Pedaggio autostradale, nuova stangata dal 2016

Print Friendly, PDF & Email

Chi è partito per le vacanze di Natale e capodanno se ne sarà accorto al rientro. Dal 1° gennaio 2016 viaggiare in autostrada costa di più. Sono infatti scattati gli aumenti annuali dei pedaggi che, secondo quanto reso noto dal Ministero delle infrastrutture, peseranno sul portafoglio degli italiani, che viaggeranno sulla rete autostradale italiana, l’1,9 per cento in più.

La stangata maggiore è sull’A4 Torino-Milano dove gli automobilisti sono chiamati a pagare il 6,5 per cneto in più. Rincari sono previsti pure sulla Strada dei Parchi +3,45 per cento e sulla Pedemontana Lombarda, +1 per cento. Tutto questo dopo un precedente aumento di gennaio e giugno 2015 dei pedaggi autostradali, per un totale del 4 per cento.

Per le concessionarie Raccordo Autostradale Valle d’Aosta, SAT e Tangenziale di Napoli i relativi decreti ministeriali – si legge nella nota di Autostrade per l’Italia – hanno disposto la sospensione, in via provvisoria, dell’adeguamento tariffario applicabile dal 1 gennaio 2016 che pertanto è pari allo 0,00%, in attesa dell’approvazione dell’aggiornamento dei piani economico finanziari. Inoltre, la società Traforo del Monte Bianco, in base ad accordi bilaterali Italia-Francia, sempre dal 1° gennaio, un aumento pari allo 0,02 per cento.

 

Fonte: Autostrade per l’Italia

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Rupi e borghi, il fascino del Molise

Nel volume di Emanuele Pecoraro, un tour tra arte e storia. Dal teatro sannitico di Pietrabbondante al tempio di Vastogirardi, dalle domus romane di Canneto ...
Vai alla barra degli strumenti