Ricette natalizie alternative, il gusto speziato del vegan

Print Friendly, PDF & Email

Il peccato di gola è quello che, mantenendoci in vita, ci permette di esercitare tutti gli altri

Cesare Marchi


Quest’anno per le feste invece delle classiche ricette di Natale, perché non provare delle ricette alternative?

Magari all’insegna del veg che ultimamente sta impazzando ovunque con locali e ristorantini sparsi in tutta Italia.

Ricette dal gusto unico e speziato senza utilizzo di carne e derivati animali.

Sapori nuovi, alternativi e sempre più apprezzati dalle persone, anche quelle che non scelgono una dieta veg, ma che sono comunque incuriosite da questa nuova concezione di cucina.

Scopriamo alcune ricette alternative per un Veg Natale!

 

Vellutata di carote alla cannella

vellutata-di-carote

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di carote
  • 2 patate medie
  • mezza cipolla
  • 1 l di brodo vegetale (se non lo avete usate 1 l di acqua)
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere sale pepe

Per guarnire

  • 2 scalogni
  • 20 g di burro
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • erba cipollina q.b.

Preparazione

  • Versare in una pentola dai bordi alti le carote e le patate pelate e tagliate a pezzetti, la cipolla e un litro di brodo vegetale o di acqua.
  • Fate cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti, finché le verdure non si saranno ben ammorbidite.
  • Quando le patate e le carote saranno cotte creare una crema densa e omogenea con il minipimer e aggiustare di sale, pepe e cannella.
  • Per creare la guarnizione sciogliere il burro in un pentolino, aggiungere lo scalogno tritato e un cucchiaino di zucchero.
  • Quando lo scalogno si sarà caramellato togliere dal fuoco.
  • Servire la vellutata di carote alla cannella e guarnitela con lo scalogno caramellato e una spolverata di erba cipollina.

 

Fagottini alle verdure

fagottini-verdure_img_0384_650

Ingredienti per 15 fagottini

  • 250 g di farina di avena
  • 120 g di acqua (meglio se frizzante)
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 8 g di sale erbe aromatiche (salvia, basilico, erba cipollina) q.b.

Per il condimento

  • 1/2 cipolla
  • 1 carota
  • 1/2 zucchina acidulato di umeboshi

Strumenti

  • coppapasta diametro 10 cm

Preparazione

  • In una ciotola capiente setacciate la farina di avena, aggiungete il sale, le erbe aromatiche e l’olio extravergine di oliva.
  • Iniziate a lavorare gli ingredienti e mano a mano versate l’acqua continuando a mescolare bene.
  • Dovrete ottenere un impasto omogeneo e morbido che lascerete riposare per circa 30 minuti a temperatura ambiente.
  • Tagliate a dadolini molto fini le verdure e fatele saltare in una pentola antiaderente con un filo di olio extravergine per 10 minuti circa.
  • Condite con un paio di cucchiaini di acidulato di umeboshi che conferiranno l’acidità e la sapidità corrette.
  • Stendente l’impasto di uno spessore molto sottile (2 o 3 mm) e con un coppapasta circolare tagliate dei dischi che andrete a riempire nel centro con un cucchiaino di verdure cotte.
  • Chiudete a metà i dischetti premendo bene per sigillare la pasta sui bordi con i rebbi di una forchetta.
  • Date una spennellata di olio sulla superficie di ciascun fagottino e infornateli a 190 gradi per 20 minuti.
  • Lasciate freddare e servire.

 

Maltagliati alle castagne con ragù di zucca

maltagliati-alle-castagne_img_0437_650

Ingredienti per 4 persone

Per i maltagliati

  • 200 g farina di semola
  • 50 g di farina di castagne
  • 155 ml di acqua
  • 5 g di sale

Per il condimento

  • 300 g di zucca
  • 8 funghi shiitake
  • olio extravergine di oliva
  • 1/2 cipolla

Preparazione

  • Per prima cosa mettete in ammollo i funghi shiitake.
  • A parte in una ciotola setacciate le farine in maniera da non avere grumi.
  • Aggiungete il sale e poi piano piano l’acqua mentre con le mani lavorate gli ingredienti sino ad ottenere un composto liscio ed elastico.
  • Formate una palla e lasciatela riposare a temperatura ambiente avvolta dalla pellicola trasparente per almeno 30 minuti.
  • Dopo il riposo stendete l’impasto su una spianatoia cosparsa di un sottile strato di farina e cercate di raggiungere uno spessore di 3 millimetri.
  • Con un coltello formate delle strisce rettangolari di 5 cm di larghezza e tagliate dei rombi di pasta molto irregolari che andrete a posizionare su un piano infarinato.
  • Ora tagliate la cipolla a dadini e fatela rosolare in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine.
  • Appena avrà preso un po’ di colore aggiungeteci gli shiitake, che avrete nel frattempo strizzato e tagliato a dadini; continuate a cuocere per circa 10 minuti. 
  • A parte grattugiate la zucca o tagliatela a dadini molto piccoli e aggiungetela in padella con la cipolla e i funghi.
  • Cuocete velocemente a fiamma alta per circa 5 minuti avendo, nel caso ce ne fosse bisogno aggiungete un mestolo di acqua calda.
  • Cuocete la pasta in abbondante acqua salata il tempo necessario che dipende molto dallo spessore che avete raggiunto quando l’avete lavorata dopo il riposo.
  • Scolatela al dente e conditela con il sugo di zucca.

Risotto ai carciofi con pere, zenzero e zafferano

risotto-zafferano-carciofi-zenzero-05

Ingredienti per 2 persone

  • 160 g di riso carnaroli
  • 100 g carciofi
  • 10 g zenzero
  • 1/2 cucchiaino di zafferano
  • 10 g sciroppo d’agave
  • 1/2 pera williams
  • 1 scalogno
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio extravergine d’oliva
  • brodo vegetale
  • sale
  • 1 noce burro di soia o margarina

Preparazione

  • Trita finemente lo scalogno e fallo appassire in un tegame con un filo d’olio.
  • Prima del riso, aggiungi lo zafferano e fallo tostare per far sì che sprigioni tutto il suo aroma.
  • Tosta il riso per un paio di minuti e sfuma con il vino bianco.
  • Bagna con del brodo e aggiungi i carciofi già puliti e tagliati in piccoli spicchi.
  • Aggiungi il sale e continua ad allungare con del brodo finché il risotto ai carciofi non raggiungerà la perfetta cottura.
  • Nel frattempo prepara lo zenzero tritato a minuscoli dadini e le pere tagliate a carpaccio senza togliere la buccia.
  • A fine cottura, spegni il fuoco e manteca con del burro vegetale, aggiungi un cucchiaio di sciroppo d’agave, lo zenzero e dai una bella rimestata.
  • Metti il coperchio e lascia riposare qualche minuto.
  • Servi il risotto ai carciofi accompagnato dal carpaccio di pera

 

Cotoletta di sedano rapa con crema di castagne e rosmarino

cotoletta

Ingredienti per 4 persone

Per le cotolette

  • 1 sedano rapa
  • farina di mais
  • farina di ceci
  • latte vegetale (soia o riso)
  • sale
  • erbe aromatiche tritate (timo, maggiorana)
  • olio extravergine di oliva

Per la crema di castagne

  • 100 g di farina di castagne
  • brodo vegetale caldo q.b
  • 80 g di olio extravergine di oliva
  • rosmarino
  • sale

Preparazione

  • Pulite il sedano rapa privandolo della scorza, poi tagliatelo a fette dello spessore di 5 mm circa. 
  • Cuocete le fette in abbondante acqua sino a quando non si saranno ammorbidite e lasciate intiepidire.
  • In una ciotola unite le farine, il sale e le erbe aromatiche mentre in un altro contenitore versate il latte vegetale che avete scelto.
  • Immergete ciascuna fetta nel latte e poi nelle farine speziate avendo cura di premere bene con le dita della mano per far aderire le farine alla superficie di ciascuna fetta.
  • In una padella antiaderente scaldate una quantità abbondante di olio extravergine di oliva portandolo ad una temperatura di circa 170/180 gradi.
  • Immergeteci le fette di sedano rapa e cuocete sino a quando la superficie diventerà croccante.
  • Tritate finemente il rosmarino.
  • Nel frattempo in un pentolino scaldate l’olio extravergine di oliva con la farina di castagne.
  • Appena il composto tenderà a bollire aggiungete il brodo vegetale sempre mescolando con una frusta da cucina in modo da evitare la formazione di grumi e sino a quando avrete raggiunto la cremosità desiderata.
  • Aggiungete il rosmarino e correggete di sale.
  • Ora non vi resta che accompagnare ogni fetta di sedano rapa con la crema di castagne.

 

Polpette di lenticchie speziate

polpette-lenticchie

Ingredienti

  • 300g di lenticchie lessate
  • 1 foglia di alloro
  • 2 foglie di salvia
  • prezzemolo fresco tritato
  • coriandolo fresco tritato
  • 1 scalogno
  • curry
  • noce moscata
  • peperoncino in polvere
  • olio evo
  • vino bianco
  • sale
  • pane grattugiato

Preparazione

  • Tritate finemente lo scalogno e fatelo imbiondire in olio evo, aggiungete le lenticchie lessate, l’alloro e la salvia.
  • Bagnate con mezzo bicchiere di vino bianco, salate e procedete con la cottura per 15 minuti.
  • Trasferitele in un contenitore abbastanza capiente e con il minipimer ridurre le lenticchie in purea.
  • Aggiungete in seguito le spezie in polvere, il coriandolo ed il prezzemolo.
  • Amalgamate bene ed aggiungete poco alla volta il pane grattugiato, quanto basta per ottenere un composto facilmente lavorabile.
  • Formate le polpette e friggetele pochi minuti in abbondante olio d’oliva.
  • Lasciar freddare due minuti e servire.

 

Torta albero di natale mandorle e cannella

albero-speziato-alle-mandorle-e-cannella

Ingredienti per la torta

  • 200 g farina 00
  • 60 g fecola o amido di mais
  • 150 g zucchero di canna
  • 150 g mandorle pelate
  • 1 bustina di lievito
  • 260 ml acqua
  • 60 ml olio evo
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • cannella in polvere
  • vaniglia (aroma o estratto)

Per decorare

  • 3-4 kiwi
  • bacche di ribes rosso
  • 1 lattina di latte di cocco (tenuta in frigo tutta la notte)
  • zucchero a velo

Preparazione

  • In una capiente ciotola setacciate la farina, la fecola (o l’amido di mais) e il lievito.
  • Aggiungete quindi lo zucchero, le mandorle tritate, il sale, la cannella in polvere, un po’ di aroma vaniglia o di polvere di vaniglia e la buccia del limone.
  • In un bricco a parte miscelate acqua e olio e aggiungete poco per volta agli ingredienti secchi mescolando con una frusta a mano o elettrica. 
  • Versate quindi in uno stampo a forma di albero di Natale (quelli usa e getta fatti con la carta da “panettone”) e cuocete in forno preriscaldato a 170° per 40 minuti circa. 
  • Una volta che la torta è raffreddata, procedete alla decorazione.
  • Sbucciate i kiwi e tagliateli a fette.
  • Ognuna delle fette andrà poi ulteriormente divisa a metà, per ricoprire la superficie della torta come fossero una sorta di foglie, sovrapponendole leggermente le une alle altre. 
  • Decorate con le bacche di ribes, sparse qua e là, e con ciuffetti di panna di cocco, ottenuta montando con le fruste solo la parte solida del latte di cocco, unita a una puntina di estratto di vaniglia (e, se la preferite più dolce a un po’ di sciroppo di agave, o malto di riso). 
  • Infine, spolverizzate la vostra torta albero di natale con lo zucchero a velo per creare un simpatico “effetto neve”.

 

Fonti:
Vegolosi.it

 

Potrebbe interessarti anche:

cesto

Cesti natalizi DOP e IGP, quest’anno sotto l’albero i prodotti tipici regionali

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti