

Tra pagode e bonsai, ci si perde poi tra due incantevoli laghi e il Japanese Tea Garden, il giardino stile giapponese più antico degli Stati Uniti.

Eventi e manifestazioni a Natale

Se scegliete di visitare San Francisco durante il periodo delle festività natalizie, non c’è momento migliore per assistere allo spettacolo delle luci con cui si illumina l’intera Baia della metropoli.

Installazioni luminose e migliaia di luci LED ridisegnano in un gioco di colori e sfavillio l’intera città fino al 1 gennaio 2016.
Per il terzo anno consecutivo San Francisco ospita il Festival delle luci e dei colori coinvolgendo artisti provenienti da tutto il mondo.

Oltre alle installazioni luminose natalizie, tutto l’anno ci sono sfavillanti e originali capolavori permanenti come Language of the birds, la magica sospensione di libri luminosi che evocano il volo degli uccelli e lo spettacolare Bay Lights, la monumentale danza di luci della baia di San Francisco.

Se fate capolino dalle parti della Little Italy a North Beach, da non perdere il Beach Blanket Babylon, lo spettacolo di Natale più esilarante per grandi e piccini in scena per l’intero mese di dicembre.

Union Square con i magnifici magazzini dello shopping di Macy’s e l’atmosfera natalizia più luccicante anima il centro della metropoli con allestimenti unici e vetrine da sogno.

Al suo interno si trova inoltre il nuovissimo Visitor Information Centre, che in collaborazione a San Francisco Travel accoglie e supporta i turisti con servizi multilingua e specializzati.

Per gli appassionati di scienza, c’è “Tis the Season of science” lo spettacolo del periodo di Natale che spiega come si generano alcuni fenomeni atmosferici della stagione invernale come le bufere di neve, in suggestive esibizioni e coinvolgimento del pubblico. Lo spettacolo si svolge al  Golden Gate Park.

Per informazioni: www.sanfrancisco.travel

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti