Operazione Oroscopo 2016. Toro

Print Friendly, PDF & Email
toro

Dimmi  di che segno sei e ti dirò dove andrai. Romantico, Alternativo, Spirituale, Amante del Lusso. Segno per segno i viaggi del 2016.

Toro (20 aprile – 20 maggio)

I tratti salienti. Realista e amante delle tradizioni. Leale e parsimonioso, attento alla cura dei rapporti. Siano d’amicizia, d’amore o di lavoro. Il suo essere fedele e leale verso l’altro lo rende a volte possessivo, mentre la testardaggine è indubbiamente il suo più gran difetto.

Il 2016 del Toro

Un 2016 sereno e senza troppe pretese. Di sicuro non scoppiettante, ma neppure deludente. I nati sotto il segno del Toro potranno presto assaporare i piaceri che il 2016 ha in serbo per loro. Soprattutto per quanto riguarda i sentimenti. Se l’estate sarà la stagione migliore per lanciarsi in nuove avventure e vivere esperienze d’amore di stampo adolescenziale, magari sperduti su qualche isola tropicale, il resto dell’anno sarà determinante per prendere decisioni importanti riguardanti la famiglia e il lavoro. Da non sottovalutare neanche la salute. Mens sana in corpore sano dicevano i latini. Concedersi qualche weekend otre confine non può che giovare al corpo e alle mente.

Le Tue Mete dell’Anno

Budapest

I mesi primaverili, complici le temperature miti e il rifiorire della natura, saranno ideali per evadere dalla routine quotidiana e concedersi un po’ di sano relax, specie dopo i cambiamenti e le instabilità del primo trimestre. I primi mesi dell’anno potranno, infatti, essere più o meno rosei, soprattutto in fatto di cuore. E se un viaggio, da fine aprile in poi, non aiuterà a ristabilire il rapporto con l’altro, sarà senz’altro determinante per fare pace con se stessi. Perché non optare, dunque, per la capitale ungherese?
La Parigi dell’Est sa essere incantevole in ogni periodo dell’anno. Certo è che con l’arrivo della bella stagione sarà ancora più piacevole aggirarsi tra le sue meraviglie.
Da non perdere: Piazza degli Eroi; il Parlamento; una passeggiata lungo il Ponte delle Catene, il Bastione dei Pescatori; le splendide terme; l’Isola Margherita, il Parco delle Statue e ancora il Teatro dell’Opera e il Mercato centrale. Numerosi inoltre i locali dove passare pomeriggi e serate piacevoli, tra caffè letterari, disco e ruin pub,vera e propria peculiarità locale.

Roma

La capitale d’Italia è perfetta per i nati sotto al segno che non amano allontanarsi troppo da casa e famiglia. E in quanto a meraviglie da offrire sa il fatto suo. Dal Colosseo alla Fontana di Trevi, da Piazza San Pietro alla Cappella Sistina, dai Fori Imperiali al Pantheon, da Castel Sant’Angelo a Piazza del Popolo sono davvero troppe le “cose da non perdere” nella città che lo scorso 8 dicembre ha dato il via al Giubileo Straordinario della Misericordia. Specie se la si visita per la prima volta. Non sarà forse il caso di spenderci più di un weekend?

Maldive

Gli amanti del bello e del puro benessere non sapranno dire di no ad un soggiorno di almeno una settimana, data la durata del viaggio, alle Maldive.
Spiagge, natura incontaminata, sole e relax per i più pigri. Escursioni alla scoperta delle bellezze locali e immersioni subacquee per gli sportivi e i più energici.
Dati i numerosi atolli, gli itinerari possibili e le località da scoprire sono diversi. Di seguito alcune località da inserire in promemoria se si pensa di partire per una delle isole del sud-est asiatico.
L’Atollo di Ari, tra i più belli e gettonati dell’arcipelago; l’Atollo di Rasdhoo e l’Atollo di Baa, ideali per gli amanti delle immersioni e degli sport d’acqua e l’Atollo di Malé. Inevitabile non visitarlo dato che qui si trova l’unico aeroporto delle Maldive. Da non perdere, una volta atterrati, una visita alla capitale Malé e al suo caratteristico mercato del pesce, all’antica moschea Hukuru Minsky, al Museo Nazionale e al Parco del Sultano.

Australia

I nati sotto il segno del Toro non saranno i più avventurieri dello zodiaco, si sa. Per questo le rare eccezioni del caso apprezzeranno un viaggio alla scoperta della terra dei canguri.
Gli itinerari e le meraviglie da vedere sono molte per un territorio così vasto e ricco. Troppe in un arco temporale non sufficientemente lungo. Carta e penna alla mano, ecco una serie di luoghi imperdibili da appuntare. Ad ognuno il proprio percorso.
Da Sydney al Blue Mountains Park, dall’Isola dei Canguri al Monte Seaview, dalle Perry Sand Hills all’Isola di Tasmania, dalla foresta pluviale Daintree alla Lady Musgrove Island, una delle isole più grandi della Barriera Corallina, senza dimenticare i Dodici Apostoli e le incredibili Twin Falls.

 

A proposito di Australia ti potrebbe interessare anche l’articolo Viaggio di nozze, si parte! Sydney – Nuova Caledonia – Fiji

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti