Roma, alla scoperta dei nuovi capolavori alla Centrale Montemartini

Print Friendly, PDF & Email

Il museo è uno dei luoghi che danno l’idea più elevata dell’uomo

André Malraux

Dal 1° giugno la Centrale Montemartini, ex centrale termoelettrica trasformata dal 1997 in sede museale, presenta grandi novità al suo interno.

In aggiunta all’esposizione già esistente, ospiterà permanentemente capolavori esposti solo in occasioni particolari come

  • il corredo funerario di Crepereia Tryphaena
  • tre nuovi mosaici policromi
  • un mosaico raffigurante il ratto di Proserpina

Sarà esposto inoltre un ritratto dell’imperatrice Agrippina Minore, concesso temporaneamente dalla Ny Carlsberg Glyptotek di Copenaghen.

 

Seguendo il percorso espositivo troviamo

  • Il corredo funerario di Crepereia Tryphaena, appartenente ad una giovane donna morta prima di celebrare le nozze, è composto da una serie di gioielli in oro e pietre preziose e da altri raffinati oggetti da bagno, ma il reperto protagonista è sicuramente la bambola in avorio con arti snodabili, eccellente opera di intaglio di manifattura probabilmente egiziana databile attorno alla metà del II secolo d.C.

Il reperto è stato trovato a fine Ottocento durante i lavori di scavo volti alla costruzione del Palazzo di Giustizia, ora si trova in una piccola sala a piano terra.

  • Un mosaico raffigurante un labirinto all’interno di una cinta muraria, che sarà esposto per la prima volta, rinvenuto sempre a Roma nel 1958 nei pressi di piazza San Giovanni in Laterano e datato tra il 100 e l’80 a.C.

Oltre a questo saranno presenti altri due mosaici più piccoli, uno raffigurante un leone circondato da amorini, scoperto ad Anzio nel 1749, e uno raffigurante una scena ambientata lungo le rive del Nilo, rinvenuto nel 1882 durante la costruzione del Palazzo delle Esposizioni a Roma, l’opera è stata datata intorno alla seconda metà del I secolo a.C. 

I mosaici si trovano nell’adiacente Sala Colonne, sempre a piano terra.

  • Il ratto di Proserpina, un grande mosaico pavimentale che raffigura il rapimento di Proserpina da parte di Plutone, il dio dell’aldilà.

La storia narra che grazie alle preghiere della madre Cerere alla giovane vennero concessi sei mesi l’anno sulla terra, alternando così la sua esistenza tra mondo dei vivi e mondo dei morti.

Il mosaico venne scoperto nel 1885 in una tomba della via Portuense e risale alla media età imperiale e si trova al piano superiore, in Sala Caldaie.

  • La testa-ritratto in basanite dell’imperatrice Agrippina Minore, moglie di Claudio e madre di Nerone, opera concessa temporaneamente (fino a gennaio 2017) dalla Ny Carlsberg Glyptotek di Copenaghen alla Centrale Montemartini.

La scultura verrà posta accanto alla statua femminile di “Orante”, facente già parte delle Collezioni Capitoline, alla quale apparteneva originariamente come dimostrato da complessi studi scientifici degli anni Novanta del Novecento, che hanno individuato il punto di attacco tra le due opere. La statua è realizzata nella stessa preziosa pietra scura di origine egiziana.

L’opera si trova sempre al piano superiore, in Sala Macchine.

 

L’iniziativa, organizzata da Zètema Progetto Cultura, è stata promossa dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale.

Informazioni

 
Esposizione permanente dal 1° giugno 2016 alla Centrale Montenartini, Via Ostiense 106, Roma.


Orari

Martedì-domenica 9.00-19.00 
24 e 31 dicembre 9.00-14.00 
(La biglietteria chiude mezz’ora prima) 
Giorni di chiusura Lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio.

 

Per maggiori informazioni rivolgersi allo

060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)

Biglietto d’ingresso

Ingresso gratuito per i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana nella prima domenica di ogni mese.

Ingresso ordinario: 
Intero € 7,50
Ridotto € 6,50
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza): 
Intero € 6,50
Ridotto € 5,50

Fino al 30.5.2016
Capitolini Card (Musei Capitolini + Centrale Montemartini) + mostra “Campidoglio. Mito, memoria, archeologia” (01/03 – 19/06/2016)” (valido 7 giorni):
Intero € 15,00
Ridotto € 13,00
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza):
Intero € 14,00
Ridotto € 12,00

Dal 31.05.2016:
Capitolini Card (Musei Capitolini + Centrale Montemartini) + mostre “Campidoglio. Mito, memoria, archeologia, 1.3-19.6-16”, “La Misericordia nell’Arte. Itinerario giubilare tra i Capolavori dei grandi Artisti Italiani, 31.5-27.11.2016” (valido 7 giorni): 
Intero € 16,00 
Ridotto € 14,00 
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza): 
Intero € 15,00
Ridotto € 13,00

 
Promotori

Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Sponsor Sistema Musei in Comune
In collaborazione con
MasterCard Priceless Rome

Media Partner
Il Messaggero

Organizzazione
Zètema Progetto Cultura

 

Fonti:
www.centralemontemartini.org
www.zetema.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti