In viaggio col cane in UK, guida per una vacanza pet-friendly in Gran Bretagna

Print Friendly, PDF & Email

Chi non ha mai avuto un cane non sa cosa significhi essere amato

Arthur Schopenhauer

 

In Gran Bretagna dal 2000 sono state abolite le severe disposizioni di quarantena applicate per l’entrata degli animali nel Paese, è perciò diventato più facile viaggiare col proprio pet anche verso le mete inglesi.

Ci sono però alcune norme da osservare per rispettare i requisiti legali di Inghilterra Scozia e Galles in merito agli animali domestici, vediamo quali sono.


Un cane che viaggia verso il Regno Unito da un qualsiasi Paese dell’UE deve avere
:

  • Un microchip o un tattoo (il tatuaggio è valido solo se è stato fatto prima del 3 luglio 2011) con il numero di identificazione relativo

 

  • Vaccinazione antirabbica  (il microchip deve essere applicato prima della vaccinazione e bisogna attendere 21 giorni dalla data della vaccinazione prima di partire)

 

  • Passaporto (viene rilasciato dal veterinario)

 

  • Trattamento contro la tenia (Deve essere somministrato da 1 a 5 giorni prima di partire per la Gran Bretagna. Il trattamento non sarà necessario se state venendo da Finlandia, Irlanda, Malta o Norvegia)


Non è più necessario
eseguire tutti i controlli 6 mesi prima, bensì con un anticipo di 21 giorni, tempo che deve trascorrere tra la vaccinazione antirabbica e la data d’ingresso nel Paese.

L’esame del sangue e il trattamento per le zecche non sono più richiesti per cani provenienti da Paesi dell’UE.


Le regole però cambiano
se si viaggia con più di cinque cani, o se si viaggia da un paese non appartenente all’UE.


Se il vostro animale non ha questi requisiti per entrare nel paese, verrà messo in quarantena e vi saranno addebitate le spese relative.

cane-in-viaggio

Ricordiamo che ci sono norme severe riguardo alcune razze che non sono ammesse nel Paese, e che questo divieto non riguarda solo le razze specifiche riportate in seguito, ma anche cani incrociati con suddette razze o anche soltanto dall’aspetto simile.

Fate molta attenzione dunque, perché oltre a rischiare eventuali sanzioni, il cane vi potrà essere portato via dalle autorità competenti in qualsiasi momento.

Le razze, e simili, non ammesse sono:

Pitbull Terrier
Tosa
Dogo Argentino
Fila Brasileiro

 

Per quanto riguarda l’arrivo del vostro cane in Gran Bretagna, questo è possibile in aereo, treno traghetto o macchina.

Attenzione però perché per quanto riguarda il viaggio in aereo, le compagnie low-cost come EasyJet e Ryanair non ammettono animali ad eccezione dei cani guida, mentre per quanto riguarda le altre compagnie aeree è sempre bene telefonare alla compagnia prescelta piuttosto che consultare i siti per non trovarsi di fronte a disagi in aeroporto.

Ricordiamo che la compagnia di linea British Airways, sempre eccezion fatta per i cani guida, permette il trasporto di animali solo in stiva come merce, ma è sempre opportuno chiamare prima la compagnia per accertarsi che la stiva non sia già al completo.

E’ sempre opportuno organizzare il proprio viaggio verso il Regno Unito in largo anticipo, poiché per voli verso tale destinazione è necessario contattare prima la DEFRA (Department for Enviroment Food and Rural Affairs) in quanto è richiesta in anticipo la copia di tutta la documentazione del proprio animale via fax.

Per quanto riguarda il viaggio in treno, macchina o traghetto è sempre bene rivolgersi alla compagnia prescelta per ulteriori informazioni.

 

Una volta arrivati nel Regno Unito, su autobus e metropolitane non ci sono particolari restrizioni, l’importante è tenere sempre il cane al guinzaglio o nell’apposito kennel, inoltre tutti gli animali viaggiano gratuitamente.

cane al parco

Giunti a destinazione si scoprirà che ci sono molte opportunità per far scorazzare il vostro animale, poiché il Paese offre paesaggi ideali per escursioni con il vostro pet.

Una delle mete più gettonate da chi possiede un cane è la Cornovaglia, nella zona sud-occidentale della Gran Bretagna, a tal punto che l’ente turistico della regione ha creato una guida apposta per loro, dove trovare alloggi, attività ed eventi dog-friendly.

Un’altra zona molto apprezzata da chi è in viaggio col proprio animale è il Loch Lomond & The Trossachs National Park, il primo parco nazionale della Scozia col grande lago di Loch, dove passeggiare col proprio cane attraverso infinite varietà di vegetazione.

 

Con questa breve guida potrai organizzare una vacanza col tuo cane verso la Gran Bretagna avendo a disposizione tutte le informazioni necessarie per un viaggio senza stress.

 

Fonti:
www.visitbritainshop.com

Per maggiori informazioni sulle vacanze con gli animali:

cane e gatto  In viaggio con cane e gatto, come organizzare una vacanza pet-friendly
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti