Pasqua con lo Chef Francesco Apreda

Flaminia Vinci
Print Friendly, PDF & Email

La carta di Pasqua di Francesco Apreda rispecchia appieno le linee guida che contraddistinguono il suo talento interpretativo. Gli ingredienti e i piatti scelti dallo chef rappresentano la tradizione pasquale italiana  e campeggiano nel menu dell’Imàgo  sottolineando il portato simbolico  della festività.

Schermata 2016-03-18 alle 16.29.31

La Pasqua, solennità per eccellenza del calendario cristiano,  è il giorno in cui si celebra il trionfo sulla morte e la rinascita della vita, il cui paradigma è la Resurrezione di Cristo.

Per questo motivo la festività ha originato una simbologia articolata, simbologia che  ha sovrascritto quella pagana legata al risveglio della natura in primavera e ha trovato una vasta rappresentazione nelle tradizioni culinarie italiane.

Ecco allora che l’uovo, l’agnello, la colomba si sono trasformati in quei piatti che nei secoli hanno primeggiato sulla tavola della domenica pasquale.

Francesco Apreda ha scelto come  ingrediente/simbolo l’UOVO mettendolo in apertura di menu  e lo ha accompagnato agli asparagi suggerendoci un richiamo alla rinascita primaverile. 

Uovo e ricotta di pecora prosciutto iberico e asparagi

Uovo e ricotta di pecora, prosciutto iberico e asparagi

 

 

 

 

 

 

 

 

L’uovo si ritrova quale simbolo della vita già nelle credenze pagane e nelle mitologie mediterranee. In epoca persiana c’era l’uso di scambiarlo all’arrivo della primavera come atto propiziatorio per i raccolti.
In diverse regioni italiane la promessa sposa regalava alla famiglia dello sposo una torta pasquale con le uova intere.
Nel cristianesimo l’uovo diventa il simbolo della rinascita, nel suo ricordare la pietra del sepolcro dentro cui c’è una nuova vita pronta a nascere da ciò che sembra morto.

Ma sulla tavola della Pasqua italiana non spiccano solo ingredienti/simbolo.

Le tradizioni regionali sono ricche di ricette, spesso elaborate, che spaziano dalla torta salata mattutina alle infinite varietà di dolci come la cassata siciliana, la corona pasquale trentina, la ciaramicola umbra, la pastiera napoletana, per citarne solo alcuni. 

E nel menu di Francesco Apreda non poteva mancare un riferimento alle sue origini partenopee, lo chef da una rilettura del dolce tipico con la sua  Spuma di pastiera Napoletana, granita ai fiori di sambuco.

Fonte per menu,  ricette,  foto:

Ufficio stampa Chef Francesco Apreda

Ristorante Imàgo

Hotel Hassler -Roma, Italia

Ti potrebbero interessare

Francesco Apreda_Imàgo_Hassler Roma Uovo, ricotta di pecora, prosciutto iberico e asparagi di Francesco Apreda
uova-di-pasqua  Ricette e simboli della tradizione pasquale

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti