L’Italia è “Pop”, le mostre dedicate al boom italiano degli anni ’60

Print Friendly, PDF & Email

L’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre lo è

Paul Klee


Fino al 27 novembre 2016 Roma è “pop” al Museo d’Arte Contemporanea MACRO, che ospiterà la mostra “Roma Pop City 60-70”.

Oltre 100 le opere in esposizione tra dipinti, sculture, fotografie, installazioni ma anche documentari e film d’artista (recuperati grazie al Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale), che raccontano la Roma in fermento negli anni del boom nei primi anni ’60, rivissuta mediante l’immaginario e la sensibilità degli artisti della così detta Scuola di Piazza del Popolo e dintorni.


Opere di artisti del calibro di

Franco Angeli, Nanni Balestrini, Gianfranco Baruchello, Umberto Bignardi, Mario Ceroli, Claudio Cintoli, Tano Festa, Giosetta Fioroni, Jannis Kounellis, Sergio Lombardo, Francesco Lo Savio, Renato Mambor, Gino Marotta, Titina Maselli, Fabio Mauri, Pino Pascali, Luca Maria Patella, Mimmo Rotella, Mario Schifano, Cesare Tacchi, Giuseppe Uncini

saranno esposti in questa mostra, che illustra un momento cruciale per la capitale che proprio in quegli anni tornò a giocare un ruolo di grande attrazione internazionale.

Un superamento della pittura informale degli anni ’50 che ha portato gli autori del tempo ad una visione mirata più al contesto urbano e alle icone del consumo di massa, anche con un maggiore impegno dal punto di vista politico e sociale, e al recupero dell’immagine e dei movimenti italiani del primo Novecento come il Futurismo e la Metafisica.

 


Dal mese di settembre
in occasione della mostra saranno organizzati anche una serie d’incontri con artisti e studiosi del settore.

 

La mostra è promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e curata da Claudio Crescentini, Costantino D’Orazio e Federica Pirani, che hanno potuto contare su un Comitato Scientifico composto da Nanni Balestrini, Achille Bonito Oliva, Maurizio Calvesi, Laura Cherubini, Andrea Cortellessa, Claudio Crescentini, Costantino D’Orazio, Raffaella Perna, Federica Pirani, Fabio Sargentini, Lorenza Trucchi.

 

INFO

MACRO
via Nizza 138, Roma

 

Orari
da martedì alla domenica ore 10.30-19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima)
Chiuso il lunedì


Info e prenotazioni

060608
www.museomacro.org


Biglietti

MACRO via Nizza:
Tariffa intera: non residenti 11,00 €, residenti 10,00 €.
Tariffa ridotta: non residenti 9,00 €, residenti 8,00 €.

MACRO via Nizza + MACRO Testaccio:
Tariffa intera: non residenti 13,50 €, residenti 12,50 €
Tariffa ridotta: non residenti 12,50 €, residenti 11,50 €

Informazioni sugli aventi diritto alle riduzioni:
www.museomacro.org

 

 

E non solo Roma, tutta l’Italia è pop.


Dal 10 settembre fino all’11 dicembre 2016 anche la Villa dei Capolavori, spazio della Fondazione Magnani Rocca a Parma sarà invasa dalla Pop Art italiana, con una mostra che prende appunto il nome di “Italia pop. L’arte negli anni del boom”.

I due capolavori che apriranno l’esposizione di circa una settantina di opere sono

“Piazza d’Italia” di Giorgio de Chirico
e un “Sacco” di Alberto Burri

due fonti primarie e storiche dell’approccio italiano alla contemporaneità.


Una rassegna che metterà a fuoco i predecessori del linguaggio della Pop Art italiana, attivi dall’immediato dopoguerra, tra cui

Giorgio De Chirico, Alberto Burri, Enrico Baj, Mario Schifano, Renato Mambor, Gianfranco Baruchello, Giosetta Fioroni, Mario Ceroli, Gianni Bertini, Mimmo Rotella, Fabio Mauri e molti altri.

 

La mostra, curata da Stefano Roffi e Walter Guadagnini, è accompagnata da un catalogo edito da Silvana Editoriale, contenente i saggi dei curatori e di altri studiosi, oltre alla riproduzione di tutte le opere esposte.

 

INFO

Fondazione Magnani Rocca
via Fondazione Magnani Rocca 4, Mamiano di Traversetolo, Parma.

 

Orari
dal martedì al venerdì continuato 10-18 (la biglietteria chiude alle 17)
 sabato, domenica e festivi continuato 10-19 (la biglietteria chiude alle 18)
Aperto anche tutti i festivi.

 

Informazioni e prenotazioni
tel. 0521 848327 / 848148 Fax 0521 848337
info@magnanirocca.it
www.magnanirocca.it

 

Biglietti
€ 10,00 (valido anche per le raccolte permanenti)
€ 5,00 per le scuole

 

Fonti:
www.museomacro.org  
www.magnanirocca.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti