Taste of Roma 2016, la cucina dei grandi chef che delizia i palati a prezzi accessibili a tutti

Print Friendly, PDF & Email

Se non siete capaci di qualche stregoneria, è inutile che vi occupiate di cucina

Sidonie Gabrielle Colette


E’ ufficialmente iniziato da ieri il Taste of Roma 2016, che fino a domenica farà vibrare le nostre papille gustative con piatti gourmet preparati da chef dell’alta cucina a prezzi davvero economici, dai 5 ai 10 euro.

 


Alle 19.00 di ieri sera
durante l’anteprima dell’evento culinario sono stati presentati tutti e 13 gli chef che per quattro giorni ci delizieranno con menu d’alta cucina:

Adriano Baldassarre (Tordomatto)
Alba Esteve Ruiz (Marzapane Roma)
Alessandro Narducci (Acquolina)
Andrea Fusco (Giuda Ballerino)
Angelo Troiani (Il Convivio Troiani)
Cristina Bowerman (Glass Hostaria)
Daniele Usai (Il Tino)
Davide Del Duca (Fernanda Osteria)
Francesco Apreda (Imago all’Hassler)
Giulio Terrinoni (Per me)
Heinz Beck (La Pergola-Hotel Rome Cavalieri)
Roy Caceres (Metamorfosi)
Stefano Marzetti (Mirabelle Hotel Splendide Royal)


A tagliare il nastro insieme agli chef anche due splendide Miss di quest’anno:

Nadia Nefzi, Miss Roma 2016 e Federica Proia, Miss Lazio 2016.

 


Quest’anno, oltre ai menu di 4 portate negli stand allestiti per gli chef e i vari appuntamenti con lezioni di cucina live, showcooking e imperdibili esperienze culinarie come il Sensational Dinner e il Blind Taste, due importanti novità:

  • Il Charity Restaurant con un menu di 4 portate firmato da 4 grandi chef:
    Anthony Genovese, Oliver Glowig, Gianfranco Pascucci e Massimo Viglietti
    il cui ricavato verrà interamente devoluto a 4 onlus:
    LeuceVia, Coe, Seme della Speranza e WWF e ai territori colpiti dal terremoto.

 

  • Lo stand della Regione Lazio dove, con donazioni libere che partono da un minimo di 15 euro, si potrà prendere tutto il necessario per la preparazione dell’Amatriciana e il cui ricavato verrà interamente devoluto ai territori del Lazio colpiti dal terremoto.

 

 

Tra le delizie di quest’anno anche:

 

  • Il Tacos di manzo Irlandese, spezie e sorbetto di peperoni di Andrea Fusco

 

  • I Fusilli al pesto di pistacchio e basilico su spuma di patate affumicate e mazzancolle e il Crudo di gamberi rosa e pesce San Pietro su crema di Grana Padano e infuso di peperoni entrambi di Heinz Beck


Anche quest’anno l’evento è stato allestito nei giardini pensili dell’Auditorium Parco della Musica di Roma in cui si alternano gli stand dei grandi chef, quelli degli sponsor e quelli preparati per gli appuntamenti di quest’anno, tra cui il DegustiBus, la lussuosa struttura a forma di autobus dedicata all’esperienza “In viaggio con Heinz Beck” che propone un viaggio gastronomico intorno al mondo passando da Roma a Tokyo e dal Portogallo a Dubai.

 

 

 

Informazioni

Taste of Roma 2016
Auditorium Parco della Musica, Via Pietro de Coubertin 30, Roma


Orari

Giovedì 15 settembre – dalle 19.00 alle 24.00
Venerdì 16 settembre – dalle 19.00 alle 24.00
Sabato 17 settembre – dalle 12.00 alle 17.00 e dalle 19.00 alle 24.00
Domenica 18 settembre – dalle 12.00 alle 17.00 e dalle 19.00 alle 24.00


Biglietti

I biglietti sono acquistabili sul sito www.tasteofroma.it, attraverso tutti i canali e punti vendita TicketOne.it oppure direttamente, sia in prevendita che in loco, alla biglietteria dell’Auditorium fino a 8 ore prima della sessione scelta.

  • Standard  – 16 euro  consente l’accesso all’evento e alle attività interne
  • VIP – 60 euro consente l’accesso all’evento e alle attività interne con una serie di benefit aggiuntivi 
  • Junior (13-18 anni) 10 euro – ingresso ridotto per i più giovani
  • Kids (5-13 anni) 5 euro – ingresso ridotto per i bambini
  • Minori di 5 anni ingresso omaggio
  • Diversamente abili – ingresso standard ridotto (Accompagnatore – biglietto standard omaggio)

I disabili deambulanti hanno l’obbligo di presentare documentazione medica attestante l’invalidità presso il botteghino dell’evento all’atto di acquisto del biglietto d’ingresso.

 

Info:
www.tasteofroma.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti