Montagna, a spasso sui ghiacciai

Print Friendly, PDF & Email
ghiacciai

Dall’Italia alla Francia e dall’Austria alla Svizzera per gli appassionati di montagna e degli sport invernali non c’è che l’imbarazzo della scelta. Tracciati per esperti e non, anelli da fondo, panorami mozzafiato e splendidi tunnel e canyon di ghiaccio per godersi la neve, i ghiacciai e quanto di più bello la montagna possa offrire in questo periodo dell’anno.
Di seguito un elenco di alcune delle cime da non perdere.

Italia

Valle d’Aosta

Chi sceglie l’Italia e Courmayeur può optare per lo Skyway Monte Bianco, l’ultima novità in fatto di seggiovie, che dal paese valdostano conduce fino in cima. Qui è d’obbligo una passeggiata con le ciaspole che dalla funivia conduce fino a Punta Helbronner, a 3.462 metri d’altitudine, passando per il Colle del Gigante. I più esperti potranno anche sciare su ripidi pendii.

Lo skipass giornaliero costa 50 euro.

Per ulteriori informazioni visita i siti:
www.montebianco.com/
www.courmayeurmontblanc.it/

Trentino Alto Adige

In Alto Adige salendo a bordo della funivia Gletscherbahn, a Maso Corto, si raggiungono i 3.200 metri di altezza di Grawand. Una volta in cima è possibile sciare su tracciati con vista sulle Dolomiti, praticare sci alpino, anche di notte, e visitare alcune piccole grotte ghiacciate.

Lo skipass giornaliero costa 44 euro

Per ulteriori informazioni visita il sito:
www.valsenales.com/it/

Svizzera

Plateau Rosà

In Svizzera è imperdibile una sciata sul Plateau Rosà, parte del comprensorio Breuil-Cervinia Valtournenche Zermatt, uno dei maggiori delle Alpi. Qui, con 72km di tracciati, si può sciare tutto il giorno senza mai dover ripetere la stessa pista, alternando percorsi semplici a percorsi più impegnativi. Non solo tracciati. Nel comprensorio ci sono anche 13km di anelli da fondo, lo snopark e la grotta di ghiaccio più alti d’Europa e una galleria scavata nel ghiaccio e lunga 50 metri.

Lo skipass giornaliero costa 46 euro

Per ulteriori informazioni visita il sito:
www.lovevda.it/it

Aletsch

Sempre in Svizzera, partendo da Riederalp, Bettmeralp e Fiesch-Eggishorn si raggiunge il ghiacciaio più imponente dell’arco alpino: Aletsch. Qui si può scegliere tra tracciati, anelli da fondo e l’Aletsch Arena, un’oasi naturalistica da percorrere a piedi per ammirarne gli scorci panoramici più belli, da Hohfluh/Moosflush a Bettmerhorn fino a Eggishorn.

Per ulteriori informazioni consulta il sito:
www.aletscharena.ch/it

Austria

Stubai

Nel Tirolo austriaco si può salire sul Ghiacciaio dello Stubai, parte del più grande comprensorio sciistico dell’Austria. Prendendo la funivia è possibile raggiungere i 3.200 metri d’altezza. Qui gli amanti del brivido potranno cimentarsi in discese adrenaliniche e nel fuoripista. Tra una discesa e l’altra si può far visita a una grotta ghiacciata lunga 200 metri, oppure al grande Snowpark Stubai Zoo, perfetto per chi pratica freestyle, mentre per le famiglie con bambini è disponibile il Big Family Ski Camp, con servizi di baby sitting, corsi di sci e giochi sulla neve.

Lo skipass giornaliero costa da 44 euro

Per ulteriori informazioni visita il sito:
www.stubaier-gletscher.com/it

Kaunertaler Gletscher

Gli amanti del frestyle e dello snowboard apprezzeranno il Ghiacciaio Kaunertaler Gletscher, con i suoi 32km di piste e la movida più divertente d’alta quota.

Lo skipass giornaliero costa 38 euro

Per ulteriori informazioni consulta il sito:
www.kaunertaler-gletscher.at/it

Hintertux Gletscher

Con i suoi 25km di tracciati, lHintertux Gletscher, parte del comprensorio Ski & Gletscherwelt Zillertal 3.000, offre viste mozzafiato, specie dal punto più alto del (3.250 metri). Oltre alle sciate è possibile prendere parte anche a visite guidate nella zona.

Lo skipass giornaliero costa 50 euro

Per ulteriori informazioni visita il sito:
www.hintertuxergletscher.at

Pitztaler Gletscher

È il più alto del Tirolo e fa parte del comprensorio del Rifflsee. Perfetto per le famiglie e per i principianti, grazie ai tracciati larghi, non manca di piste idonee per le gare e indubbiamente più impegnative. Si organizzano inoltre escursioni guidate e altri appuntamenti “sugli sci”.

Lo skipass giornaliero costa 37 euro

Per ulteriori informazioni consulta il sito:
www.pitztaler-gletscher.at/it

Francia

Mer de Glace

Con i suoi 4.810 metri di guglie di granito, crepacci, canyon e stretti pendii di neve e ghiaccio, la stazione sciistica di Chamonix, subito dopo il tunnel del Monte Bianco, offre tracciati sia sul territorio italiano sia su quello francese, con itinerari fuori pista che da Aiguille Du Midi, il punto più alto del ghiacciaio (3.800 metri), conducono fino all’area sciistica di Brevent-Flegere.

Lo skipass giornaliero, valido per i tre Paesi (Francia, Italia e Svizzera), costa 60 euro

Per ulteriori informazioni consulta il sito:
www.chamonix.net

Tignes

In Savoia si scia a Tignes, centro nevralgico della ski area Espace Killy, circondata da impianti di risalita. Tra questi c’è la funivia della Grande Motte che, passando sul ghiacciaio, arriva fino alla Val d’Isere.

Lo skipass giornaliero costa 54 euro

Per ulteriori informazioni consulta il sito:
www.tignes.net

Altri Ghiacciai

  •  Sempre a Chamonix, il Glacier des Bossons è una delle mete predilette da chi ama camminare sulla neve con le ciaspole. Si parte subito dopo l’uscita del tunnel del Monte Bianco.
  • Il Ghiacciaio di Bionnassay in Alta Savoia è raggiungibile con il Tramway du Mont Blanc,  il trenino a cremagliera più alto di Francia, che collega Saint-Gervais-les-Bains-Le Fayet, ai piedi del Monte Bianco, al Plateau de Bellevue e al comprensorio sciistico del Prarion.

 

Fonte: Ansa

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti