Turismo da record per Miami, 15.5 milioni di visitatori nel 2015

Print Friendly, PDF & Email

Nel 2015, i viaggi esperienziali, ricchi di nuove scoperte gastronomiche, attrazioni turistiche e attività sportive, sono aumentati e hanno reso famosa Miami in tutto il mondo;  infatti, i viaggiatori internazionali richiedono costantemente nuove esperienze in modo da approfondire la propria conoscenza delle diverse aree della città, come dimostrato dalla recente apertura di un nostro dipartimento dedicato al turismo multiculturale

Bruce Orosz (Chairman di GMCVB)

La GMCVB (Great Miami Convention & Visitors Bureau), ossia l’organismo ufficiale, no-profit, per le azioni di Sales e Marketing che si occupa di promuovere Miami e le sue bellissime spiagge attirando visitatori attraverso numerose campagne pubblicitarie, ha recentemente diffuso i dati record del 2015 per quanto riguarda il settore turistico a Miami, che ha visto un incremento del 6.4% nel numero di visitatori, che corrisponde a circa un milione di persone in più rispetto all’anno precedente, raggiungendo un totale di 15.5 milioni di turisti di cui 8 milioni provenienti dal mercato interno e 7.5 milioni provenienti dal resto del mondo.

Più di un anno fa, GMCVB ha lanciato la campagna marketing locale “It’s So Miami” all’interno di una strategia che aveva il fine di generare un impatto economico rilevante estendendo il periodo di permanenza dei visitatori in città. Oggi, annunciamo che New York rappresenta il primo mercato in assoluto, dal valore di $2 miliardi, congiuntamente ad altri due influenti mercati internazionali, Brasile e Colombia”, afferma il Presidente e CEO di GMCVB William D. Talbert, III, CDME.

Già, perché New York è diventato il primo mercato della destinazione, generando da solo un impatto economico record di $2.3 miliardi, eguagliato soltanto dai due mercati internazionali di Brasile e Colombia.
L’incasso ricavato complessivamente dal pernottamento di tutti quelli che hanno visitato Miami nel 2015 è da capogiro, $24.4 miliardi, risultato che ha alimentato un incremento di ben 136.100 nuove figure professionali nel settore turistico e alberghiero di quello stesso anno.

Grazie agli sforzi di GMCVB, i pernottamenti sono in aumento. Inoltre, è stato riscontrato un incremento del 5.9% dei viaggiatori provenienti dai mercati europei e del 3% di quelli latino americani, nonostante il rafforzamento del dollaro rispetto all’euro e alle valute sud americane. Su 1 milione di nuovi visitatori, circa la metà ha visitato Miami per la prima volta. Questo incremento può essere ragionevolmente attribuito sia alla incisiva campagna marketing internazionale implementata da GMCVB, sia alla collaborazione della città con l’Aeroporto Internazionale di Miami (MIA) per attrarre un maggior numero di operatori internazionali ed aumentare i collegamenti aerei verso Miami and The Beaches”, ha aggiunto il Presidente.

Infatti, è proprio grazie ad una collaborazione della città con l’Aeroporto, ad un aumento di servizi offerti dalle compagnie aeree già esistenti come l’American Airlines, e alla presenza di nuove compagnie che giungono all’Aeroporto (MIA) come: la Qatar Airways, la Turkish Airlines, la Virgin Atlantic, la British Airways, la TAP, la Lufthansa, la Air France, la Scandinavian Airways e altri vettori, che tra gli arrivi internazionali c’è stato un aumento del 7.2% nel numero di turisti provenienti da mercati emergenti quali l’Asia, il Medio Oriente e l’Australia.

Anche per quanto riguarda le strutture alberghiere si è registrato un aumento della tariffa giornaliera media pari al 5.9% rispetto all’anno precedente, e nonostante l’apertura di 14 nuovi hotel nel 2015, la città di Miami si è assicurata il record di occupancy del 78.1%.

La GMCVB prevede inoltre, grazie ad un aumento sempre crescente degli arrivi in aeroporto e all’apertura di nuove strutture alberghiere previste nei prossimi mesi, unitamente alla conclusione dei lavori di rinnovamento ed espansione del Miami Beach Convention Center, una crescita economica continua anche in futuro.

Un altro programma promosso da GMCVB che ha riscosso grande successo, è il programma “Miami Begins With Me”, un’iniziativa volta all’assistenza del cliente che, lanciata nel 2009, ha formato oltre 50.000 impiegati provenienti dalle più importanti attività commerciali e organizzazioni locali, incluso il personale dell’Aeroporto (MIA), lo staff di PortMiami e i tassisti della Miami-Dade County.

Quasi tutti i visitatori, un buon 98%, dichiara di essere decisamente soddisfatto della propria esperienza a Miami, e il 92% intende farvi ritorno in futuro.

Nel 2016, GMCVB festeggerà i primi quindici anni del suo popolare programma Miami Spice Restaurant Month che, insieme ad altri programmi marketing quali il Miami Attractions Month, sta incrementando il numero di visitatori che pernottano in città tramite brillanti iniziative che garantiscono ai viaggiatori di vivere esperienze uniche a Miami”, afferma Bruce Orosz, Chairman di GMCVB.


Fonti:

www.miamiandbeaches.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti