Le vie del vino nel Chianti

Print Friendly, PDF & Email

Il bronzo è lo specchio del volto,
il vino quello della mente.

Eschilo

Quando si parla di vino italiano la Toscana vola subito nei nostri pensieri, soprattutto per quanto riguarda la meravigliosa area del Chianti, che da sempre si contraddistingue per la sua importante tradizione vinicola.

Niente di più piacevole, quindi, che un tour toscano combinando una gita fra le incomparabili campagne del Chianti con qualche sosta nelle aziende vinicole più rinomate, per assaggiare un bicchiere di vino direttamente dal produttore (spesso le degustazioni sono accompagnate da qualche prodotto tipico della zona che si sposa bene con il vino in questione).

Chianti vista

Per capire come impostare il giro, è bene chiarire cosa si intende effettivamente con“area del Chianti”: storicamente il Chianti era una zona non molto grande, compresa nei comuni di Radda in Chianti, Castellina in Chianti e Gaiole in Chianti.

Oggi, a questo nucleo originario, sono stati aggiunti anche i territori dei comuni di Castelnuovo Berardenga e Poggibonsi (in provincia di Siena), San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa, Greve in Chianti e parte del comune di Barberino Val d’Elsa (qua invece siamo in provincia di Firenze), che rappresentano l’area di produzione del vino che conosciamo come “Chianti Classico” (dall’etichetta con il Gallo Nero).

Ma – dal punto di vista geografico – il Chianti è compreso tra le province di Firenze, Arezzo e Siena, e qui non si parla più di Chianti classico ma di Chianti dei Colli Fiorentini, Chianti dei Colli Senesi o Chianti dei Colli Aretini; il che porta, oltre ad avere una scelta più ampia, a scegliere il percorso in base alla zona che si preferisce visitare, o che si trova più comoda.

Naturalmente, più di un’azienda richiede la prenotazione della degustazione, mentre per altre è sufficiente presentarsi direttamente, ma è comunque consigliabile fare una telefonata prima.
Per chi vuole godersi il tour vinicolo senza avere paura della guida, alcune cantine offrono anche la possibilità di essere raggiunte comodamente con dei mezzi.

Vediamo, dunque, le più rinomate aziende e fattorie nella zona del Chianti Classico, per chi alloggia nel senese:

  • Fattoria Viticcio (Greve in Chianti)

Alla Fattoria Viticcio si fa degustazione di vini tutti i giorni della settimana, su prenotazione.

Un membro della famiglia sarà lo chaperon di un vero e proprio viaggio nel mondo del vino, partendo dalle vigne dell’azienda per poi passare alla cantina e all’assaggio dei vini.

  • Castello di Brolio (Gaiole in Chianti)

L’Enoteca del Barone Ricasoli è aperta per degustazioni, sia individuali che di gruppo, e i tour – su prenotazione – sono molto particolari: sono previste visite del Castello di Brolio al tramonto, picnic tra i vigneti, un tour Gourmet per far apprendere le basi del giusto abbinamento vino-cibo e anche una vera e propria scuola di cucina, per scoprire alcuni segreti della cucina toscana, sotto la guida dello Chef dell’Osteria del Castello di Brolio.
Naturalmente oltre a degustare ed acquistare i vini Ricasoli – sotto la guida del personale dell’enoteca – c’è la possibilità di acquistare anche prodotti di eccellenza del territorio toscano, come miele e olio extravergine d’oliva.

In alcuni periodi dell’anno, l’azienda è chiusa nel weekend.

Baroni Ricasoli

  • Degustazione nel Chianti con visita a San Gimignano

Per chi si trova a Siena, è consigliato questo tour pomeridiano da fare insieme a un piccolo gruppo: l’itinerario prevede soste a San Gimignano e Castellina in Chianti, con una degustazione poco fuori del paese.

San Gimignano

  • Monteriggioni, Siena e San Gimignano con degustazione nel Chianti

    Si tratta di un tour privato, che questa volta parte da Firenze per dirigersi verso le destinazioni principali vicine, ed è inclusa una degustazione di vini nel Chianti.

    Si richiede un minimo di 3 partecipanti.
  • La Casa del Chianti Classico (Radda in Chianti)

Inaugurata nel Giugno 2014 – e ospitata dall’antico Convento di Santa Maria al Prato a Radda in Chianti – La Casa del Chianti Classico è la prima dimora dell’eccellenza enoculturale del Consorzio Vino Chianti Classico.
Un’enoteca con la più grande collezione al mondo di etichette Chianti Classico, un luogo per eventi enogastronomici, con corsi dedicati al vino e mostre.

Per chi invece si trova a Firenze e dintorni:

  • Torre a Cona (Rignano sull’Arno)

Nel Wine Resort Torre a Cona, a Rignano sull’Arno, le degustazioni di vino – accompagnate da prodotti toscani – vengono ospitate dall’antico granaio della fattoria, che è anche wine shop.
Su prenotazione.

Casa del Chianti Classico

  • Fattoria Dianella (Vinci)

Situata sulle colline di Vinci, (la città di Leonardo), la Fattoria Dianella offre oltre 25 ettari di vigneti.
Qui Francesco e Veronica Passerin d’Entrèves seguono la lavorazione del vino in ogni sua fase, dalla raccolta dell’uva fino al lavoro nelle cantine, dove hanno anche creato un museo della produzione vinicola.
Oltre alle cantine e al wine shop, su prenotazione, si possono visitare anche le vigne.

  • Fattoria Il Lago (Dicomano)

La Fattoria Il Lago si trova nel Mugello, (circa 30 km a nord da Firenze), e organizza visite guidate alle cantine e la degustazione dei vini di sua produzione (Chianti Rufina DOCG) e di olio extravergine d’oliva.

  • Il Trebbio (S. Brigida)

Costruito dalla storica famiglia fiorentina de’Pazzi (che organizzarono la famosa congiura contro l’egemonia dei Medici nel 1478), il Castello del Trebbio si appoggia sui colli fiorentini, a Santa Brigida.

Castello del Trebbio
Al castello sono organizzate visite alla cantine, degustazioni e dei light lunch individuali o per gruppi.

Fonti: chianti.com, ricasoli.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti