Natale di Roma 2016, gli eventi

Print Friendly, PDF & Email

Il 21 aprile Roma compie gli anni e in occasione del 2769° Natale di Roma, molti gli eventi che animeranno la capitale:

Musei gratis

In occasione del 2769° Natale di Roma, i Musei in Comune di Roma Capitale saranno aperti secondo l’orario ordinario e sarà possibile visitare gratuitamente le collezioni museali.

Dal 20 al 24 aprile, numerose attività didattiche tra cui la Maratona di lettura di sonetti di Belli e una serie di appuntamenti guidati dai Curatori dei Musei Civici. Divertenti appuntamenti anche per i più piccoli come la “caccia al tesoro” al Museo Carlo Bilotti.

Fanno parte dei Musei in Comune: Musei Capitolini; Centrale Montemartini; Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali; Museo dell’Ara Pacis; Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco; Museo delle Mura; Museo di Casal de’ Pazzi; Villa di Massenzio; Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina; Museo di Roma Palazzo Braschi; Museo Napoleonico; Casa Museo Alberto Moravia; Galleria d’Arte Moderna; MACRO;  MACRO Testaccio; Museo Carlo Bilotti; Museo Pietro Canonica; Museo di Roma in Trastevere; Musei di Villa Torlonia; Museo Civico di Zoologia.

Informazioni utili:
Dal 20 al 24 aprile 2016 – vari orari
Biglietto d’ingresso 21 aprile ingresso gratuito in tutti i musei civici e attività gratuite
20, 22, 23 e 24 aprile attività gratuite previo acquisto del biglietto di ingresso (ove previsto) secondo tariffazione vigente*
* non rientrano nelle gratuità la mostra dedicata a Toulouse-Lautrec presso lo Spazio Espositivo Ara Pacis e le attività del Planetario Gonfiabile presso Technotown.
Informazioni e prenotazioni (ove richiesto): tel. 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00
www.museiincomuneroma.it

Illuminazione Foro Romano

Il 21 aprile il Foro Romano torna ad accendersi nella notte, grazie a una nuova illuminazione a tecnologia Led di ultima generazione si articola lungo la Sacra via, dall’arco di Tito a quello di Settimio Severo e avvolge di luce monumenti straordinari come le Basiliche di Massenzio, Aemilia e Julia, la Casa delle Vestali, la piazza del Foro, la Curia, i templi di Saturno, di Antonino e Faustina, di Cesare, dei Dioscuri e la chiesa di Santa Maria Antiqua.

La nuova illuminazione vuole creare un legame percettivo tra questi monumenti per agevolare la lettura storica, volumetrica e funzionale delle architetture dei Fori, trasformando una sequenza di singoli reperti archeologici in un sistema articolato e complesso.

Dal tramonto all’alba il cuore antico della città di Roma sarà visibile a tutti da via dei Fori Imperiali, dal belvedere del clivo Capitolino, dalla piazza antistante il Carcere Mamertino e, grazie alla nuova illuminazione, dal 22 aprile inizieranno le visite guidate notturne al Foro.
A partire da venerdì 22 aprile, e fino al 28 ottobre 2016, la Soprintendenza apre al grande pubblico l’intero percorso illuminato del Foro Romano di notte – che si aggiunge alle visite notturne al Colosseo –, con un percorso dal titolo Luna al Foro romano che arriva dentro Santa Maria Antiqua, scoprendo sulle sue pareti un patrimonio di pitture unico nel mondo cristiano del primo millennio. Tutti i venerdì sera, le visite guidate in italiano e in inglese riuniranno gruppi di massimo 25 partecipanti per un percorso della durata di 75’, dalle 20.00 a mezzanotte (info www.coopculture.it).

Viaggi nell’Antica Roma

La Roma di Cesare e di Augusto torna a vivere in tutta la sua suggestione grazie ai Viaggi nell’antica Roma, 2 storie e 2 percorsi. Un’iniziativa, partita nel 2014 con il Foro di Augusto e ampliata nel 2015 con il Foro di Cesare, che anche lo scorso anno ha raggiunto un successo straordinario con 158.000 spettatori provenienti da ogni parte del mondo e con un altissimo gradimento complessivo.

Giovedì 21 aprile, in occasione del 2769° Natale di Roma, la città eterna celebra la sua festa con un’anteprima ad ingresso gratuito ad entrambi gli spettacoli fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria allo 060608 (è possibile prenotare al massimo 5 posti per ogni telefonata). Le repliche proseguiranno tutte le sere fino al 30 ottobre 2016.

Il progetto Viaggi nell’antica Roma racconta il Foro di Augusto e il Foro di Cesare partendo da pietre, frammenti e colonne presenti, con l’uso di teconologie all’avanguardia. Gli spettatori vengono accompagnati dalla voce di Piero Angela e da magnifici filmati e ricostruzioni che mostrano i luoghi così come si presentavano nell’antica Roma: una rappresentazione emozionante ed allo stesso tempo ricca di informazioni dal grande rigore storico e scientifico.

Due storie e due percorsi nell’antica Roma da vivere separatamente (singolo spettacolo € 15 intero; € 10 ridotto) ma anche in forma combinata nella stessa serata o in due serate diverse (combinato Foro di Cesare + Foro di Augusto intero € 25; ridotto € 17). È possibile acquistare i biglietti in loco, tramite il numero 060608, nei Punti Informativi.

Informazioni utili:

Foro di Augusto
Via Alessandrina tratto prospiciente Foro di Augusto
Orari 21.00-22.30 -23.30
Foro di Cesare
Foro Traiano, in prossimità della Colonna di Augusto
21.00 – fino alle 23.40 (ogni 20 minuti)

 

Banchina della sponda destra del Tevere (alt. Ponte Sisto)

L’opera realizzata dell’artista Sudafricano William KentridgeTriumphs and laments: un progetto per Roma, progetto dell’ Associazione Tevereterno Onlus.

Un fregio lungo 500 metri, ottenuto attraverso la pulizia selettiva della patina biologica del travertino dei muraglioni del Tevere. Una performance ideata da William Kentridge, con danze e musiche originali del compositore sud africano Philip Miller e Thuthuka Sibisi. L’evento è gratis ed aperto al pubblico, e si svolgerà il 21 aprile alle 20:30 e il 22 Aprile 2016 alle 20:30 e alle 22:30.

Per maggiori informazioni: www.tevereterno.it

 

Mostra storica delle Azalee di primavera

Cambia casa, ma solo temporaneamente, la storica mostra delle Azalee di Trinità dei Monti. Come tutti gli anni, infatti, con l’arrivo della stagione primaverile l’elegante Scalinata che si affaccia su Piazza di Spagna si arricchisce dell’esposizione degli splendidi esemplari di fiori, amatissimi da romani e turisti.

Quest’anno, in considerazione della presenza del cantiere per i lavori di restauro che interessa la sua tradizionale sede, la mostra delle Azalee verrà allestita sulla scalinata del Campidoglio e sulla salita di San Pietro in Carcere, consentendo ai turisti provenienti da tutto il mondo e alla cittadinanza di godere ugualmente della spettacolare fioritura.

Le Azalee, del genere Rhododendrum Indicum, premiate alle più importanti esposizioni europee, sono coltivate e curate durante tutto l’anno presso l’area del parco storico di San Sisto alle pendici del Celio e in un’altra area con specifico regime microclimatico nella storica Villa Doria Pamphilj dal personale del Servizio Giardini del Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale.

I fiori verranno collocati a partire dal 14 aprile e resteranno esposti per tutto il periodo della fioritura, che a seconda dell’andamento climatico dura circa un mese.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti