Musei d’Italia, tutti i numeri del 2015

Print Friendly, PDF & Email
musei italiani

2015, l’anno d’oro dei musei italiani

Un anno da record per la cultura e i musei statali italiani. Con 43 milioni di visitatori e e circa 155 milioni di euro incassati, il 2015 ha registrato “il miglior risultato di sempre” con aumenti significativi rispetto ad un 2014 anch’esso molto positivo per il patrimonio culturale del nostro Paese. Ad evidenziare i numeri preceduti dal segno più, il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, che, lo scorso mercoledì, dinanzi al Comitato permanente del turismo, ha parlato di “anno d’oro per i musei italiani”.

Per dirla in termini numerici, rispetto allo scorso anno, sono cresciuti: il numero dei visitatori (6% pari a 2,5 milioni), gli introiti (14% pari a 20 milioni di euro) e gli ingressi gratuiti (4% pari ad un aumento di 900mila unità). Numeri record che fanno ben sperare e sembrano allontanare, almeno in Italia, la paura di altri attentati terroristici, dopo Parigi, nei luoghi di aggregazione culturale.

I Musei sul Podio. I Soliti Noti

Non mancano le sorprese, ma ai gradini più alti della classifica si riconfermano i musei più visitati di sempre. Primo fra tutti il Colosseo (+6% di visitatori), seguito dagli Scavi di Pompei (+12%) e dagli Uffizi (+2%). Premio di consolazione per le Gallerie dell’Accademia di Firenze (+6%) e Castel Sant’Angelo (+2,5%).
Non stupisce, dunque, la classifica regionale che conferma il Lazio in pole position con il maggior numero di ingressi e incassi (19.750.157 ingressi e 62.838.837€ di introiti), seguito da Campania (7.052.624 visitatori e 35.415022 € di introiti) e Toscana (6.738.862 visitatori e 29.890.419 € di introiti).

A Sorpresa

In un clima di crescita generalizzata a registrare gli incrementi maggiori sono stati, invece, il Piemonte con il Museo Egizio di Torino (+33% di visitatori) in settima posizione, davanti alla Venaria Reale (+6,5%) e alla Reggia di Caserta (+16%), la Basilicata (+13%) e la Puglia (+5%).

Positivi anche i numeri del Munda, il Museo Nazionale d’Abruzzo. Dalla riapertura al pubblico dello scorso 19 dicembre, sono stati più di 6.300 i visitatori che hanno visitato le opere esposte nel museo aquilano e sottratte alla forza distruttiva del sisma che ha colpito la città nel 2009.

Ingressi Gratuiti

Tra i luoghi della cultura da sempre gratuiti il Pantheon resta il più visitato, con un aumento di ingressi di oltre un milione. Seguono il Parco di Capodimonte e il Parco del Castello di Miramare di Trieste.

Le #domenichealmuseo

Hanno giocato un ruolo importante nell’incrementare l’interesse per la cultura nostrana di italiani e turisti le domeniche gratis al museo. L’iniziativa, inaugurata nel 2014, ha coinvolto complessivamente 5 milioni di visitatori (3,5 milioni nelle prime domeniche del 2015 e un milione e mezzo nel 2014), raggiungendo il record di presenze la prima domenica di maggio scorso con 435mila visitatori.

Effetto Terrorismo

Se l’Italia sembra aver reagito positivamente al clima di terrore scaturito dagli attentati di Parigi dello scorso novembre, il numero delle visite ai luoghi simbolo della cultura francese è calato in media del 5%. La percentuale sale al 7% se si considera solo Parigi.

Dai dati riportati dal quotidiano Les Echos:

  • Louvre – 6,5%
  • Grand Palais -6%
  • Reggia di Versailles -4%
  • Centre Pompidou -11,3%

I luoghi della Cultura Italiana. La classifica Completa

  1. Colosseo: 6.551.046 visitatori, +6% 
  2. Scavi di Pompei: 2.934.010, +12%
  3. Uffizi: 1.971.596, +2%
  4. Gallerie dell’Accademia di Firenze: 1.415.397, +6%
  5. Castel S.Angelo: 1.047.326, +2,5%
  6. Circuito Museale Boboli e Argenti: 863.535, +5%
  7. Museo Egizio di Torino: 757.961 +33%
  8. Venaria Reale: 555.307 visitatori, +6,5%
  9. Galleria Borghese: 506.442, invariato
  10. Reggia Caserta: 497.158, +16%

A seguire, Villa D’Este (439.468) che perde posizione, la Galleria Palatina di Firenze (423.482), il Cenacolo Vinciano (420.333), il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (364.297), il Museo Nazionale Romano (356.345), gli Scavi di Ercolano (352.365), le Cappelle Medicee (321.043), gli Scavi di Ostia Antica (320.696), il Polo Reale di Torino (307.357), Paestum (300.347), il Museo Archeologico di Venezia (298.380) e le Gallerie dell’Accademia di Venezia (289.323).

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti