L’Antico Est d’Irlanda tra storia e leggende

Print Friendly, PDF & Email

Nell’Ireland Ancient East, ci sono 17 contee da visitare fra suggestivi paesaggi naturali, luoghi intrisi di storia e affascinanti leggende che la gente del luogo sa raccontare in maniera meravigliosa, e che si rincorrono per 5000 anni di storia.

Kilkenny Castle

Per cominciare, percorrete il Miglio Medievale di Kinkenny (possibilmente con una visita guidata da Pat Tyan): un dedalo di stradine nell’omonima città, su cui troneggia un imponente castello fatto edificare nel 1172 da Richard de Clare, conquistatore normanno meglio conosciuto come Strongbow, poi acquistato e conservato dai Butlerstorica famiglia del luogo – fino al 1935.

Fra le vie di Kilkenny – capitale delle Confederazione irlandese prima di cadere nelle mani di Oliver Cromwell – l’atmosfera medievale si respira, complici storie come quella di Alice Kyteler, prima donna irlandese accusata di stregoneria e condannata al rogo, a cui riuscì a sfuggire rifugiandosi in Inghilterra: per questo si dice della cittadina che sia la patria delle streghe.

Kilkenny è famosa per la sua birra rossa, la Smithwick’s Draught (si pronuncia “Smithicks” per una questione di slang), molto apprezzata nell’isola di smeraldo, e difficile da trovare in giro per l’Europa.

Cobh

Un’altro luogo da visitare, e che porta sulle spalle pesanti fardelli della storia, è Cobh, detta anche Queenstown, cittadina situata su un’isolotto alla foce del fiume Lee (collegata con dei ponti alla terra ferma): il porto di Cobh, infatti, è stato testimone di fenomeni come l’emigrazione irlandese in seguito alla grande carestia (1845 – 1849), della partenza del Titanic, della triste vicenda del transatlantico Lusitania, affondato dai sottomarini tedeschi nel 1915; ma è anche una meta turistica gettonata per la sua posizione particolare nella baia di Cork, per la neogotica cattedrale di San Colman e per le sue casette colorate.

Esperienza da non perdere una visita alla prigione di Wicklow, inaugurata nel 1702 per i cattolici repressi secondo le Leggi Penali: fra personaggi di cera e guide travestite da detenuti, avrete l’occasione di vedere realmente Wicklow Gaol con gli occhi di un prigioniero.

Glendalough

Merita una visita anche il sito monastico di Glendalough (che in gaelico significa “valle dei due laghi”), ospitato da una splendida cornice naturale, dove San Kevin si rifugiò per vivere da eremita prima dell’anno mille, e dove fu raggiunto da una comunità cristiana che si stabilì intorno alla sua capanna.

Newgrange

Ora facciamo un salto indietro nel tempo per l’incredibile tomba a corridoio di Newgrange, risalente al 3200 a.C. (più antica di Stoneage e delle Piramidi di Giza), e patrimonio UNESCO.

Oltre che per l’antichissimo esempio di architettura e le decorazioni interne, la tomba di Newgrange è famosa per un suggestivo evento: ogni solstizio d’inverno, il 21 dicembre, un raggio della luce dell’alba riesce a penetrare nella tomba dall’ingresso principale e illumina il corridoio.

Pochi sono i fortunati, estratti con un sorteggio tra i tanti richiedenti, che riescono a godere di questo spettacolo dal vivo, ma oggi tutti i visitatori possono vedere una simulazione del solstizio con un raggio di luce artificiale.

E, se volete vedere il dolmen più grande d’Europa (la pietra di coronamento pesa 100 tonnellate), lo troverete sulla collina di Brownshill, nella contea di Carlow.

Fonti: tourismireland.com; ireland.com

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Capodanno 2017 a Tokyo

WINTER ILLUMINATION IN TOKYO – La foresta LED incantata a Minato e la candyland ad Omotesando Durante tutto l’anno il centro Caretta Shiodome, nell’area di ...
Vai alla barra degli strumenti