I fritti della cucina romana. Le ricette

Print Friendly, PDF & Email

A un buon fritto non si rinuncia mai. Dalle verdure in pastella ai filetti di baccalà, dai fiori zucca all’antico quinto quarto, i fritti della tradizione gastronomica romana conquistano sempre tutti e dirvi no, è impresa assai ardua.

Legati alla cucina popolare, dove con il poco che si racimolava dai campi e dagli “scarti” che il popolino teneva per sè dalla vendita dei tagli pregiati di bovini e pollame, i fritti romani affondano le loro radici molto lontano del tempo.
Uguali allora come oggi, lo sfrigolio dell’olio caldo quando raggiunge la temperatura di cottura, la croccantezza e la sapidità di sfizi che la tradizione gastronomica della città di Roma custodisce e condivide al tempo stesso con quanti vengono a visitarla anche solo per un giorno.

Ecco i fritti tradizionali della cucina romana e le loro ricette.

Carciofi e cervella

Carciofi e cervella

Carciofi e cervella

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 carciofi
  • 100 gr di cervello d’abbacchio
  • 100 gr di animelle d’abbacchio
  • sale
  • farina
  • 3/4 uova
  • aceto

Preparazione 

Per le frattaglie e le verdure:

  • pulire il cervello e le animelle e bollirli in acqua e aceto per 10 minuti;
  • pulire e mondare i carciofi;
  • tagliate a piccoli pezzi i carciofi e le frattaglie;
  • tuffare tutti gli ingredienti prima nella farina e poi nell’uovo battuto;
  • friggere in olio d’oliva ben caldo e servire ben caldi.

I filetti di baccalà 

Fried cod fillets and vegetables

Fried cod fillets and vegetables

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr filetto di baccalà già ammollato
  • 100 gr di farina
  • acqua frizzante o birra q.b.
  • 2 gr di lievito di birra secco
  • olio per friggere

Preparazione
Per la pastella:

  • preparare una pastella con la farina setacciata e il lievito di birra e aggiungere acqua frizzante per addensarla e
  • lavorarla con una frusta per renderla omogenea e priva di grumi;
  • lasciare riposare la pastella per un’ora.

Per il baccalà:

  • spellare il pesce e privarlo delle spine, quindi asciugarlo per bene;
  • tagliare il baccalà a filetti, immergerli nella pastella e friggerli in abbondante olio caldo;
  • servire ancora caldi.

Verdure in pastella

Verdure in pastella

Verdure in pastella

Ingredienti per 4 persone:

  •  verdure miste (broccoli, patate, carciofi e patate, in inverno; zucchine, melanzane in estate)
  •  farina
  • 1 bicchiere di acqua frizzante o di birra
  • uova
  • sale q .b.
  •  burro fuso
  • olio per friggere q.b.

Preparazione
Per la pastella:

  • setacciare la farina e unirvi 2 tuorli, un pizzico di sale e 3 cucchiai di burro fuso;
  • lavorare con una frusta diluendo con un bicchiere di birra o acqua frizzante;
  • lasciare riposare la pastella per un’ora.
  • montate a neve 2 albumi e incorporarli alla pastella in modo da ottenere un composto gonfio e soffice.

Per le verdure:

  • tagliarle a pezzi regolari;
  • immergerle nella pastella e versarle in abbondante olio caldo e friggerle;
  • salare le verdure prima di servire.

 Fiori di zucca

fiori-di-zucca-fritti

Fiori di zucca in pastella

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr fiori di zucca
  • 100 gr di farina
  • 200 gr di acqua frizzante fredda
  • 1 tuorlo
  • olio per friggere q.b.

Preparazione
Per la pastella:

  • setacciare la farina e unirvi il tuorlo e un pizzico di sale e 3 cucchiai di burro fuso;
  • lavorare con una frusta diluendo con un bicchiere acqua frizzante;
  • lasciare riposare la pastella per un’ora.

Per i fiori di zucca:

  • pulire i fiori di zucca, lavare accuratamente i fiori e farli asciugare;
  • immergerli nella pastella e friggerli;
  • servirli ancora caldi.

 

Potrebbe interessarti anche: PRIMI PIATTI ROMANI, LE RICETTE

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti