Sempre meno valigie smarrite in aeroporto, 6 ogni 1000 passeggeri

Print Friendly, PDF & Email

A quanto pare il lavoro scarseggia per i ‘Lost & Found’, i servizi assistenza bagagli degli aeroporti, perché il 2016 è l’anno del minimo storico di valigie smarrite. Appena 6,5 bagagli ogni 1000 passeggeri vengono consegnati in ritardo, danneggiati o rubati.

La buona notizia arriva dal Baggage Report 2016, realizzato dalla società internazionale di servizi per il trasporto aereo Sita, che rivela come siano drasticamente diminuiti i casi di disguido sulle valigie imbarcate dai viaggiatori internazionali. Il miglior risultato raggiunto sino ad ora: inferiore del 10,5% rispetto al 2014 (allora il dato era 7,3 bagagli su 1000 passeggeri) e meno della metà dei numeri registrati nel 2003, quando i passeggeri negli scali italiani sono aumentati dell’85 per cento.

Si viaggia tanto, nel solo 2015 si sono spostate circa 3,5 miliardi di persone e i flussi turistici internazionali crescono di anno in anno. Una crescita che non dà segni di rallentamento, così il settore sta apportando decisi interventi per migliorare la gestione dei bagagli. A guidare questo processo è la International Air Transport Association (IATA), che impegna le linee aeree a tracciare ogni bagaglio lungo l’intero percorso.

“Nei prossimi tre anni il monitoraggio dei bagagli si troverà sotto i riflettori, dal momento che le compagnie aeree si stanno preparando ad attuare la Risoluzione IATA 753. Questo aumento di visibilità porterà un controllo ancora maggiore e ulteriori miglioramenti nella gestione dei bagagli – dichiara Francesco Violante, Ceo Sita – Questo significa che i passeggeri potranno tracciare la loro valigia costantemente, come succede già adesso per le spedizioni dei corrieri. Questo vuol dire più controllo e meno stress.”

“Le statistiche dei bagagli per il 2015 sono molto incoraggianti, ma complessivamente l’anno scorso i bagagli disguidati sono costati al settore ancora 2,3 miliardi di dollari – aggiunge Violante. Anche se questa è una riduzione del 3,75% rispetto al 2014, è chiaro che la gestione bagagli deve rimanere una priorità per il trasporto aereo. Garantire ai passeggeri un’ottima esperienza è fondamentale e il perfezionamento nella gestione dei bagagli porterà sia miglioramenti per i passeggeri sia un risparmio sui costi.

 

Fonte: Sita

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti