USA, stretta sui visti?

Print Friendly, PDF & Email
visto usa

È di questa mattina la notizia secondo cui il progetto di legge sulla restrizione degli ingressi negli Stati Uniti, già approvato dalla Camera dei Rappresentanti ieri, non è ancora passato in Senato.

Il disegno di legge, qualora dovesse entrare in vigore, imporrebbe il visto a chiunque abbia visitato i cosiddetti “Paesi sotto osservazionenegli ultimi cinque anni. Anche ai cittadini di Stati, tra cui l’Italia, finora esenti dalla misura perché parte del Visa Waiver Program: il programma che consente ai cittadini membri di 38 Paesi, in viaggio verso gli Usa per un periodo inferiore o pari a 90 giorni, di muoversi senza il visto (per conoscere quali Paesi fanno parte del Visa Waiver Program e saperne di più sul programma visita il sito ufficiale).

La proposta è stata avanzata in seguito ai fatti di Parigi per evidenti ragioni di sicurezza.  Stando alle dichiarazioni di Kevin McCarthy, leader della maggioranza repubblicana alla Camera, sono oltre cinque mila gli individui, muniti di passaporti occidentali validi per il Visa Waiver Program, che negli ultimi cinque anni hanno visitato Siria e Iraq. Oltre a questi ultimi due, rientrano nella lista dei Paesi sotto osservazione anche: Egitto, Sudan, Libia, Yemen, Afghanistan, Pakistan, Colombia e Venezuela.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti