Gauguin, racconti dal paradiso. Al Mudec di Milano

Print Friendly, PDF & Email

Fino al 21 febbraio, al Mudec di MilanoGauguin. Racconti dal paradiso, la nuova mostra sull’artista francese.

L’esposizione comprende più di 70 opere, tra sculture, disegni e dipinti dell’artista , di cui 35 lavori provenienti dalla Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen, per la prima volta in Italia. Nel complesso la mostra permette di fornire al visitatore un quadro generale dell’attività dell’artista, che interessato alle “culture altre”, attinge in diversi stili, spaziando dall’arte popolare della Bretagna francese all’arte dell’antico Egitto, dall’arte peruviana a quella polinesiana.

Paul Gauguin Donna tahitiana con fiore, 1891 Olio su tela, cm 70,5 x 46,5 © Ny Carlsberg Glyptotek, Copenhagen /Photo: Ole Haupt

Paul Gauguin
Donna tahitiana con fiore, 1891
Olio su tela, cm 70,5 x 46,5
© Ny Carlsberg Glyptotek, Copenhagen /Photo: Ole Haupt

Tra le opere più significative è presente il celebre dipinto Vahine no te Tiare (Donna con fiore), simbolo dell’arrivo in Polinesia. Il quadro è uno dei primi dipinti che l’artista ha inviato in Francia da Tahiti dove era approdato in “missione artistica” nel 1891 e rappresenta l’opera ambasciatrice di una nuova arte radicale “made in Polinesia”.

L’obiettivo della mostra è quello di porre l’accento sulla ricerca del primitivo, costante fondamentale della sua produzione artistica, intesa come stile di vita, evasione e desiderio di un mondo incontaminato e autentico fuori dai dettami tradizionali della società, che ha caratterizzato la serie di opere realizzate durante i suoi viaggi.
Tra gli altri prestiti d’eccezione vi sono: Autoritratto con Cristo Giallo del Musèe d’Orsay di Parigi, testimone dell’adesione di Gauguin all’arte “primitiva”. Il quadro rappresenta il manifesto della sofferenza dell’artista in lotta per l’affermazione della propria arte; e Mahana no atua (Giorno di Dio) dell’Art Institute of Chicago. Il quadro è stato dipinto a Parigi, e rivela come sia autentica e forte l’influenza di immagini e di ricordi di un mondo primordiale.

La mostra si articola in 5 le sezioni principali:

[slideshow_deploy id=’10833′]

Introduzione: un autoritratto di Paul Gauguin apre la mostra.

La visione di Gauguin e il concetto di primitivo: che comprende le sue opere dal 1876 al 1892 e illustra l’ossessione dell’artista verso l’arte primitiva.

I viaggi di Gauguin, reali e immaginari: vede esposti alcuni lavori chiave, realizzati durante i viaggi in Bretagna (1886‐1888), Danimarca (1884‐85), a Parigi e ad Arles (1888‐89).

I dipinti di Gauguin: tecnica e visione, comprende due opere Veliero alla luce della luna (1878) e Donne tahitiane sdraiate (1894) mostrano l’evoluzione tecnica dell’arte di Gauguin dagli esordi agli anni della maturità artistica.

Il primitivo come credo artistico: esplora l’intersezione tra mito, fantasia, sogno e realtà nelle opere di Gauguin, ponendo l’accento sui temi chiave che ricorrono nella sua arte in diversi periodi, stili e luoghi.

 

Di grande impatto è anche la Volpini Suite, manifesto delle sue idee artistiche fondamentali, che comprende 10 zincografie dello Statens Museum for Kunst di Copenhagen, considerate un catalogo in miniatura delle tematiche e delle opere principali di Gauguin tra il 1887 e il 1889.

La mostra è prodotta da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 Ore in collaborazione con Ny Carlsberg Glyptotek e curata da Line Clausen Pedersen e Flemming Friborg, rispettivamente curatrice del Dipartimento di Arte Francese e Direttore della Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen, realizzata anche grazie al sostegno di M&G Investments, società internazionale di gestione di fondi, main sponsor dell’esposizione.

Informazioni utili:

Sede: MUDEC – Museo delle Culture | via Tortona 56, Milano
Periodo: 28 ottobre 2015 – 21 febbraio 2016
Orari: LUN 14.30‐19.30; MAR, MER, VEN, DOM 09.30‐19.30; GIO, SAB 9.30‐22.30
Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura.
Biglietteria: 12 € Intero | 10 € Ridotto
Info e prenotazioni: T. +39 02 54917 |

PROMOZIONE:

Approfitta della fantastica offerta 2×1 sull’ingresso alla mostra Gauguin. Racconti dal paradiso

Per usufruire del 2×1 è necessario presentare la propria CartaFRECCIA e un biglietto di viaggio valido per le Frecce, con destinazione Milano, e data di viaggio antecedente al massimo 5 giorni l’ingresso alla mostra.

L’offerta è valida fino al 21 febbraio 2016.

http://ww.ticket.it/mudec | www.mudec.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti