Oscar Wilde, The Happy Prince e altre fiabe

Print Friendly, PDF & Email

Durante il periodo delle festività natalizie, RvB Arts inaugurerà con due eventi – il 1 e il 2 dicembre a via delle Zoccolette e a via Giulia – la mostra Oscar Wilde, The Happy Prince e altre fiabe, aperta fino al 14 gennaio, una collettiva che prende spunto dalle nove fiabe scritte dal celebre autore irlandese per intrattenere i suoi figli.

Con la sua straordinaria versatilità creativa, Wilde inventò un mondo incantato fuori dal tempo: sogni cavallereschi popolati da principi, re, streghe, nani e sirene, e perfino avventure esotiche in un Oriente di fantasia. Il principe felice, Il gigante egoista, L’usignolo e la rosa, Il pescatore e la sua anima sono alcuni dei racconti che hanno ispirato i 17 artisti coinvolti in questa collettiva dedicata a Wilde e alla sua ricerca della bellezza.

Con opere che vanno dalla pittura, alla scultura, al disegno, al collage, alla fotografia, ogni artista fornirà al visitatore un’interpretazione del tutto personale di queste favole che parlano più agli adulti che ai bambini. Come disse Wilde stesso, le fiabe furono scritte “non per fanciulli, ma per persone dall’animo fanciullesco, tra i diciotto e gli ottanta anni”.

Durante l’inaugurazione, entrambi i giorni, saranno sorteggiate 4 opere donate dagli artisti per supportare l’istruzione dei bambini della baraccopoli Deep Sea, Nairobi, Kenya, progetto curato da AfrikaSì Onlus.
I sostenitori faranno un’offerta libera a partire da € 2,00 per partecipare all’estrazione finale.

I 4 biglietti che risulteranno vincitori riceveranno in premio unopera darte creata specificamente per l’esposizione Per questa speciale occasione saranno presenti, a sostegno della causa, alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, i quali estrarranno i numeri vincitori e consegneranno le opere.

Creata da Michele von Büren, RvB Arts promuove l’Accessible Art. Scova talenti emergenti e organizza mostre ed eventi con lo scopo di far conoscere l’arte contemporanea in maniera divertente ed informale, rendendola anche abbordabile da un punto di vista economico.

Fonti: comunicato di pennarossapresslab.com

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

A Lucca abiti del primo impero napoleonico

Lucca. Un’occasione unica per riscoprire l’epoca in cui Lucca era una delle capitali dell’impero napoleonico. Questo il senso del nuovo allestimento del Museo nazionale di ...
Vai alla barra degli strumenti