Viaggio di nozze, si parte! Singapore – Indonesia – Northern Territory (Australia)

Print Friendly, PDF & Email
VIAGGIO DI NOZZE SINGAPORE AUSTRALIA DEL NORD INDONESIA

Tradizionale, esotico o alternativo? Un’unica verità: il viaggio di nozze lascia il segno! Ecco i trend del 2016.

 

Viaggio di nozze alternativo-avventuroso: Itinerario Singapore – Indonesia- Northern Territory (Australia) 

Quale momento migliore per visitare terre lontane e luoghi affascinanti?
Il viaggio di nozze è un’occasione unica per potersi recare in località da sogno e fare un’esperienza indimenticabile, con lo scopo di ricordarla per sempre.

VIAGGIO CARTINA

Singapore – Indonesia – Northern Territory (Australia): sono le mete principali di un viaggio di nozze, indicato per chi ha voglia di vivere una luna di miele alternativa e fuori dalle solite mete. I novelli sposi, in quest’itinerario saranno catturati dal fascino di luoghi esotici e lontani, circondati dal mare delle bellissime isole indonesiane e immersi tra la natura più selvaggia del Territorio del Nord.

SINGAPORE

Una delle città più moderne della terra, che grazie alla sua variegata natura alterna zone di verde a grattacieli vertiginosi.
Singapore è ideale per tutti i tipi di turisti: per chi ama l’arte, è una città pregna di musei, è assolutamente da visitare la Galleria Nazionale; per chi adora la natura, Singapore è detta anche la città giardino perché ricca di parchi e di orti botanici, come il Singapore Botanic Gardens, un giardino tropicale che ora è un patrimonio mondiale dell’UNESCO; e per chi ama divertirsi, la città è famosa anche per la movida, animata dai numerosi locali notturni ed eventi no-stop tutto l’anno. Singapore è un connubio di etnie e di sapori, un mix perfetto tra oriente e occidente.

Dove andare

CHINATOWN. Il quartiere è immerso tra i grattacieli ed è uno dei tanti esempi di coesione tra le diverse culture a Singapore. Caratterizzato dalle case-botteghe è assolutamente da visitare per chi ha voglia di assaggiare l’autentica cucina cinese. Lo Sri Mariamman Temple è l’edificio più importante del quartiere, ed è anche il più antico tempio indù della città.

QUARTIERE ARABO. Ideale per chi ha voglia di fare shopping, deve assolutamente entrare nella famosa boutiques alla moda di Haji Lane. Ma il quartiere arabo non è solo questo, lì è possibile rimanere affascinati dalla tipica architettura araba e dalla cupola dorata della Moschea del Sultano.

MARINA BAY SANDS. Una struttura megagalattica che comprende il più grande casinò della città e un centro commerciale così grande da potervi navigare in gondola. La struttura esterna ha la forma di una barca e in uno dei suoi tre grattacieli è stata costruita la piscina più alta del mondo.

Utility

• Come arrivare: Dall’Italia è possibile raggiungere la città di Singapore, dall’aeroporto di Roma Fiumicino con volo diretto verso l’aeroporto di Changi (SIN). Il volo è garantito dalla Singapore Airlines, compagnia di bandiera del Paese, e ha una durata media di circa 11 ore.
• Fuso orario: +7h rispetto all’Italia; +6h quando in Italia è in vigore l’ora legale.
• Lingue: inglese, mandarino, malese, tamil.
• Religione: Buddismo, Taoismo, Induismo, Islam, Cattolicesimo.
• Moneta: Dollaro di Singapore (SGD); 1 Euro = circa 1,53 Dollari di Singapore (novembre 2015)
• Telefonia: Prefisso telefonico dall’Italia: 0065
I cellulari con abbonamento o scheda italiana possono ricevere e telefonare da Singapore (in base anche al contratto telefonico italiano).
• Assistenza sanitaria: Il Paese offre strutture ospedaliere adeguate agli standards occidentali, sebbene i costi delle prestazioni medico-ospedaliere siano piuttosto elevati. Vaccinazioni obbligatorie: nessuna
• Documenti e restrizioni doganali: passaporto necessario, con validità residua di almeno 6 mesi (condizione assolutamente necessaria non solo per l’ingresso a Singapore ma anche per poter proseguire il viaggio verso gli altri Paesi dell’area geografica).
• Patenti: Italiana con traduzione ufficiale in inglese (deve essere certificata dall’Ambasciata italiana) oppure patente internazionale Vienna 1968 o Ginevra 1949. Guida a sinistra, sorpasso a destra
• Clima: Il clima è equatoriale con alto tasso di umidità (fino al 100%) con temperature che oscillano fra i 25 ed i 35 gradi durante tutto l’arco dell’anno.

INDONESIA

L’Indonesia è costituita da 17 508 isole, circa 7 000 delle quali abitate. Le isole si distribuiscono su entrambi i lati dell’equatore. L’arcipelago indonesiano è considerato la quarta nazione più popolosa al mondo, un ecosistema ricco di culture e di tradizioni, che sono alla base della bellezza di queste terre, lontane e incontaminate. Un paradiso terrestre nel quale perdersi e vivere a stretto contatto con la natura, dove riscoprire i valori più veri in assoluto relax.

Dove andare

JAVA. L’isola di Java rappresenta il cuore dell’Indonesia e comprende sul suo territorio la capitale, Giakarta, la più grande città dello Stato, abitata da 9 milioni di persone, che ha subito una forte processo di modernizzazione. Da visitare il centro della città ricco di negozi e locali, dove fare shopping e mangiare cibo tipico. Per chi invece è più interessato all’arte e alla storia, non può perdere Yogyakarta, la capitale culturale di Java, da visitare rigorosamente in becak (il tipico triciclo del luogo). All’interno del Katron (nucleo storico della città) si trovano il palazzo del sultano di Yogyakarta e il Taman Sari, il Castello sull’Acqua e due templi in pietra dalle dimensioni colossali, Borobudur e Prambanan.

BALI. La più conosciuta delle isole dell’Indonesia, oltre ad essere considerata anche tra le più mondane. Ma Bali non è solo questo, è anche cultura e natura selvaggia, con le caratteristiche terrazze coltivate e la giungla tropicale, senza contare le bellissime spiagge. Da non perdere sull’isola: il Tempio Madre di Pura Besakin, il più caratteristico dell’isola; la spiaggia di Kuta, la più bella; la foresta delle scimmie; il monte Batur e l’escursioni sui vulcani; e fare self tra le acque cristalline dell’oceano Indiano.

SUMATRA. La sesta isola più grande del mondo, è tra i pochi territori al mondo rimasti incontaminati. Da visitare: Medan, una cittadina piuttosto recente; Prapat, paesino sul lago Toba, dove al centro si trova l’isola di Samosir; e la spiaggia dell’isola di Cubadak.

Utility

• Come arrivare: è possibile raggiungere le isole indonesiane direttamente dalla città di Singapore sia attraverso traghetti che aerei. Il tempo di viaggio ha una durata media di circa 1-2 ore.
• Fuso orario: + 6 ore per Sumatra e Giava, + 7 ore per Bali e + 8 ore per l’Indonesia orientale nel periodo in cui in Italia vige l’ora solare; nel periodo in cui vige l’ora legale in Italia si deve togliere un’ora.
• Lingue: Bahasa Indonesia, l’inglese è diffuso nelle aree turistiche.
• Religione: musulmana, cattolica, induista, buddista, protestante, confuciana.
• Moneta: rupia Indonesiana.
• Telefonia: Prefisso per l’Italia: 0039
Prefisso dall’Italia: 0062 ( 21 per Jakarta). Se da un telefono fisso si chiama un numero della città nella quale ci si trova, non occorre digitare il prefisso, mentre occorre digitarlo se si chiama da un cellulare (021 per Jakarta). Rete cellulare: la copertura della rete telefonica cellulare, soprattutto nelle città, è buona e in costante espansione.
• Assistenza sanitaria: In Indonesia il livello delle strutture sanitarie pubbliche non é paragonabile agli standard occidentali. Vi sono solo poche strutture pubbliche nelle principali città del Paese (con particolare riferimento a Jakarta, Surabaya e nell’isola di Bali), ma nessuna di livello adeguato. Nella capitale ci sono anche alcune cliniche private che erogano un servizio soddisfacente ed é presente un centro trasfusionale presso la Croce Rossa indonesiana. Per eventuali emergenze o problemi gravi di salute é consigliabile rivolgersi alle strutture sanitarie della vicina Singapore (ben collegata all’Indonesia con voli frequenti e di durata inferiore alle 2 ore). Avvertenze: Si raccomanda di evitare aree rurali, fattorie, allevamenti e mercati;
• Documenti e restrizioni doganali: Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi alla data di ingresso in Indonesia.
• Patenti: Internazionale ( Modello Convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968). Guida a sinistra, sorpasso a destra.
• Clima: Il clima è caldo-umido con temperatura media di 30 gradi Celsius. Esistono due stagioni: la stagione delle piogge (ottobre-aprile) e la stagione secca (aprile-ottobre). Possibili fenomeni ciclonici nei mesi da novembre ad aprile.

Northern Territory (AUSTRALIA)

Il Territorio del Nord è un luogo in cui perdersi tra la natura desertica e selvaggia e la radicata storia aborigena. Il Red Center, caratterizzato dal vasto deserto rosso, rappresenta il cuore dell’Australia, e regala panorami mozzafiato dai colori caldi. Un luogo remoto, che merita di essere visto almeno una volta nella vita, per poi non essere mai più dimenticato.

Dove andare

DARWIN. Caratterizzata dalla tipica atmosfera tropicale, offre davvero molto da vedere: dallo splendido tramonto tra le bancarelle del Mindil Beach Markets ai ristoranti sul lungomare, dai parchi tropicali ai poli artistici. Una città tutta da scoprire, che consente l’accesso alle attrazioni principali del Territorio del Nord, come: il Litchfield National Park; le Tiwi Islands; il famoso treno Ghan, uno dei viaggi più belli del mondo, grazie al quale poter esplorare le zone dell’outback australiano; la Explorers Highway; e la Savannah Way.

ULURU. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1987, l’Uluru-Kata Tjuta National Park è uno dei parchi nazionali più famosi al mondo e può essere considerato il luogo simbolo dell’Australia intera. Per gli aborigeni e non solo, è un luogo inviolabile e magico, il protagonista è l’Ayers Rock, l’Uluru sacro degli aborigeni, visitato ogni anno da più di 400.000 persone. L’Uluru è un immane colosso di argilla rossa compressa e rappresenta il più grande “macigno” esistente sulla Terra, carico di energia e spiritualità.

KINGS CANYON. Si trova nell’area del Watarrka National Park, costituito da ripide pareti, che si sono formate in milioni di anni dall’ erosione di piccole spaccature nella roccia. Il Watarrka National Park prende il nome dal termine aborigeno che indica il bush tipico della zona (la cosiddetta acacia ligulata).

Utility

• Come arrivare: All’aeroporto di Darwin atterrano voli internazionali ed interni e moltissimi sono i voli diretti con l’Indonesia e con altri paesi del Sud-Est asiatico..
• Fuso orario: Rispetto all’Italia, aprile-ottobre, durante l’ora legale estiva in Italia:  +7.30 (Northern Territory, Southern Australia). Novembre-marzo, durante l’ora legale estiva in Australia (Quensland, Western Australia e Northern Territory non hanno ora legale): +7 (Western Australia), +8.30 (Northern Territory).
• Lingue: Inglese
• Religione: Anglicana, Cattolica ed altre confessioni cristiane.
• Moneta: Dollaro australiano
• Telefonia: Prefisso dall’Italia: 0061
Prefisso per l’Italia: 001139
Rete cellulare: ottima nei centri urbani, raramente utilizzabile nelle zone interne (anche le regioni sudorientali del New South Wales e del Victoria sono coperte solo in parte). Gli operatori sono: Telstra, Optus, Virgin, Vodafone.
• Assistenza sanitaria: l’assistenza sanitaria è di ottimo livello nelle aree urbane. Nelle aree rurali e in quelle più remote, invece, vi è scarsità di personale sanitario e le strutture ospedaliere sono poco affidabili. Si ricorda inoltre che tra l’Italia e l’Australia esiste un accordo in materia di assistenza sanitaria che consente ai turisti italiani di beneficiare della assistenza sanitaria di base garantita ai cittadini australiani dal sistema pubblico del “Medicare”, per un periodo non superiore ai 180 giorni dall’ingresso nel Paese.
• Documenti e restrizioni doganali: Passaporto: necessario, in corso di validità. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.
• Patenti: internazionale (modello Convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968). Per noleggiare un’autovettura occorre avere almeno 21 anni ed essere in possesso della patente di guida da almeno 12 mesi. Può essere richiesto un supplemento ai guidatori aventi meno di 25 anni. Circolazione a sinistra, sorpasso a destra.
• Clima: La grande estensione del paese, superiore a quella dell’intera Europa occidentale, presenta una notevole varietà di climi: il centro del Paese è desertico, mentre il nord (Queensland e Northern Territory) è subtropicale, con temperature molto elevate ed un alto tasso di umidità nei mesi estivi e temperature relativamente più fresche nei mesi invernali, comprese tra i (15 – 26 gradi).

 

Per maggiori informazioni: http://www.viaggiaresicuri.it/

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti