Mostra su Lucio Dalla a Roma, la voce di Ron

Print Friendly, PDF & Email

Una galleria a luci blu soffuse allestita su due piani. In sottofondo le note delle sue più belle canzoni, partendo dalla base fischiettante di “Com’è profondo il mare” fino alla malinconica “Quale Allegria”. Ai lati un tripudio di primi piani che restituiscono la tipica espressione corrucciata e buona con l’occhiale tondo, sicuramente inconfondibile. È lui, Lucio Dalla, raccontato per la prima volta in una mostra monografica –“Lucio Dalla, immagini e suoni” – allestita a Roma, al Complesso del Vittoriano fino al 2 ottobre.

 

Potrebbe interessarti anche:

Lucio Dalla A Roma una mostra celebra l’immenso Lucio Dalla
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti