Da Monet a Matisse, l’arte dei giardini moderni a Londra

Print Friendly, PDF & Email
Claude Monet,water Lilies 1914-1915

Io devo forse ai fiori l’essere diventato pittore.

(Claude Monet)

Fino al 20 aprile la Royal Academy of Arts di Londra ospita la mostra Painting the Modern Garden: Monet to Matisse.

120 opere che celebrano i giardini moderni, grazie ai quali è possibile esaminare i cambiamenti sociali-artistici avvenuti nell’arco temporale che va dal 1860 al 1920.

Il punto di riferimento della mostra è il lavoro di Monet, appassionato di orticultura e considerato il più importante pittore di giardini nella storia dell’arte. Le sue opere vengono messe a confronto con i suoi contemporanei, in  questo contesto Monet appare come un’artista d’avanguardia in grado di anticipare non solo i tempi ma anche i movimenti, come nel caso dell’Espressionismo astratto americano.

Nel percorso espositivo della mostra emerge l’evoluzione del giardino, tema universale dell’arte moderna, spaziando dalla visione impressionista fatta di luce all’atmosfera onirica. Tra le opere di Monet non mancano diverse raffigurazioni delle sue amate Ninfee. Per la prima volta a Londra anche il trittico Agapanthus (1916-1919).

Tra le altre opere Lady in the Garden (1867); Le bassin aux nymphéas, harmonie verte (1899); Le jardin de l’artiste à Giverny (1900).

Dei colleghi sono presenti le opere di Auguste Renoir, Monet Painting in His Garden at Argenteuil (1873); di Kandinsky, Murnau The Garden II (1910); e di Bonnard, Resting in the Garden (1914). Ma anche di Manet, Tissot, Cézanne e Klimt.

 

Informazioni Utili:

Data: fino al 20 aprile 2016

Orari 10:00 – 18:00 (ultimo ingresso 17:30)

Il 20 aprile la mostra è aperta fino alle 22:00 (ultimo ingresso 21:30)

Biglietti: £17.60 prezzo intero, ragazzi sotto i 16 ingresso gratuito.

 

Fonte: https://www.royalacademy.org.uk/

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti