Trasporti e card speciali per il Giubileo

Print Friendly, PDF & Email

Il PIANO TRASPORTI PER IL GIUBILEO

A pochi giorni dall’apertura della Porta Santa, raggiungere la Basilica di San Pietro è anche una questione di trasporti. Due nodi: raggiungere Roma e, giunti in città, raggiungere il Vaticano.

Le card del Giubileo

omniaAppositamente creati per l’Anno Santo, sono in vendita card speciali e biglietti dell’autobus, che pellegrini e turisti possono acquistare online, nelle biglietterie e nelle edicole. L’Opera Romana Pellegrinaggi propone Omnia Roma: sono due card, una valida 24 ore (costo 50 euro ridotto a 40) e una 72 ore (108 euro ridotto a 75). Entrambe consentono l’accesso a diversi luoghi legati all’Anno Santo, l’utilizzo dell’audioguida nella Basilica di San Pietro, nella Cattedrale di San Giovanni in Laterano, la visita alla Cappella Sistina, ai Musei Vaticani e al carcere mamertino al Foro Romano, nonché l’utilizzo dell’open bus Roma Cristiana, che viaggia ogni giorno sule strade religiose della Capitale. Anche Atac, l’azienda del trasporto romano si è mossa, con diverse iniziative: lo special pack Giubileo e la RomeJUBILEE. Con il primo tornano i bit (biglietti integrati), 4 bit con l’immagine di Papa Francesco, contenuti in una custodia souvenir con all’interno una guida italiano/inglese che spiega ai turisti quali mezzi prendere per aggiungere le principali basiliche capitoline. Con RomeJUBILEE, card in tiratura limitata, turisti e pellegrini possono ricaricare tutta l’offerta Atac, dai biglietto giornaliero all’abbonamento mensile, utlizzabile su tutto il circuito metrobus della Capitale.Oltre all’offerta di ticket Atac ha messo a punto un restyling di Piazza dei Cinquecento a Termini, con il rifacimento delle pensiline, pubblicizzando le offerte turistiche e offrendo informazioni ai pellegrini in arrivo a Termini, attraverso mappa tpl e una nuova biglietteria Atac.

E’ poi in arrivo il biglietto unico: Roma 24 ore e Roma 48 ore, frutto di un accordo tra Atac e City Sightseeing. Titoli integrati utilizzabili su tutto il circuito Metrobus di Roma Capitale, usufruendo inoltre dei tour turistici della città sui famosi City Sightseening rossi.

A Roma in aereo

Cartellone partenzeE allora tutte le compagnie di trasporto aereo, ferroviario e urbano si mobilitano. Alitalia in primis, che sigla un accordo con Opera Romana Pellegrinaggi in cui sono previste agevolazioni per chi vola verso il Giubileo di Papa Francesco. Per chi acquista un volo dall’estero verso Roma sul sito Alitalia, riceverà uno sconto del 18 per cento sull’acquisto della Omnia Card, il pacchetto di servizi speciali messo a punto dall’Opera. E acquistando la Omnia card sul sito web di opera pellegrinaggi si vedrà applicare uno sconto del 10 per cento sull’acquisto del volo dall’estero verso Roma.

A Roma in Treno

trenoC’è poi il potenziamento ferroviario, con Ferrovie dello Stato che aumenta l’offerta per raggiungere San Pietro in treno. Attivo dal 29 novembre, Il piano coinvolge, oltre a Termini, le principali stazioni della cinta periferica della città. Fiumicino, Ciampino, Aurelia, La Storta e Tiburtina saranno gli ‘hub’ di interscambio con parcheggi e servizi destinati ai pullman carichi di pellegrini. Saranno 1.054 i convogli messi a disposizione, 225 al giorno, per raggiungere la città eterna. Tiburtina sarà la principale porta d’accesso alla capitale. 64 Frecciarossa, 22 Frecciargento e 10 intercity ogni giorno porteranno a Roma pellegrini e turisti. E poi i collegamenti per raggiungere San Pietro con la linea FL3 (Tiburtina-San Pietro).

Collegamenti aeroporti

leonardo expressAumentano anche i collegamenti con gli aeroporti romani. Il Leonardo Express collega lo scalo di Fiumicino alla Capitale, aumentando da 88 fino a 110 treni al giorno, oltre alle 124 corse regionali quotidiane (100mila posti a sedere) da Fiumicino a Tiburtina, con fermate a Trastevere, Ostiense e Tuscolana. In pratica ogni 7 minuti e 30 secondi partirà un treno da Fiumicino epr la Capitale. Anche Ciampino avrà un collegamento ferroviario con 181 convogli che – secondo Trenitalia – permetteranno di raggiungere Termini in 15 minuti. Infine un collegamento ferroviario ogni sabato porterà dall’antica stazione vaticana alle stazioni di Castel Gandolfo e Albano Laziale, con in più un servizio dedicato per raggiungere i Musei vaticani e le Ville Pontificie di Castel Gandolfo.

In sintesi, arrivando a Roma con l’aereo da Fiumicino o con l’alta velocità a Termini e Tiburtina, quindi, la scelta del trasporto pubblico è varia: dall’aeroporto ci sono i bus privati a partire da 4 euro (50 minuti senza traffico), la navetta Leonardo Express a 14 euro (30 minuti) o i treni regionali che nelle due grandi stazioni permettono il cambio (da Termini con la linea di Civitavecchia e da Tiburtina con quella di Viterbo) e di arrivare alla stazione di San Pietro.

Autobus

Per raggiungere San Pietro, giunti in Capitale, c’è lo storico 64, l’autobus che da Piazza dei Cinquecento, accompagna i turisti a pochi metri dal Colonnato, attraversando piazza della Repubblica, via Nazionale e giungendo a piazza Venezia dove molti turisti scendono diretti al Campidoglio e al Colosseo. Prosegue su corso Vittorio e fa capolinea alla stazione di San Pietro.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti