Lanterne e dragoni, Il mondo in festa per il Capodanno cinese

Due giorni fa è cominciata in Cina, e in tutto il mondo, la grande festa del Capodanno cinese, che segna l’uscita dell’anno della capra e l’arrivo di quello della scimmia.

I festeggiamenti a Singapore andranno avanti fino al 20 febbraio, con libero sfogo a sfilate di maschere di leoni danzanti, dragoni, cittadini travestiti e colorati di rosso e alberi adornati di nastri e lanterne. Esperienza imperdibile per chi si trovasse nella capitale cinese in questi giorni.
E l’Italia non è da meno, complice la grande comunità orientale che abita le città del Belpaese, pronto a riempire le strade, da Torino a Napoli, di dragoni e lanterne dei desideri, dando il benvenuto all’anno della scimmia.

Milano, dove i festeggiamenti proseguiranno fino al 14 febbraio, per passare il testimone a San Valentino. Qui la tradizionale parata vedrà sfilare il classico dragone seguito dalle esibizioni di scuole di danza e arti marziali. E Tra i vari eventi a tema organizzati per la città, da non perdere è il lancio delle lanterne, alla Fabbrica del vapore. Poi Pisa, che festeggia il nuovo anno cinese con la quinta edizione del Pisa Chinese Film Festival, in programma fino al 13 febbraio alla Stazione Leopolda. Roma, Torino e Trieste hanno anticipato i festeggiamenti al 7 febbraio.

Nel mondo, la festa è protagonista da Pechino a New York, passando per Sydney. E in Europa, da non perdere è il più grande capodanno cinese del vecchio continente, dove se non a Londra, in scena tra Trafalgar Square, Leicester Square, Chinatown e Shaftesbury Avenue.

 

Il capodanno Cinese 

Anche se i festeggiamenti si estendono per due settimane, i momenti clou sono il giorno iniziale e per quello finale. La vigilia del capodanno cinese si trascorre in casa con tutta la famiglia, prendendo parte ad un sostanzioso banchetto in cui il pesce abbonda! La casa viene addobbata con decori rossi e fiori freschi dal valore simbolico. La ritualità accompagna i primi quindici giorni del nuovo anno, dai culti dedicati alle divinità propiziatorie alle degustazioni di piatti tipici, dalla visita nelle case di amici e parenti alla Danza del leone. Fino all’eplosione di gioia per il nuovo anno con la “Festa delle Lanterne”, quando le strade si illuminano con fuochi d’artificio e tutte escono in strada con lanterne coloratissime.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti