Arenzano, seri danni al patrimonio pubblico. Il via ai lavori dopo 90 giorni

Print Friendly, PDF & Email

Ingenti i danni causati dalla frana del 19 marzo sulla statale Aurelia: dopo molte polemiche e ritardi, il via ai lavori nel comune di Arenzano è stato dato lunedì 20 giugno, 90 giorni dopo l’evento che ha scosso la provincia e spezzato in due la Liguria.

La frana ha tagliato di netto l’Aurelia, la strada che costeggia tutto il litorale ligure passando per Voltri, Savona, Imperia. Con il blocco stradale, nessuna macchina, nessun turista è passato più da lì, lasciando il territorio diviso da un confine di detriti e rocce appuntinte.

Tutto il flusso degli amanti della bicicletta non attraversa più quotidianamente il paese, a discapito delle soste nei bar della passeggiata.

Ha dichiarato il vicesindaco del comune di Arenzano Daniela Tedeschi.

La sera i giovani che arrivavano in motorino da Voltri non vengono più.

Danni enormi al patrimonio pubblico che sono ricaduti sugli imprenditori locali, costretti ad assistere al sequestro dei propri beni – bar, ristoranti, stabilimenti balneari – perchè vicini all’area della frana.

Molte le proteste innalzate in questi due mesi di stallo, in cui nessuno è riuscito ad accelerare le pratiche burocratiche per dare il via ai lavori. Neppure l’appello del sindaco Maria Luisa Biorci ha ottenuto alcun risultato, soppiantanto dall’iter di competenze pubbliche delle ditte appaltatrici. Nè è servita la sua proposta di far pesare al Comune ogni soldo di spesa.

Poi, finalmente, l’Anas è riuscita a raggiungere gli accordi e iniziare il difficile restauro del fronte franoso, già seriamente offeso e oggetto di una nuova operazione di disgaggio necessario alla messa in sicurezza dei luoghi. La spiaggia al di sotto della strada restarà interdetta, a causa dei seri danni arrecati ad un edificio di proprietà comunale che accoglie anche la fauna territoriale.

Anche i locali a ridosso rimarranno chiusi almeno fino a luglio, quando, lavori permettendo, sarà forse possibile riaprire una corsia della statale.

“Sì, i lavori sono iniziati lunedì 20 giugno con tutte le operazioni sia amministrative che tecniche previste da un progetto così importante e delicato. – ha confermato a TgTourism Daniela Tedeschi – “Per fortuna le prenotazioni degli alloggi estivi non hanno subito particolari flessioni, tenendo conto anche del tempo che per ora è stato inclemente.”

 

Fonte: http://www.comune.arenzano.ge.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti