“I Tesori nascosti. Tino di Camaino, Caravaggio, Gemito”, la grande mostra di Napoli a cura di Vittorio Sgarbi

Print Friendly, PDF & Email

L’arte è magia liberata dalla menzogna di essere verità

Theodor Adorno

Fino al 28 maggio 2017 nella Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta di Napoli la mostra dal titolo “I Tesori nascosti. Tino di Camaino, Caravaggio, Gemito”, a cura di Vittorio Sgarbi, racconta il percorso della storia dell’arte italiana dal Medioevo al Novecento.

Un’esposizione che “porta alla luce” ciò che normalmente è “nascosto”:

opere d’arte che non sono esposte nei musei pubblici ma appartengono a fondazioni bancarie, istituzioni e collezionisti privati, e di conseguenza difficilmente visibili al grande pubblico.

Una mostra che con oltre 100 opere esplora il percorso della storia dell’arte italiana attraverso l’evoluzione degli stili e delle correnti creando una vera e propria “geografia artistica”, tenendo conto delle sue molteplici tinte e sfumature, e ospitando nella Basilica i capolavori provenienti da diverse scuole e regioni.

“La caccia ai quadri non ha regole, non ha obiettivi, non ha approdi, è imprevedibile. Non si trova quello che si cerca, si cerca quello che si trova. Talvolta oltre il desiderio e le aspettative”

queste le parole di Vittorio Sgarbi, curatore della mostra che ha ispirato proprio l’allestimento della stessa.

La rassegna d’arte è una prosecuzione della mostra “Il Tesoro d’Italia” tenutasi all’Esposizione Universale di Milano nel 2015 e che, considerato l’enorme successo con oltre 850.000 visitatori, si è in seguito trasferita dal 13 aprile al 6 novembre 2016 nelle aree espositive del MuSa – Museo di Stato di Salò, proponendo il percorso “Da Giotto a de Chirico”.

Oggi a Napoli prende il nome “i Tesori nascosti. Tino di Camaino, Caravaggio, Gemito” e tra le novità rispetto alle precedenti edizioni con 150 opere, troviamo il dipinto del Michelangelo Merisi detto Caravaggio “La Maddalena addolorata”.

Valore aggiunto della mostra è la sede, la Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta di Napoli anch’essa “tesoro nascosto” che edificata nella prima metà del VI secolo nell’area più antica della città, fu la prima dedicata alla Vergine e dopo un lungo periodo di abbandono torna ora al massimo del suo splendore con questa mostra.


CREDITS

La mostra curata da Vittorio Sgarbi è stata prodotta da Fenice Company Ideas e Radicinnoviamoci, gode del patrocinio dell’Arcidiocesi della Città di Napoli, della Regione Campania, del Comune di Napoli e della città Metropolitana di Napoli, con il supporto di Orizzonti Italia.

 

“I Tesori nascosti. Tino di Camaino, Caravaggio, Gemito”
Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta, Piazzetta Pietrasanta 17-18 (via dei Tribunali) Napoli

Dal 6 dicembre 2016 al 28 maggio 2017

Orari
Da Lunedì a Venerdì dalle 10:00 alle 20:00
Sabato e Domenica dalle 10:00 alle 23:00 (con estensione fino a mezzanotte da marzo 2017)
Festività:
24 e 31 dicembre dalle 10:00 alle 17:00
25 dicembre e 1 gennaio dalle 12:00 alle 20:00
(la biglietteria chiude un’ora prima)

Tutti i tipi di biglietto (anche quello gratuito) includono il download dell’App della mostra “i Tesori nascosti” da cui sarà possibile ascoltare l’audio guida con la voce di Vittorio Sgarbi e approfondire i contenuti delle opere d’arte esposte. (Sia per iPhone che per Android). É possibile acquistare le cuffiette in mostra al costo di € 1,00.

Infoline e biglietteria:
tel. 081 19230565

Biglietto intero € 12,00

Biglietto ridotto € 10,00
Insegnanti, militari, forze dell’ordine non in servizio, residenti
Under 26 e over 65
Gruppi (minimo 10 persone)

Convenzioni € 7,00

Biglietto ridotto speciale € 6,00
Studenti universitari
Ragazzi dai 6 ai 18 anni
Dipendenti del Comune di Napoli o del Ministero dei Beni Culturali
Dipendenti Credem
Giornalisti non accreditati

Biglietto ridotto scuole € 4,00 (con 1 accompagnatore gratuito ogni 15 alunni)

Biglietto omaggio
Bambini fino a 6 anni
Disabili e accompagnatori

Biglietto famiglia
1 o 2 adulti + ragazzi under 18 = adulto € 10,00 – ragazzi € 4,00.

 

Fonti:
www.itesorinascosti.it

 

 

Potrebbe interessarti anche:

canestra-di-frutta-caravaggio

“L’origine della natura morta in Italia. Caravaggio e il Maestro di Hartford”

immagine-guida_web

Gli scatti ‘Senza confini’ di Steve McCurry in mostra a Napoli

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti