Dalla collezione reale britannica, Vermeer e i contemporanei in mostra in Olanda

Print Friendly, PDF & Email

 

I punti d’ombra non hanno meno importanza della luce. (Dal film ‘La ragazza con l’orecchino di perla’)

Grandi dipinti di pittori olandesi tornano a casa, seppur per qualche mese. La Regina Elisabetta li presta al Mauritshuis de l’Aia. Appartengono infatti alla collezione reale britannica e dal 29 settembre fino all’8 gennaio 2017 sbarcano nei Paesi Bassi per una mostra ‘revival’. “At Home in Holland: Vermeer and his Contemporaries from the British Royal Collection”.

Una delle collezioni più famose, quella di Sua Maestà La Regina, che annovera importanti opere di immensi pittori del secolo d’Oro olandese come

Gerard ter Borch, Gerrit Dou, Pieter de Hooch, Gabriël Metsu and Jan Steen. E uno dei più celebri e amati: Johannes Vermeer, che nelle stanze del Museo in occasione della mostra è presente con un vero fiore all’occhiello: “Lezione di musica”.

Focus espositivo è la pittura di genere, quella che vede dipinte scene e situazioni di vita quotidiana sotto molte forme e significato simbolico celato. I soggetti delle opere sono i più svariati, da semplici braccianti riuniti in una locanda a figure eleganti in ambienti ricchi. Alcune scene quotidiane sono rappresentate in modo più profondo, a volte di spessore moralistico: gli artisti mirano a rappresentare i personaggi nei loro ambienti, perfettamente riprodotti.

In mostra 22 dipinti dalla British Royal Collection e uno appartenente al Mauritshuis, “La giovane madre” di Gerrit Dou. Punte di diamante poi un capolavoro di Vermeer: “Lezione di musica” e Una donna alla toeletta” di Jan Steen, oltre a opere di altri maestri della pittura di genere olandese come Gerard ter Borch, Gerrit Dou, Pieter de Hooch, Willem van Mieris and Gabriël Metsu.

Lezione di musica

Uno dei 36 pezzi rari sopravvissuti del pittore olandese Johannes Vermeer, vero maestro nel ritrarre ambienti di vita quotidiana borghese. Quadro datato tra il 1660 e il ’62, ritrae una donna e un gentiluomo davanti a un virginale. Sopra allo strumento musicale è appeso uno specchio, nel quale si vede il riflesso del piede del cavalletto di Vermeer. La musica, in questo dipinto, è senza dubbio un simbolo dell’amore e questo è confermato dalla massima latina scritta sul verginale. Attribuito a Franc van Mieris the Elder, il dipinto è stato acquistato da Re Giorgio II d’Inghilterra e solo più tardi riconosciuto come opera di Vermeer.

Una donna alla toletta

Una donna giovane donna intenta a togliere le calze, mentre i suoi occhi incontrano quelli dell’osservatore. È questo il dipinto di Jan Steen del 1663, che mostra come il piacere fisico sia fuggevole mostrando un teschio nella porta aperta, sotto un liuto con una corda rotta.

“Mai prima d’ora un numero così elevato di dipinti provenienti dalla British Royal Collection era stato mostrato in Olanda. È un grande onore averli al Mauritshuis per la durata della mostra”, il commento di Emile Gordenker, direttrice del Mauritshuis.

Un museo che può a buon diritto definirsi come la casa dei migliori dipinti dell’epoca d’oro olandese, situato nel cuore de L’Aia, terza città più grande dei Paesi Bassi, sede del governo olandese e di molte altre istituzioni internazionali, Nazioni Unite in primis. Una collezione di circa 800 opere riconosciuta globalmente, massima espressione dell’arte del ‘600 e ‘700, che vanta capolavori come “La ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer; “Lezione di anatomia del dottor Tulp” di Rembrandt; “Il cardellino” di Fabritius; “Il toro” di Potter. Tutti parte della collezione permanente di questo seicentesco edificio.

 

Info utili

Titolo: At Home in Holland: Vermeer and his Contemporaries from the British Royal Collection

Date: 29 September 2016 – 8 January 2017

Orari di apertura
Lunedì 13:00 – 18:00
Martedì-domenica 10:00 – 18:00
Giovedì 10:00 – 20:00
Costo del biglietto
Adulti €14,00
Gruppi (>15 persone) €12,50
Ragazzi fino a 18 anni gratis

 

Fonti: Holland.com; Sito ufficiale Mauritshuis

 

Potrebbe interessarti anche:

01-guttuso-renato-crocifissione-1940_41 Guttuso e la sua opera religiosa in mostra al Quirinale
newton Le fotografie di Helmut Newton sbarcano a Genova a Palazzo Ducale
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti