I Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco: #UNITE4HERITAGE

Print Friendly, PDF & Email
Il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO si riunirà per la II Assemblea Nazionale a Napoli, dal 13 al 15 gennaio 2017.
Se il grido di battaglia è l’hashtag #UNITE4HERITAGEuniti per il patrimonio culturale – la causa da difendere è la salvaguardia la promozione del patrimonio cultuale e della diversità, anche attraverso l’utilizzo consapevole del social network.
 
L’iniziativa, patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, dal Ministero dei beni e delle attività culturali e turismo – MiBACT, dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli, dall’Ordine degli Ingegneri di Napoli e dall’Associazione Nazionale Giovani Agricoltori -ANGA, rappresenta il momento di confronto più importante tra i giovani italiani sulle grandi tematiche dell’UNESCO.

Sono 300 i delegati tra i 20 e i 35 anni, rappresentanti di tutte le regioni d’Italia per promuovere #UNITE4HERITAGE, e molti i nomi di rilievo nazionale e internazionale tra i relatori e gli ospiti: Irina Bokova, Direttore Generale UNESCO (in collegamento da Parigi); Franco Bernabè, Presidente Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario  Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo; Antimo Cesaro, Sottosegretario    Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo, Luigi de Magistris, Sindaco di Napoli, Francesco Caruso, Consigliere Speciale UNESCO della  Regione Campania.

L’Assemblea si svolgerà in location d’eccezione:

  • venerdì 13 alle ore 15.00 presso la Sala dei Baroni, Castel Nuovo, Comune di Napoli (evento aperto al pubblico)
  • sabato 14 presso la Basilica di S. Giovanni Maggiore, affidata dalla Curia di Napoli alla Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri
  • Palazzo Caracciolo (eventi riservati ai soci UNESCO e giornalisti accreditati).

Coordina i lavori il Presidente di UNESCO Giovani, Paolo Petrocelli, che presenta l’iniziativa:

 “Il nostro Comitato Giovani si sta rapidamente affermando come una delle nuove realtà di riferimento per la promozione dei valori dell’UNESCO, anche a livello internazionale.
A Napoli presenteremo un bilancio decisamente positivo del nostro primo anno di attività e  fisseremo nuovi ambiziosi obiettivi per il 2017.
In collaborazione con le principali istituzioni locali e nazionali, abbiamo realizzato nel 2016    oltre 100 iniziative su tutto il territorio, portando il nostro Comitato all’interno di scuole,  accademie, università, musei, teatri. Abbiamo incontrato migliaia di giovani italiani, con loro abbiamo parlato di patrimonio, futuro, innovazione. Ci siamo confrontati con ministri, presidenti di regione, sindaci, assessori, ambasciatori, studiosi, professori universitari, scienziati, giornalisti, artisti. Da Napoli, assieme ad oltre 300 delegati provenienti da tutte le regioni d’Italia, lanceremo un importante piano annuale di valorizzazione e promozione tra i giovani dello straordinario patrimonio culturale italiano. Il nostro Comitato guarda al futuro con un grande senso di responsabilità e speranza. Siamo pronti a fare la nostra parte, al fianco della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO”.

Nel corso dell’Assemblea sarà, inoltre, nominato Ambasciatore del Comitato Giovani per l’UNESCO Giovanni Caccamo, cantante e conduttore televisivo, e per la Campania, Antonio Giuseppe Martiniello, CEO di KellerArchitettura, uno degli studi di architettura più importanti del panorama internazionale, imprenditore e co-fondatore di Made in Cloister, progetto di rigenerazione urbana nato nel 2012 con il restauro del Chiostro cinquecentesco della Chiesa di Santa Caterina a Formiello, tornato ad essere “fabbrica del fare”, in cui si coniugano contenuti sociali e artistici in una nuova chiave sostenibile per il territorio.

 Fonti: unescogiovani.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti