La Strada del Franciacorta, alla scoperta delle terre del “signore dei vini”

Print Friendly, PDF & Email

La forza sconvolgente del vino penetra l’uomo e nelle vene sparge e distribuisce l’ardore

Tito Lucrezio Caro


La Franciacorta è una piccola oasi di natura
che si trova tra Brescia e il lago d’Iseo, un paesaggio estremamente variegato e famoso per i suoi vini rinomati in tutto il mondo.

Territorio conosciuto a livello internazionale per la sua tradizione vitivinicola è ricco di vigneti, casali e naturalmente cantine e agriturismi dove poter degustare vini pregiati di altissima qualità abbinati a grandi piatti e a suggestivi paesaggi che fanno da cornice alle vigne.

 

La zona può essere esplorata da cima a fondo seguendo l’itinerario della “Strada del Vino Franciacorta”, che fin’ora ha attirato un grande flusso di turisti da ogni parte del mondo.

La Strada del Franciacorta si snoda in un percorso di circa 80 km tra splendidi vigneti, torri medievali, castelli e piccoli borghi ed è una terra ideale per i percorsi in bicicletta, dove le morbide colline si adattano perfettamente anche ai corridori meno allenati.

 

franciacorta-viti


La Provincia di Brescia
ha segnato diversi percorsi con cartelli stradali agli svincoli principali.

I percorsi più conosciuti sono cinque, ad ognuno dei quali è stato assegnato un colore diverso, ed insieme vanno a costituire quella che è la Strada del Vino.


I percorsi sono:

 

  • Percorso Nero

Il percorso parte da Piazza della Loggia, nel centro della città di Brescia e si snoda in periferia costeggiando Urago Mella, nei pressi del Villaggio Violino. Attraversa il paese di Cellatica, il Comune di Gussago e Rodengo Saiano passando accanto all’Abbazia Olivetana e ritornando poi attraverso le stradine di campagna sul percorso di partenza.

Questo è un percorso ciclo-pedonale adatto a tutti e della durata di due ore e mezza per un percorso lungo 40 km.

 

  • Percorso Blu

Il percorso parte dall’Abbazia Olivetana di Rodengo Saiano conducendoci fino a Provaglio d’Iseo, in località Torbiere del Sebino, e attraversando Monticelli Brusati nel cuore della Franciacorta. Seguendo la pista ciclabile che va da Brescia a Paratico, attraverso le campagne di Fantecolo, Monterotondo e Camignone si arriva a Passirano.

Anche questo percorso è privo di difficoltà e adatto a tutti  della durata di due ore e mezza e lungo 30 km.

 

  • Percorso Giallo

Il percorso ci fa scoprire la parte della Franciacorta che si unisce al Sebino. Un percorso di 30 km ci porta da Iseo a Clusane costeggiando la riva del lago d’Iseo ed addentrandosi successivamente nel cuore della regione attraversando Corte Franca, fino a Calino e Bornato.

Percorso anch’esso adatto a tutti di due ore e mezza e lungo 30 km.

 

  • Percorso Verde

Il percorso esplora la Franciacorta Occidentale costeggiando il fiume Oglio con un itinerario circolare che attraversa Paratico, Capriolo, Adro, Corte Franca e ritornando nuovamente al nostro punto di partenza.

A Capriolo da non perdere lo spettacolo del fiume Oglio che scorre tra queste terre e la visita al Museo Agricolo del Vino.

Anche questo percorso è lungo 30 km per una durata totale di due ore e mezza, ma è più impegnativo e potrebbe affaticare chi non è allenato.

 

  • Percorso Rosso

Il percorso esplora la Franciacorta meridionale collegando Erbusco, Rovato e Cazzago San Martino in un itinerario chiuso.

Tappa obbligata ad Erbusco per una visita al parco delle Sculture.

Percorso lungo 37 km percorribili in due ore circa.
Nessuna difficoltà ad eccezione dell’acciottolato per raggiungere il convento della Santissima Annunciata.

cartina-percorsi_cicloturistici_franciacorta

 

Tanti anche i percorsi di trekking tra i vigneti individuati su sentieri già esistenti o su strade e carrarecce.


Gli itinerari di trekking più noti sono:

  • Trekking Brescia Iseo
  • Itinerario a piedi Monte Orfano
  • Itinerario a piedi Erbusco
  • Itinerario a piedi Monte Alto
  • Itinerario a piedi Borgonato
  • Itinerario a piedi Torrente Gaina
  • Itinerario a piedi Torrente Gandovere

 

Quest’anno inoltre il 17 e il 18 settembre torna il “Festival Franciacorta in Cantina” con tantissimi eventi organizzati dalle cantine sulla Strada del Franciacorta tra musica, arte, esplorazioni tra i vigneti e degustazioni di vini associati a piatti di chef locali.

 

Franciacorta-cantina_600x398

 

CURIOSITA’

 


FRANCIACORTA VS. PROSECCO

 

franciacorta-millesimato

 

In molti si chiedono che differenza ci sia tra Franciacorta e Prosecco poiché entrambi appartengono alla famiglia degli spumanti, ossia quei vini prodotti tramite processo di spumantizzazione (una lentissima rifermentazione del vino).

La differenza tra i due sta unicamente nella zona di produzione e nel metodo di rifermentazione usato.

 

  • Il Franciacorta viene dall’omonima zona che si trova in Lombardia e viene sottoposto al metodo classico di spumantizzazzione dove la presa della spuma avviene in bottiglia e la bollicina sarà più fine e persistente.

 

  • Il Prosecco proviene invece dalla regione del Veneto e dal Friuli Venezia Giulia e per la spumantizzazione viene usato il metodo Charmat, in cui la presa di spuma avviene in autoclave, per cui la bollicina si presenterà a grana meno fine e più immediata.

 

SCHEDA TECNICA

FRANCIACORTA DOCG

Regione: Lombardia
Area di produzione: provincia di Brescia
Uve: Chardonnay e/o Pinot Nero (è permesso l’uso anche del Pinot Bianco fino ad un massimo del 50%)
Metodo di produzione: metodo classico / rifermentazione in bottiglia
Tipologie: Pas Dosé, Extra Brut, Brut, Extra Dry, Sec o Dry, Demi-Sec
Naso: lievito e pasticceria secca, confetture, fiori appassiti, note di agrumi e di frutta secca
Palato: sapido e di piacevole freschezza, carbonica cremosa ed elegante
Abbinamento: pescato, carni bianche, salumi raffinati, risotti mediamente elaborati

brut

 

PROSECCO SUPERIORE DOCG

Regione: Veneto
Area di produzione: tra Conegliano e Valdobbiadene
Uve: Glera (è permesso l’uso anche di uve minori da disciplinare)

Metodo di produzione: metodo charmat o martinotti / autoclave
Tipologie: Brut, Dry, Extra Dry
Naso: floreale, gelsomino, rose bianche, erbe aromatiche, frutta fresca, pera, mela, albicocca
Palato: sapido e di piacevole freschezza, carbonica cremosa

Abbinamento: cridutà di pesce, salumi, formaggi freschi, uova

argento_millesimato_vdo

 


Per maggiori informazioni su dove alloggiare o degustare nella zona e sulla Strada del Vino Franciacorta consultare il sito ufficiale: www.franciacorta.net.

 

Fonti:
www.provincia.brescia.it
www.franciacorta.net

 


Potrebbe interessarti anche:

Prosecco-1 La strada del Prosecco, tra le colline di Conegliano e Valdobbiadene
VinoChiantiClassico Le vie del vino nel Chianti
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti