Giovani talenti, Sud e nuove stelle, Guida Michelin 2016

Print Friendly, PDF & Email

Giovani talenti e un tocco di Sud, è il cocktail stellato della nuova guida Michelin 2016, presentata il 10 dicembre a Milano. Sono 24 le nuove stelle inserite, in una guida che vede confermarsi sul podio, tra le regioni italiane, Lombardia al primo posto, con 58 ristoranti stellati, Campania al secondo, con 37 new entry sulla scena food, e poi Piemonte e Veneto con 36 stelle.

Belle notizie per i giovani chef, perché la metà dei nuovi stellati è sotto i 35 anni. E l’alta cucina non è tutto, la guida infatti indica 1.114 ristoranti in cui un menù completo costa meno di 25 euro.

Complessivamente l’Italia vede inseriti 334 ristoranti, 288 con una stella, 38 con due (con la novità di due nuovi, ‘Casa Perbellini’ a Verona e Gourmetstube a Mules in provincia di Bolzano) e 8 con tre. A portarsi a casa il massimo punteggio stellato, ‘Piazza Duomo’ ad Alba, ‘La Pergola’ e ‘Le Calandre’ a Roma; ‘Osteria Francescana’ a Modena; ‘Enoteca Pinchiorri’ a Firenze; ‘Da Vittorio’ a Brusaporto; ‘Dal Pescatore’ a Canneto sull’Oglio, ‘Reale’ a Castel di Sangro.

Qualcuno inciampa, come Davide Scabin, che scende da due a una stella, e qualcun altro cade, si tratta di ben 24 locali che perdono la loro stella (tra cui Trussardi alla Scala).

Ecco le nuove 24 stelle: nell’olimpo romano entra ‘Achilli al Parlamento’ con Massimo Viglietti; a Nord la festa stellata prosegue con un giovane talento, Oliver Piras all’’Aga’ a San Vito di Cadore; poi l’’Argine di Vencò’ con Antonia Klugmann; Perbellini per il Nuovo Dopolavoro del JW Merriott di Venezia; la ‘Tana Gourmet’ di Asiago con Alessandro Dal Degan; Igles Corelli all’’Atman’ a Villa Rospigliosi; scendendo in Campania, prime stelle per Don Geppi, Re Maurì e l’Osteria di Arbustico; anche la Sicilia acquista un posto in guida con i prestigiosi ‘Hotel Signum’ di Malfa e ‘Shalai Resort’ di Linguaglossa sull’Etna; soddisfazione enorme per i giovanissimi chef come la ventiseienne Martina Caruso e Giovanni Santoro di 31 anni. La Rossa 2016 era stata annunciata, infatti, come la guida dei nuovi talenti, sotto i 40 anni. Sicuramente ne mancano tanti altri, come mancano segnalazioni su pizzerie, nuove cucine etniche, che in Italia hanno ormai un posto di rilievo nelle abitudini gastronomiche.

Scheda:

“Guida Michelin 2016”
Editore: Michelin Italiana , anno 2016, pagine 1359
Prezzo: euro 22,00

Fonti (Agi, Gambero Rosso)

Potrebbe interessarti anche Guida Michelin, come si attribuiscono le stelle

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti