ENAC: passeggeri +7% negli aeroporti nazionali nel primo trimestre del 2016

Print Friendly, PDF & Email

L’Enac, (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) rilascia sul suo portale una notizia incoraggiante: i passeggeri transitati negli aeroporti nazionali – nel periodo compreso fra il 1° gennaio e il 31 marzo 2016 – sono stati 31.772.005, cifra che equivale a un aumento del 7% rispetto allo stesso periodo del 2015.

Le tabelle consultabili per la verifica dei dati sono due:

  • Traffico commerciale complessivo internazionale e nazionale – riguarda i servizi (di linea e non), e riporta il numero dei movimenti, il numero dei passeggeri e il numero di tonnellate del traffico cargo.
  • Traffico di Aviazione Generale negli aereoporti aperti al traffico commerciale – riguarda soltanto il numero dei movimenti e quello dei passeggeri.

Aeroporto Fiumicino

 

In particolare, dall’aeroporto di Fiumicino, che è il primo in Italia per il numero di passeggeri, sono transitati 8,1 milioni di viaggiatori (+3,9%) mentre a Milano Malpensa i passeggeri sono 3,9 milioni, quindi cresciuti del 5% .

A perdere sul transito dei viaggiatori sono soltanto 6 aeroporti su 45: tutti gli altri sono in aumento se paragonati al primo trimestre dell’anno precedente (all’aeroporto di  Rimini sia il traffico dei movimenti che quello dei passeggeri è cresciuto addirittura del 100% rispetto al 2015)!

Ma non solo i viaggiatori: il cargo aereo è, al momento, fra le risorse più redditizie nel panorama del traffico merci italiano, con il suo aumento del 5,6%.

Anche in questo settore gli aeroporti che sono saliti di percentuale rispetto al primo trimestre dell’anno precedente sono la maggioranza.

Un panorama più che positivo dunque: la voglia o la necessità di muoversi e di viaggiare cresce sempre di più, a dispetto della crisi – dalla quale riusciamo finalmente a intravedere una via d’uscita proprio grazie a questi “+” davanti ai nostri numeri in percentuale – e  soprattutto della paura degli attentati terroristici.

Prendendo in considerazione, quindi, l’aspetto politico e quello economico che hanno caratterizzato l’ultimo periodo, il fatto che in questi primi tre mesi del 2016 il traffico dei passeggeri sia aumentato del 7%, è un dato davvero incoraggiante e che permette di guardare con ottimismo al futuro.

 

Fonti: enac.gov.it, ansa.it

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti